Skip to content

STAR TREK – L’ira di INTO DARKNESS – la recensione

14/06/2013

Il mondo si divide tra fan di Guerre Stellari e fan di Star Trek.
Sì, a volte piacciono entrambe le serie, ma se uno dovesse obbligarvi a fare una scelta, credo che nessuno avrebbe dubbi su dove schierarsi.
Poi ci sono gli altri, quelli che sono indifferenti a entrambe le serie, e che anzi, ci guardano senza comprendere. E sono quelli che useremo come forza lavoro a basso prezzo. O come alimento.
Gli Eloi, insomma.

Per sgombrare il campo dai dubbi, vi dirò che la prima volta che mi sono messo in maschera per carnevale, mi sono vestito da Spock. La seconda volta da DARTH VADER. Ma la terza, da Capitano Kirk.

Quando ho comprato l’auto, nel 2005, la prima volta che sono uscito in strada, ho messo nel lettore cd questa musica:

Essendo un Vecchio, per me i personaggi di STAR TREK restano questi:

cast

Infine, credo di essere l’unico, o uno dei pochi, ad avere provato interesse fisico per il Capitano Janeway.

Gran bella donna.

Gran bella donna.

Che adesso ha 58 anni, è larga come una costellazione e potrebbe interpretare un film di Ken Loach nella parte dell’operaia disillusa e alcolizzata.
Pazienza. Nemmeno io, sono messo bene.
E’ il tempo che passa.

E quindi, sono andato a vedere INTO DARKNESS- STAR TREK.
Attenzione, la recensione stessa è uno SPOILER. Ma non è mica colpa mia.

01

02

03

04

05

06

07

08

09

10

11

Questa mi era rimasta inutilizzata, la metto qui in fondo.

star trek 04

About these ads
306 commenti
  1. Il solito GENIO PURO!!!! Grazie per ogni recensione, Leo…sei un patrimonio culturale!!!!!!! Ciao :)

  2. wildthing permalink

    GRANDE sto ancora ridendo per l’espediente grafico e per “eutaniasiatemi”, però a parte l’evidente occhiolino di j.j. non mi sembra ci fossero critiche al film in se o mi sbaglio, ti è piaciuto leo? dì la verità…
    p.s. a me è piaciuto

  3. Leccastivali della Sgnaccamaroni permalink

    Io ho le cinture disegnate sulla maglietta e sono percio’ caduto dalla sedia dal ridere! :-D

    Leo, pero’ me la farei volentieri un’ “anteprima” con te…

    A parte gli scherzi, mi unisco nel farti i complimenti e nel ringraziarti di quanto ci fai ridere con questi bellissimi extra! ;-) L’attesa tra una RMC e l’altra e’ meno pesante! ;-)

  4. Khan!!! c’è qualcuno al telefono che ti cerca. Dai, muoviti.

    e se volete ripassare il primo capitolo di questa nuova saga:

  5. Paolo "Pisolo" CIaravino permalink

    Non so più come definirti. Genio e mito li ho già usati allo sfinimento.
    Mi ci vorrebbe il guizzo di geigeiabrams per trovare nuovi epiteti

  6. Federico permalink

    Commplimenti ancora Leo, le tue recensioni sono davvero divertentissime! Io continuo a votare per la pubblicazione.. Anche settimanale andrebbe bene!! Però ammetto che il film mi ispira parecchio.. Ciao!

  7. LoSte (formerly known as bazinga84) permalink

    Ho visto ieri il film, l’impressione è che J.J stia già dirigendo Star Wars, ma che per fastidiose questioni di copyright i personaggi abbiano i nomi di quelli di Star Trek. Però, da non trekker, mi è piaciucchiato.

    • LoSte (formerly known as bazinga84) permalink

      (e ovviamente, la recensione è strepitosa, ma non è mica una novità!)

  8. Luca permalink

    maledetto!!!!!! alla seconda vignetta ho riso……. e non ho neanche finito la laurea!!

    • Luca permalink

      e comunque sono vecchio anch’io per me Star Trek sono quelli li, anzi, più gggiovani

  9. Luca permalink

    … ma Leo, tu hai mai visto Star Strik? se vuoi puoi anche non rispondere :)

  10. Carlo permalink

    Ecco UNO che ha capito! Pensavo di essere rimasto da solo.
    Grazie di esistere.

    • Cos’ho capito?°___°

      • Carlo permalink

        Eh eh scusa, hai capito, o meglio, sei stato tra i pochi a sottolineare quanto sia stato triste l’aver trasformato Star Trek in Star Wars. Non è tanto una questione di ottusa ortodossia ( es.: “Checov nel film non può avere 19 anni perchè è entrato all’accademia nel 2234!” ), ma di rispetto dei tanti che da quasi mezzo secolo apprezzano questo franchise proprio perchè ha sempre puntato su elementi diversi da quelli che caratterizzano Star Wars. Perchè farli diventare la stessa cosa? Ora che JJ Abrams dirigerà il VII capitolo di SW l’omologazione sarà completa.

  11. Fabio Gianello permalink

    Da buon eloi… (ma esiste il singolare o è neutro? [mode geologo/OFF]) mi sono spanciato SIA per le gag di Star Trek che per quelle di Guerre Stellari.

    Per me comunque il VERO Star Trek resta “Galaxy Quest”.

  12. Roberto permalink

    Dopo il reboot iniziale di J.J. Abrams con Spok che torna indietro nel tempo, era altamente probabile che i successivi sequel fossero popolati dagli stessi personaggi che l’equipaggio dell’Enterprise aveva già affrontato oppure che la linea temporale fosse totalmente sconvolta. Si è scelta ovviamente la linea più facile, quella di avere una convergenza verso la linea temporale già conosciuta.

    Capisco che un fan trekker possa non gradire, ma io da fan di Star Wars ho gradito entrambi i film di Abrams e dopo Into Darkness il mio entusiasmo è aumentato e non vedo l’ora di vedere Episode VII che a differenza di Star Trek non sarà un reboot.

    • Roberto permalink

      Occorre dire che da un punto di vista di “mercato” il finale di Into Darkness aprirebbe la strada a una nuova serie di telefilm con gli attori del film. Ma le serie tv portano via molto tempo agli attori e non so se Chris Pine, Zachary Quinto e Zoe Saldana abbiano la voglia di farlo.

  13. Beppus1968 permalink

    SPOILER:

    Io ho trovato strepitosa la battuta:

    “Cosa gli hai rubato?!”

    “Non lo so, ma lo stavano venerando!”

    Copincollo qui la mia mini recensione:

    Nulla più, nulla meno di ciò che mi aspettavo: un godibilissimo, spettacolare, avvincente film di fantascienza, forte di un plot di ampio respiro, portato sul grande schermo con perizia e gran senso dell’entertainment. Gli attori sono tutti molto bravi, con menzione d’onore all’eccelso Benedict Cumberbatch, che regala un villain da antologia. Ci sarebbe però da lavorare maggiormente di cesello sulle sceneggiature e sugli sviluppi, in quanto anche qui, come già nel predecessore, sono presenti svariate ingenuità che minano la totale riuscita d’insieme. I trekker talebani avranno da ridire su parecchie cose, ma son problemi loro che, in sincerità, non mi riguardano. Io me lo sono goduto dalla prima inquadratura all’ultima!

    Detto ciò, c’è da ribadire che, dal momento che la sceneggiatura di STAR WARS VII non è stata scritta da Kurtzman, Orci e Lindelof, ci sono buone probabilità che ne esca un film anche migliore di questo.

    • lucio permalink

      i trekker-talebani ebbero da ridire quando uscì next generation (anch’io per la verità, i primi episodi mi delusero molto… poi la serie mogliorò nettamente),…. trekker-talebani ebbero da ridire quando uscì DS9 …. trekker-talebani ebbero da ridire quando uscì Voyager ….. trekker-talebani ebbero da ridire quando uscì Enterprise ……
      non c’è niente da fare … i trekker-talebani, qualunque cosa accada al loro mondo fatato avranno sempre qualcosa da ridire…

      fan si star trek da sempre … vivo in Perù e l’ho visto in spagnolo circa un mese fa … a me sinceramente piace molto la modernizzazione e attualizzazione della serie classica come sta avvenendo con JJ Abrahams … il film mi è piaciuto molto …

  14. Ieri ho visto il film. In generale mi è piaciuto, ma non sarà sicuramente il mio film di Star Trek preferito! Detto questo volevo condividere i miei dubbi:
    – Perchè gli ufficiali della federazione vestono come gli ufficiali dell’impero?
    – Ma solo a me la nave mercantile è sembrata simile nella forma alla millenium falcon?
    – Ma se uno può teltrasportarsi da un pianeta ad un altro usando un oggetto grande quanto una valigia, a che servono le navi interstellari?
    – Spock mi piace assai, ma preferisco Kirk come protagonista dei film di Star Trek!

    Cmq l’idea dell’occhiolino è fantastica!

    Leo, ma un giorno ti vedremo sceneggiare un film, una serie tv, un corto o una webseries (non di ratman, in generale)? Così pure tu puoi farci l’occhilino!

    • Beppus1968 permalink

      L’espediente del teletrasporto transwarp è un po’ forzato, lo ammetto, ma non esclude l’utilizzo di astronavi: è una cosa molto pericolosa che, comunque, si può al momento attuare solo in casi di estrema necessità.

      • Secondo me da grande limitazioni derivano grandi sceneggiature :D
        Quando ai personaggi si permette di fare tutto, hai una grande potenza ma la trama diventa bi-dimensionale.
        Un po’ come Superman senza Kriptonite.

        Poi è solo una critica su un film che in generale mi è paiciuto. E soprattutto, dopo 10 anni di miei tentativi falliti, questo film ha convinto una mia amica a vedere gli altri film di Star Trek!

      • Cercherò di stare attento, quando vado al supermercato partendo da casa…:))

    • Roberto permalink

      Tecnicamente parlando anche il teletrasporto dell’enterprise potrebbe essere installato su un pianeta e usato per viaggiare da un mondo a un altro senza l’ausilio di astronavi.

      • Marco Ceriani permalink

        si ma la portata del teletrasporto non è sufficente…. si potrebbero utilizzare “ripetitori” per fare salti di ca. 300.000 km (se non ricordo male ,ma forse di più)…. scusate ho dato voce al nerd in me… adesso lo zittisco subito…

      • Roberto permalink

        Capisco cosa intendi, Marco Ceriani, ma se un “teletrasporto portatile” ti può sparare dalla Terra a Kronos allora è difficile pensare che il teletrasporto dell’astronave arrivi solo a 300.000 Km. In ogni caso ci sono romanzi di fantascienza dove appunto le astronavi servono solo a costruire portali tra un sistema e un altro e la gente viaggia teletrasportandosi, ovviamente non si tratta di Star Trek, ma l’idea di fondo è che se esistesse la tecnologia del teletrasporto, prima o poi la gente viaggerebbe senza astronavi. Del resto dove c’è una stazione ricevente, non hai problemi a calcolare le coordinate e l’unica limitazione che puoi avere è quella di verificare se la linea è “occupata” o “libera”.

      • Nonethousand permalink

        …che poi e’ il concetto alla base delle serie di Stargate (nelle quali si respira a pieni polmoni dell’aria di Star Trek ;) )

      • Marco Ceriani permalink

        Una puntata di Enterprise era proprio dedicata al problema : Usiamo l’astronave o il teletrasporto…. era presente anche l’inventore del teletrasporto ormai vecchio ed in carrozzella..

    • No, è più divertente fare quello che commenta in poltrona!

  15. Ok, in giappone hanno dei personaggi che per bravura o altre alte qualità sono diventati “Monumenti Nazionali viventi” . Messié Ortolanì, la vorrei proporré.

  16. Ormai questo blog è diventato la mia unica fonte di informazione obiettiva, la mia finestra sul mondo…

  17. io manco l’ho visto il film e dovrei andarci a breve, ma mi sono spoilerata più che volentieri pur di leggere questa recensione SPET-TA-CO-LA-RE! :D

  18. Che fai leggi nella mente?? Comunque ti sei dimenticato che il salto da un’astronave all’altra lo hanno copiato da Nemesi e che mancava giusto giusto veder sbucare Brent Spiner che faceva uno dei Soong.

  19. Il Capitano Janeway piaceva molto molto molto anche a me…

    • Marco Ceriani permalink

      anche a me…. e pure Kes… e pure Kira Neris…. (Jadzia Dax non la cito perchè piace a CHIUNQUE) ;-)

  20. Nonethousand permalink

    mah, secondo me, chi dice che a “chi non piace e’ perche’ e’ talebano”, 1. ha aggiornato la Godwin Law al post-11settembre ; 2. gli si e’ spento il cervello a forza di bombardamento da lens-flare: A nessuno l’inseguimento iniziale ha ricordato l’inizio di Indiana Jones e i predatori dell’Arca perduta? Perche’ l’Enterprise viene inabissata, quando puoi teletrasportare dall’orbita? Come fa la nave meno aereodinamica della storia della fantascienza cinematografica a volare nell’atmosfera? …e questo solo nei primi 10min di film. <_<"

    • Sì. l’omaggio è chiarissimo e i buchi di logica farebbero impallidire Nimoy. Che in effetti…

    • Beppus1968 permalink

      Grazie per avermi dato della persona cui si è spento il cevello a forza di bombardamento da lens-flare, eh! :-D

      E in ogni caso ho scritto che i talebani avranno parecchio da ridire, non che chi non apprezza il film è un talebano tout court! Io per primo, in ogni caso, ho rilevato ingenuità ed esagerazioni, che non hanno inficiato il mio gradimento per il film.

      Mi diverte comuque che – e lo dico da trekker ormai trentennale – si stia a sparare a zero sulla verosimiglianza e sulla plausibilità di questo plot, laddove, comunque, anche nei vecchi film c’erano tante sciocchezze a cui nessuno pare aver mai badato. Ma bisogna per forza sparare a zero su tutto ciò che è nuovo, ormai è una moda!

      Leo, poi, per onestà, dillo che a te il film è piaciuto, perché dalla tua recensione, divertentissima, per carità, sembra tutto l’opposto, e c’è già chi, sull’onda di ciò che hai scritto, ha deciso di non vederlo!

      • Nonethousand permalink

        Sai, sentirsi dare dell’integralista terrorista non e’ proprio un piacer… ma comunque, chi ti dice che ce l’avevo con te? @_@”

        In ogni caso, mi dispiace vedere che per la fantascienza si continui a prediligere la Fanta (che poi e’ meglio la SanPellegrino -Aranciata-Esagerata :P) alla Scienza, soprattutto parlando di Star Trek che, con tutte le ingenuita’ del suo tempo, ha sempre cercato di fare il contrario… ;-/

        ah, per inciso, il film non mi e’ dispiaciuto ma non chiamiamolo Star Trek.

      • Beppus1968 permalink

        Visto che poco più su ho scritto appunto “trekker talebani” mi sembrava piuttosto logico che ti riferissi a me… Se così non è stato, significa il termine è saltato fuori anche altrove, e quindi, forse sarebbe il caso di rendersi conto che “talebano” è ormai un aggettivo che si utilizza per spiegare che qualcuno è integralista e poco aperto alle innovazioni, non necessariamente un terrorista. Non mi sognerei mai di usarlo in quel senso.

        Quanto alla fanta e alla scienza, mi piacerebbe che quelli che criticano questo film, provassero a usare la stessa pignoleria anche riguardo a tutte le ingenuità e implausibilità che costellano i lungometraggi della serie classica (e TNG). Ci si potrebbe scrivere un trattato, per quanti ce ne sono anche lì.

        Poi, per carità, il film può piacere o non piacere, ma non mi sembra il disastro che molti hanno rilevato (non più di NEMESIS, comuque! :D )

      • A scanso di equivoci io non stavo criticando la verosimiglianza (da ing aerospaziale potrei scrivere parecchio su questo!), riflettevo solo su una scelta narrativa che avrei evitatato.
        E il film mi è piaciuto!

        P.S. Ho avuto l’occasione di incontrare un ragazzo che lavorava agli effetti speciali di Into the Darkness e che cercava persone per consulenza sulla verosimiglianza delle scene nello spazio. Purtroppo ero troppo rinc… e il mio amico aveva un biglietto da visita pronto per lui :( Mi mangio ancora le mani.

        P.P.S. Ma quanto era bella la sala macchine????

    • wildthing permalink

      SPOILER !!!!! per giustificare l’enterprise in acqua hannno utlizzato la classica scusa del teletrasporto a lungo raggio non funzionte per via del vulcano, scusa che è tornata buona anche per far violare la prima direttiva, devo dire che j,j, ha trovato sempre la pezza colori per accadimento, tipo shatner una volta avrebbe assalito e conquistato la nave di marcus senza che questa fosse a equipaggio ridotto a suon di doppi calci volanti e doppi pugni tipo qui http://www.youtube.com/watch?v=OURiyZ5quw0

  21. Lilith permalink

    Leo, grazie alla tua recensione domani anche io potrò far finta di essere una geologa!! L’hai visto in 3d? Se sì, vale la pena? Grazie^^

    • Il 3D non lo guardo più.Mi han rubato soldi e inoltre NON ho visto bene il film, grazie agli occhiali da sole e alla sala non adeguata per il 3D, ma spacciata per tale. Quando costruiranno un IMAX sotto casa, ci ripenserò.Ho visto in 3D Iron Man solo perché invitato all’anteprima, ma francamente, a parte le scene spettacolari, per la maggior parte è inutile e fastidioso(per chi, come me , deve tenere su due paia di occhiali)…

  22. Marco Ceriani permalink

    Io son un trekkie talebano, integralista,reazionario e pure lefebvriano…. e potrei intrattenervi un’ora sugli errori “tecnologici” del film…. muovo però solo un critica…. ma perchè da qualche anno a questa parte tutti gli eroi protagonisti dei films devono essere ragazzini in crisi adolescenziale? Mi hanno rovinato Beowulf, Artù, Baliano di Ibelin, Aragorn…. adesso basta. A questo punto rimpiango Adam West !!!

    • Non si sa, ma è una critica che il Cavalli ha mosso fin dal primo film di questo rifacimento..

      • tiTano permalink

        Forse perchè il target da contendere è in quella fascia d’età.
        I giovani, quelli che spendono di più per andare al cinema, che non hanno molta memoria per il vecchio star trek (e neppure gli non gli importa molto probabilmente) ma a cui l’ufficio marketing intende offrire delle figure “cool” in cui immedesimarsi.
        Per gli altri cara grazia che c’è il cameo di Nimoy.

      • Marco Ceriani permalink

        Il Cavalli è un Uomo Saggio e forse pratica anche il Kholinar…..

      • Nexx permalink

        Ragazzi, ma il Kirk originale è sempre stato un vitellone da riviera, solo che al posto del pattino c’ha l’Enterprise. Le crisi adolescenziali almeno gli danno un motivo per agire come un bagnino di Riccione.

    • Giusyna permalink

      Marco, ma se sono riusciti a “violentare” completamente un personaggio storico realmente esistito ed importante come Leonardo da Vinci (DaVinci’s Demons), che problemi vuoi che si facciano …..

      • Marco Ceriani permalink

        anche Baliano di Ibelin è vissuto realmente (e spero anche Artù :-) )….. speriamo non facciano il reboot di “Don Camillo”!!!!!! non so proprio cosa ne uscirebbe!!!

      • L’han già fatto. Con Terence Hill. Ma il tempo è stato galantuomo e ora solo in pochi lo ricordiamo. Per non parlare di quello con Gastone Moschin.

  23. Una sola domanda: perché rifare Star Trek II???
    E perché rifarlo così, poi?!
    J.J. ha fatto come me alle superiori: quando copiavo qualcosa da un compagno di tanto in tanto cambiavo qualcosetta in modo da non farmi beccare.
    Se questo è il prodromo del nuovo Star Wars, sì che siamo a posto…
    P.S. Buongustaio! Il tema di Voyager del grande Jerry è da lacrime…

    • Ma la copiata migliore resta quella di Alessandro Rossi, mio compagno delle medie: stiamo facendo il compito di matematica e mi chiede cosa risulta la lunghissima equazione che stiamo calcolando. Io gli passo il risultato e lui l’ha attaccato in fondo a tutta l’equazione sbagliata. Alla riconsegna dei compiti, compatimento pubblico della prof.

      • Nicola permalink

        Il vero genio della copiatura era un mio compagno. Al test sui verbi francesi copiò tutte le risposte da me. Eravamo in file diverse…
        a un altro compito verificò prima che uno dei più bravi della classe fosse nella sua fila. Copiò tutto ma per non generare sospetti nell’insegnante di fronte alla sua improvvisa bravura inserì volontariamente due errori. Per la prima volta quello bravo prese un misero 6. Di conseguenza lui prese 4. La sua bocciatura ci privò di una fonte di ispirazione per gli anni successivi!

  24. Bah, ormai i film startrecchi io li prendo per quello che sono, per cui le auto-citazioni presenti in questo qui mi hanno divertito una cifra, il taglio da spy-story più che da guerra dei mondi mi è piaciuto e che non abbiano messo troppo l’accento sull’aspetto da “womanizer” di Kirk mi è sembrato rinfrescante. Poi certo i buchi nella trama e tutto il resto, occhei, ma confesso che gran parte della fascinazione di queste nuove serie di film mi deriva dal vedere come hanno azzeccato bene la somiglianza fisica dei personaggi! Spock e McCoy soprattutto (Zachary Quinto è da applausi, cazzo!)
    Comunque sì, la Janeway era una piacevole sgnaccherona, ma era eclissata da sette-di-nove, che la relegava al ruolo di “zia che da giovane dev’essere stata anche piacente, dai…”

    • Sette di nove era banale. Una bambola borg gonfiabile. Mica da buttar vie, eh? Ma allora se si gioca con le bambole preferisco DI GRAN LUNGA (come direbbe Cinzia) la vulcaniana di ENTERPRSISE.

      • T’Pol non male, ma perché nessuno cita Deanna Troi? Ma la più bella sarà sempre K’Ehleyr…

      • Sbavazz…

      • Marcello permalink

        La vulcaniana di Enterprise non era una bambola gonfiabile, era una bambola gonfiata, ma una delle pochissime di questo genere che approvo lungamente (come continuerebbe a dire Cinzia) ;-)

      • Be’, ma la scena del primo episodio dove devono spalmarsi a vicenda non so cosa per via delle radizioni o chissà cosa…poi non ho più seguito la serie, mi è bastata la prima puntata.

  25. Erby permalink

    Meno maleeee che Leo c’èèèèèèèè!! Bellissima la recensione!

  26. Lo Spock della seconda vignetta è IDENTICO al bambino che interpreta Spock nel primo film, all’inizio :D :D :D Grande Leo. Spoiler come nemmeno la Aspesi su Repubblica quando riesce a restare sveglia, ma almeno la recensione è divertente :D :D :D (la vignetta sulle cinture è bellissima!!! Nella extended edition limited platinum della recensione rimetticela!!!)

  27. lucaman permalink

    ahahah il nuovo star wars!
    ahahahah
    scusa, Leo, ma questa te la devo proprio rubare: posso metterla sul mio profilo feisbùc?

  28. Letta la recensione questo è stato il mio primo pensiero (lo sapevo che torna sempre utile)

  29. Paolo (Che non mi ricordo mai come ho firmato i commenti precedenti) permalink

    Vabbè i complimenti si sprecano…ma sei un grande! Vedrò il film, ho chiuso gli occhi sugli spoiler…Concordo su 7 di 9 come top sgnaccher della serie…e sulle somiglianze dei personaggi. MCCoy è solo leggermente troppo alto ma identico, come quasi tutti gli altri! Favolosa la scena dell’occhiolino, senza quello forse molti non si sarebbero accorti che era Star Trek, a quanto pare!

  30. Anna permalink

    La cosa che mi ha sconvolto di piu’ e’ che pure io che non sono una esperta di Star Trek ho sussultato ed ero emozionata quando ho scoperto la vera identita’ di Sherlock…speravo in un film epico etc. Invece e’ proprio una ciofeca. E sono d’accordo…che ideona invertire Kirk e Spock nella scena di iper pathos. Che tristezza :(.

  31. Francesco permalink

    Ma alla 5a vignetta J.J.Abrhams sta allenandosi a fare l’urlo del Drago Kryat per spaventare i predoni Tusken?

  32. Da fan che apprezza Star Trek ovviamente ignorerò anche questo secondo film. Questo nuovo filone per me non esiste.
    Ma maremma maiala, se vuoi fare un film fantascienzo con esplosioni e trama inesistente, perchè devi andare a fare il reboot proprio di Star Trek? Chiamalo Pinco Pallo e mettici tutte le astronavi che ti pare che esplodono ogni 10 secondi e non ci scassare i maroni a noi fan… :-/

    (commento copioincollato da quello che ho lasciato sull’Antro del Doc…)

    • Francesco permalink

      Come si dice… che se ne parli, anche male, purchè se ne parli!

      Secondo me negli ultimi film stanno sfruttando proprio questa teoria del feedback che sostiene che i commenti negativi si diffondano in misura estremamente maggiore a quelli positivi.
      Quindi inserire elementi in netto contrasto con il film originale porterà i veri fan a fare vere e proprie crociate mediatiche contro il film, amplificandone così la visibilità!
      E visto che gli elementi di rottura sono solo per fini intenditori, l’utente medio non ci farà caso e si vedrà comunque il film perchè gli sono arrivati input da tutte le parti!

      Ecco spiegato il successo dei remake/reboot etc…..

    • semeyaza permalink

      Perchè mettendo il nome Star Trek hai la garanzia che ci andranno anche tutti i fan storici anche solo per denigrarlo.. poi a quel punto, tutti quelli che non apprezzano o conoscono poco Star Trek andranno a vederlo pensando “eh, se non piace a quei nerd sfigati si vede che è mica male”.

      Poi aggiungi che ci sono esplosioni, inseguimenti e pestaggi che manco Fast and Furious e hai la ricetta perfetta per infinocchiare il pubblico.

      Cheers

  33. Ecco, l’aver letto questa tua recensione, Leo, mi obbliga a fare quello che ho fatto dopo aver letto quella di Gangster Squad, ossia andare obtorto collo a vedere Star Trek Into The Darkness, solo per trovarci un motivo di qualche interesse e vedere il film con i tuoi occhi.. Ti chiedo solo un favore, e lo dico con spirito masochista.. A questo punto recensisci anche il nuovo Superman, cosi almeno ho la scusa per andare a vedere pure quello! :D

  34. Lys permalink

    Il fatto è, caro Leo, che se noi siamo gli Eloi, allora VOI SIETE I MORLOCK!!!!
    Muahahaha!!!

  35. Mitico Leo, complimenti per la recensione, azzeccatissima. Una nota, che non credo sia stata scritta ma che mi è capitata ieri sera al cinema:
    C’è una sorta di magazine rosa (una rubrica video) che parla della vita dei vari attori, in tal caso si parlava, prima del film di Start Trek, di Zachary Quinto che ha fatto outing..
    Insomma è busone. Ergo per tutto il film mi sono sorbito le scaramucce Sandra – Raimondo con credibilità pari a zero e con la perenne sensazione che la sua migliore ANALisi fosse di schiantarlo in @##° al capitano Kirk (tanto per rivederlo di nuovo a bocca aperta con l’espressione da finto sorpreso)..
    Veramente come rovinarmi un film, che già ogni tanto zoppica, pur godibile.
    Saluti!

  36. Evvai! Si copia! L’hai disegnato uguale…

  37. Laura permalink

    Che sorpresa meravigliosa questa recensione, stamani ero anche giù di corda!
    La mia generazione ha visto nascere una contesa diversa: Star Wars o Lord of the Rings?
    Certo che c’è sempre il fascino del retrò, ma noi nuovi nerd siamo stati catturati e tenuti in ostaggio da Tolkien, mentre Jackson ci schiaffeggiava per ore. Per quanto mi riguarda, grazie a mio babbo, Star Wars tutta la vita che poi ho anche pianto alla fine..

    Cane per Kahn..Leo sei…..TROPPO!! ^_^

  38. tigredicarta permalink

    Non dovrebbero essere i morlocchi “la forza lavoro a basso prezzo”?
    ciao leo

  39. Andrew Mc Triwell permalink

    Bah a me il primo era anche piaciuto, in fondo JJJ è solo umano (che film era quello dove dicono sta battuta?) il nuovo Star Trek non l’ho ancora visto ma data la bellissima recensione di Leo, grazie e se i davvero forte e grande nel rendere le tue idee e farle così divertenti, ora andrò di sicuro a vederlo. Poi lo prendo per quello che è….Star Wars!!!!:-) PS a me piaceva molto pure Ezri Dax…magari un po’ meno rotonda di altre attrici ma molto sexy e felina nel suo esser…ho bevuto? ditemelo voi:-)

  40. Daniele permalink

    Qo’noS, non Kronos!

    • Ecco scatenata la guerra con i klingon!

      • Beppus1968 permalink

        Anche il Cinese e il Giapponese si traslitterano in Occidente: non vedo perché non lo si possa fare col Klingon! :-D

      • Daniele permalink

        Guarda che Qo’noS è appunto la versione traslitterata, altrimenti dovresti scriverlo in alfabeto Klingon. Chiamarlo Kronos equivale a chiamare Mumbai “Bombay”. Se vuoi comportarti da colonialista con i Klingon, fai pure.

      • Colonialista, ma sì! Vai di tè delle cinque!

      • Beppus1968 permalink

        Comunque son problemi gravi, eh! :-D

      • Ah, perbacco, sì!:DD AVERCENE!:DDD

      • Beppus1968 permalink

        E così, visto che ci piace tanto fare i pignolini…

        http://www.startrek.com/database_article/klingon-homeworld

      • Nonethousand permalink

        si’, ma se vai a prendere la wiki di Into Darkness per validare quello che a Into Darkness si critica, non mi sembra tu vada molto avanti… :P

      • Beppus1968 permalink

        Guarda che il link precedente è quello del sito ufficale di STAR TREK…

      • Nonethousand permalink

        hai ragione: me ne sono accorto quando ormai avevo mandato il messaggio.

        certo che pero’, permettimi l’appunto, vista l’attivita’ in questa discussione, anche te sei un po’ fanatico come i trekkers criticoni… dall’altra “sponda” ma sempre fanaticuccio sei ;) :P

      • Beppus1968 permalink

        Come ho scritto sopra, anche per ragioni anagrafiche seguo STAR TREK da più di 30 anni: penso di potermi definire a tutti gli effetti un trekker, ma non amo gli integralismi, di nessun tipo. E non sono attivo solo in questa discussione: lo sono in quasi tutte quelle che parlano di cinema (non per niente sono il cinefilo di fiducia del Leo: pensa a come è ridotto!). Detto ciò, mi spiace solo che per criticare un film certo non perfetto, ci si stia ad attaccare a piccolezze come questa del nome del pianeta natale dei Klingon, peraltro commettendo anche un errore.

      • Nonethousand permalink

        Veramente sono stati citati anche errori di proporzioni galattiche (l’Enterprise in volo atmosferico, il teletrasporto da un pianeta all’altro, le “puntine” del motore a curvatura ri-allineate a calci…), ma continui a far finta di nulla… se i problemi fossero stati solo un casto bikini o una pronuncia kingon (resi malissimo in quei caschi da predator, per inciso! :P), sarei il primo a sostenere la tua posizione! :D

      • Beppus1968 permalink

        Guarda che non li ho ignorati affatto. Ho precisato fin da subito che il film non è perfetto e pecca di svariate ingenuità che minano la riuscita d’insieme. Il teletrasporto da un pianeta a un altro (transwarp beaming) non è comunque un errore: può essere un’esagerazione opinabile, ma non è un errore. Le astronavi della Federazione sono atterrate anche nelle serie TV: non è che la forma a osso di seppia della Voyager sia tanto più aereodinamica di quella dell’Enterprise, eh! Se accettiamo che le astronavi di Starfleet (e persino le navette) sono dotate di gravità artificiale, possiamo anche prendere per buono che siano in grado di volare nell’atmosfera. Quelli che tu definisci “errori di proporzioni galattiche” sono mere esagerazioni su cui avrebbero dovuto lavorare un po’ di più, e nessuno lo nega, men che mai io. Da qui a definire il film un disastro, come fanno molti, però ce ne passa!

      • Roberto permalink

        La forma aerodinamica delle astronavi conta solo finché si considera che le astronavi non abbiano una teconologia capace di modificare la gravità circostante. Quelle di Star Trek sono dotate di gravità artificiale che permette alle persone di cammminare tranquillamente e inoltre sono in grado di modificare la curvatura dello spazio circostante, quindi sono anche in grado di annullare la gravità e di muoversi nell’aria senza bisogno di forma aerodinamica. Inoltre l’enterprise è una nave di piccole dimensioni, specie se rapportata all’Executor Star Destroyer di Darth Vader e quindi anche in termini di costi energetici, l’attraversamento dell’atmosfera è piuttosto semplice.

  41. semeyaza permalink

    Mi chiedo onestamente come si possa definirlo film di fantascienza. ok, ci sono le astronavi, ma vogliamo metterci in testa che non è un requisito unico per rendere un film appartenente alla categoria Sci-fi?

    Francamente mi vergongo persino di essere stato portato a vederlo.

    Mi ha fatto rimpiangere Star Trek V.

    E ho detto tutto.

    Cheers

    • Che poi, STAR TREK V aveva anche delle cose buone…tipo Kirk che rifiuta il “tocco liberatorio” dicendo che lui è così perché tutto ciò che ha vissuto, bello o brutto, ha fatto di lui la persona che è diventata. Che se ci pensi è anche bello, come concetto di filosofia di vita…poi c’è il timone vecchio stile…poi c’è…basta.

      • 12bebba34 permalink

        vabbè, non male basta

      • Marco Ceriani permalink

        e poi c’è “scusa… mi devi scusare…. a cosa serve un’astronave a Dio?”

      • Eh..lì è dura…

      • semeyaza permalink

        In effetti c’era un velato tentativo di mantenere quell’idea dell’uomo al centro della visione di Star Trek… ma non è che se piazzi una ciliegia la maraschino in mezzo al fiele allora bevo più contento… che poi a me le ciliege al maraschino nemmeno piacciono. :D

        Cheers

  42. AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHA Aiello!!!! avrà avuto sicuramente la divisa rossa!! povero….

    p.s. ho letto questo post/recensione ascoltando la sigla di st:voyager e ne è venuto fuori un bel effetto!! potrebbe essere un’idea un tema musicale per ogni post.. tipo la sigla di Quark per “Voi non avete idea”.. :P

  43. Fuz permalink

    Leo, per cortesia, ce la fai una recensione (o per lo meno un post) brutta?
    Che mi sono anche stancato di dover ripetere “genio” ogni volta!

    E’ bellissima, e hai pure rivitalizzato la vecchia gag delle cinture. Son scoppiato a ridere da solo come uno scemo.

    Chapeau!

  44. Anche a me piaceva la Janeway. Il fatto poi che fosse a capo di un’astronave la rendeva particolarmente appetibile. Qualche problemino ce l’avevamo. Vai a capire :)

  45. lo Zaùrdo permalink

    Grazie. Grazie. Grazie.
    Ho ancora le lacrime agli occhi.
    Solo non riesco a comprendere ‘sta passione per la Janeway, la cui interprete è stata premiata “Cittadino/a statunitense vivente con la voce più fastidiosa”.

  46. Meraviglioso!
    Lunga vita a tutti coloro che hanno provato l’esperienza del dipartimento di scienze della terra!

  47. “C’è stato un momento in cui mi è parso che volesse baciarmi…”

    Ti sto volendo troppo bene, Leo! <3 AHAHAHHAHAHAAHAHHAAHAHHAAAHAHAHAH

  48. Nonethousand permalink

    Segnalo un’altra recensione… con un parere diverso riguardo a carol marcus in bikini: :D

    http://prontoallaresa.blogspot.fr/2013/06/star-trek-into-darkness-la-recensione.html

    • Ma lui è uno di Star Wars.;) Poi, se proprio volete vedervi la Alice Eve nuda, vi consiglio CROSSING OVER. Ciò non toglie che la scena è assolutamente inutile. Applausi alla bambolina, gran bel fisico, ma…perchè?

      • Beppus1968 permalink

        Ma perché no, chiedo io? Cioé, tutto ‘sto fastidio per una sequenza che dura tre secondi netti? Come se in TOS non avessero mai mostrato donne in abiti discinti o costumi succintissimi: ed erano gli anni Sessanta! In ST THE MOTION PICTURE (1979) Ilia gira in baby-doll per mezzo film. senza alcuna ragione: vuoi forse dire che era di qualche utilità ai fini della storia?! Solo che quelle nessuno le ha mai criticate… Boh?!

      • Perchè noi si voleva nudo il capitano Kirk. Che almeno un pene, eh! E che cavolo!

      • Beppus1968 permalink

        Seh seh, cavatela con la battutina… Sei diventato un criticone della peggior specie! :-P

      • Roberto permalink

        Lo vedi? Questo conferma che il fan trekker medio ha un atteggiamento vulcaniano. Sempre lì a chiedersi il perché e il come delle cose e stabilire se ha un senso logico… ma godersi il panorama no, eh? :-D

  49. 12bebba34 permalink

    Bravo Leo, anzi BELLLLEBBBBRAVO!

  50. AndyPale permalink

    So di essere banale, ma se il prezzo da pagare per un bel film divertente, fatto bene, pieno di esplosioni e di cadaveri e di scazzottate, che non ti fa rimpiangere i soldi spesi, che non ti fa chiedere per ore “ma cosa è successo?”, con citazioni e gag da fan ma che non ti obbligano ad aver studiato ogni singola inquadratura di serie e film precedenti è quello di vedere il titolo “Star Trek”… lo pago volentieri.
    Mi sono divertito nonostante il 3D (anzi, all’inizio specialmente è stato proprio ganzo) e gli occhialini da bamba e le incongruenze di trama (che ci sono sempre, anche nei film più celebrati).
    Detto ciò, la Leocensione è come sempre da star male.

    • semeyaza permalink

      Ma il punto è che potevano fare lo stesso identico film con nomi diversi e non sarebbe cambiato nulla. Sarebbe stato lo stesso identico film e gli elementi che la gente sta apprezzando, ovvero la trama raffazzonata, i buchi di sceneggiatura, i lens flare, l’ennesimo riferiemento all’11 settembre che spacciano per retorica di spessore, la gnocca, le esplosioni che non ti fanno pensare e le lucine strobo che ti mandano in attacco epilettico, sarebbero rimasti tutti lì. ;)

      Quindi la domanda è: perchè chiamarlo Star Trek?

      Perchè se non avesse avuto questo nome qualcuno avrebbe notato il plagio assurdo da un precedente Star Trek, mentre con il nome bello in vista lo spacciano per “reboot con omaggio e ammiccamento e sorpresone finale che non sorprende nessuno”. :D

      Cheers

      • Andrew Mc Triwell permalink

        una rosa con un altro nome non è forse sempre una rosa? diceva amleto? il punto è che se devi sfruttare sfrutta fino in fondo e quindi via di Star Trek…che se ne parli bene o male l’importante è che se ne parli…e per finire la sagra del già detto :-) JJJ ha affermato che farà di tutto per tornare a dirigere il terzo film già in programma…..no dai basta cavolate…ora passiamo alle cose serie e riesumate Shatner dalla ciccia che lo circonda che è meglio lo diriga lui il terzo….

Trackbacks & Pingbacks

  1. TM Cinema (Part II) - Pagina 577
  2. L’ira del Trekker. | down but not out.
  3. Star Trek – Il futuro ha inizio & Into Darkness | La Piccola Bottega degli Orrori
  4. STAR TREK – L’ira di INTO DARKNESS – la recensione | Come Non Detto | Tomma's blognotes
  5. Un’estate di Cinema Seriale | Sono Cose Serie
  6. Star Trek into darkness: un divertissment ad alta definizione | SemioBo
  7. Star Trek: Into The Darkness. Una fantastica occasione mancata. | Il Cronobinetto
  8. Leo pubblica la recensione a fumetti di Riddick - BadComics.it
  9. Le vostre opinioni impopolari - Pagina 626

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 2.936 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: