Skip to content

LETTERATURA EROTICA. Forse.

20/10/2012

Scritta così, sembra che io sia uno più furbo delle volpi, a mettere dei titoli, che poi tutti li vedono in rete e li cliccano e finiscono nel mio blog, facendo salire il numero dei contatti, e invece le volpi giurano di avermi visto cercare di afferrare dell’uva sotto una palma.

Ma il fatto è che stamattina mi è venuta in mente tutta una serie di associazioni di idee, che partono da un libro che si intitola 50 sfumature di grigio, che va per la maggiore e parla di donne che si sottomettono, e quindi più che letteratura erotica è fantascienza, e dovrebbe pubblicarlo l’Urania. E subito dopo mi è venuto in mente HULK GRIGIO, che è una serie di storie di quando lui è , appunto, grigio, e tàcchete, ecco subito una bella vignetta a tema grigio e sottomissione.

Io il libro delle sfumature non l’ho letto, ma so che poi ci sono le sfumature di nero e poi di rosso, a significare un percorso, tipo quelli che ci sono nella Torre delle Medicine, che se vuoi andare a Chirurgia Toracica devi seguire il percorso verde, se vuoi invece Traumatologia segui il percorso blu, se vuoi Dermatologia, segui i funghi. Se vuoi Oculistica, ti accompagnano.

Allora ne parlavo con questo mio amico libraio, che mi ha detto che tutti vogliono comprare questo libro, perché è stato pubblicizzato da Fazio, e io per fare quello che ne sa un sacco, ho citato un altro titolo che non ho mai letto, che è quello dei 100 colpi di spazzola, che all’epoca fece anche questo un gran scalpore, perchè racconta di una giovinetta che si ciuffola mezzo paese, io, al solito abitavo nell’altra metà. E sempre di associazione mentale in associazione mentale, mi è venuto in mente quando al mattino devo pettinare la Johanna, che lei di notte si autoculla, cioè strofina il capino sul cuscino per un milione di volte, a destra e a sinistra, a destra e a sinistra, mentre canta delle canzoni bellissime, che paiono i testi di Vasco Rossi, un giorno ve li posto, e insomma si strofina questi poveri capelli, che al mattino hanno formato dietro come un grumo, tipo un nido di bestie, ma bestie di quelle brutte.

E ogni santo giorno, mi tocca star lì a smantellare il nido, che 100 colpi di spazzola non bastano, e nemmeno 100 sfumature di grigio, fino a che i capelli non tornano lisci, e il braccio destro ha ormai una muscolatura da spazzolata che chi mi vede mi inserisce automaticamente nel sottogruppo dei “padri con figlie da spazzolare”, un sottogruppo facilmente confondibile con quello dei “forti masturbatori”. Io provo sempre a specificarlo, quando vedono che ho il braccio destro più sviluppato dell’altro, ma siccome porto gli occhiali, non c’è niente da fare.

Insomma, di letteratura erotica qui non ce n’è nemmeno l’ombra, scusate. Mi ricordo solo un libercolo che ho letto in branda, a militare, dove c’erano scritte delle cose da cinema, con due ragazze e un uomo, ma non chiedetemi altro.

Che a parlare di queste cose un po’ mi vergogno sempre, perché da piccolo mi hanno settato la mente su “peccato”, e “castigo divino”, e le volte che mi davo dei colpi di spazzola pensavo sempre che poi mi succedevano delle cose , delle disgrazie terribili. Tipo che il giorno dopo magari ci riportavano il compito in classe e io, che ero un peccatore, prendevo quattro. Mica pensavo che era perché non studiavo e passavo il tempo con la spazzola in mano. Una volta, da adolescente ormonale inquieto, avevo disegnato una donnina nuda con la faccia da scimmia delle mie, e subito dopo l’avevo strappata inorridito e l’avevo gettata dalla finestra gridando “Cosa ho fattooo! Sono maledettoooo! SONO MALEDETTOOOO!”

Delle cose così. Poi, per fortuna, sono cresciuto, ho razionalizzato la cosa. E ho suddiviso il castigo divino per grado di peccato. Tipo che se guardo la foto di una donna nuda, so che dopo, come castigo, al massimo non trovo il regalo dentro le patatine. E su, su, fino ad arrivare alla multa per divieto di sosta, o alla lettera dall’agenzia delle entrate, che non sai mai cosa vogliono, stai in ansia tutto il weekend finchè non arriva il lunedì e puoi andare dalla commercialista.

Ma se ti immagini la commercialista nuda, poi devi pagare delle tasse che non hai pagato nel 2008.

E’ un cerchio da cui non si scappa.

50 commenti
  1. Accidenti, e io che ero venuto qui per un po’ di sana pornografia… ma tu non dovevi studiare le rocce? grande Leo, sei il migliore (anche noi di Haimirich ce l’abbiamo particolarmente con il best seller 50 sbavature di gigio…)

  2. el disonauro permalink

    attendiamo la collaborazione “300 sfumature di spazzola”…
    personaggi: Skrotos e gli spartani, e un’orda di giovani persiane (non quelle delle finestre però).
    potrebbe starci anche un cameo del truffolone…

  3. Leo prova con le spazzoline metalliche per levare la ruggine. Io non ho più i capelli, ma i nodi si districavano bene.

  4. Ma quale spazzoline…prova col phon, vedrai che messa in piega!

  5. Deadpool permalink

    Avendo visto il “Il seme della follia” con la vicina uscita del film di FSOG (Fifty Shadow of Gray), penso che vedremo la mente di molte donne friggersi con lo pseudo-porno. Mica come noi maschi. che invece… ah già, noi maschi niente “pseudo”.

  6. Beppus1968 permalink

    E mentre tu spazzoli, io qui a cercar di tirar fuori delle foto decenti dagli scatti che ti ho fatto a Bologna… Una però è molto bella e piacemi assaje, tutta de recondito significato e ancestrale nonsoché! ;-))

  7. Dice che con la lancia ad acetilene i nodi si arrendono e si consegnano spontaneamente… come anche i bancomat…

  8. Francesco permalink

    Il blog come il fumetto che vedi il post dal telefonino, non resisti ad arrivare a casa e lo leggi scoppiando a ridere in mezzo alla strada (però rigorosamente senza calare le braghe, eh, non sia mai che appaia Hulk grigio!!!)

  9. Ciao Leo, bella novità il tuo blog!
    passerò spesso da queste parti,
    un saluto
    Giorgio

  10. Paranoia Jim permalink

    Accidenti Leo, anche alle 7 di un sabato di lavoro mi fai sempre ridere

  11. Sono arrivate anche a me delle tasse arretrate del 2008 da pagare, Leo.
    Il problema è che il mio commercialista è un uomo.
    Coi baffi.
    °__°

    • AL'X permalink

      Non fare il precisino della fungia che si attacca a questi dettagli di poco conto! :p

  12. Spazzole e letteratura erotica…
    sembra il materiale che si può preparare una buona massaia o casalinga per passare qualche ore in allegria!

  13. Uomo Coperchio permalink

    Per essere libero e bello a cavalcioni della tua mazza da golf, che cerca di far sempre buca, devi: o essere piallato nel cervello, o fare giri di persone malate, in tutte e due i casi, avere del pelo sullo stomaco irto e faticosissimo da spazzolare.
    Devi rinunciare a tantissimo altro della vita!

  14. Ciro permalink

    Mi sto spazzolando.

  15. un_uomo_in_calzamaglia permalink

    Gran bel post ed ottima soluzione alla grafomania!!!

  16. Bonco permalink

    Beh comunque c’è un’altra categoria analoga alle due citate: i tennisti!

  17. veronica permalink

    ahahah è vera!! la storia del castigo divino e del peccato intendo….furbacchioni preti e suore…se penso a tutti gli atti impuri che mi son giocata…mentre loro sicuramente se la spassavano..maledetti…😉 grande Leo..

  18. Vincenzo permalink

    Tutto ciò mi ricorda quando da piccolo, nelle bustine di patatine, a me non usciva una sorpresa manco fosse un buco nero extradimensionale, e a mia sorella ne uscivano due…

  19. A me ricorda l’orologio che si ricarica quando lo agiti!!! Grande Leo😀

  20. marco permalink

    Un blog di Leo Ortolani, questo si che è grandioso! Sei il migliore Leo!!!!

  21. questo post non ha né capo né coda, manca di senso e di logica. esattamente quello che mi serve per sentirmi in armonia col mondo dopo duecento grammi di spaghetti.

  22. Flavia permalink

    ohcielohcieloohcielo!!! il blog di Leo!!!!! graaaaaazie!!! io abito all´estero quindi niente Ratto, almeno adesso ho il blog!! -lacrime di gggioia tutta italiana-

  23. Mariachiara permalink

    tu sei un mito!!!

  24. Benedetta permalink

    siamo passati dai 100 colpi di spazzola alle 50 sfumature di grigio il trend ci porta inesorabilmente verso una botta e via

  25. Nelson permalink

    Penso che il pompelmo comparirà spesso in questo blog.

  26. Mi hai regalato delle risate in questo fine giornata finito un pò alla cazzo di cane. Grazie.

  27. Spettacolo Leo!!!

    Quando si fa un blog è solo questione di flettere i muscoli e lanciarsi nel vuoto😀

    Attento alle aste di bandiera però🙂

    Btw… alle 50 sfumature di grigio, preferisco i 256 colori indicizzati😛

  28. un mito!! questo titolo mi ha riportato alla mente una rubrica della posta di svariati numeri fa dove utilizzava parole come DONNE NUDE piuttosto che SESSO GRATIS per attirare qualche nuovo lettore..🙂
    comunque non portando gli occhiali inizierò ad usare la scusa della spazzola!

  29. complimenti! davvero divertentissimo e originale in questa ironia sottile

  30. Sei un grande. Ma se scrivo glande, guadagni in contatti?
    Complimenti
    Stefano

  31. Vener-abile!! Ma in branda a militare leggevi libercoli per preparati a diventare uno dei “padri con figlie da spazzolare”?

    Spettacolare avere un tuo blog!!🙂

  32. sig. Leo, anche io ho lo stesso problema con i capelli, l’ho risolto legandoli quando dormo. dillo a Johanna, così non devi scioglierle i nodi la mattina🙂

  33. Pensavo di essere l’unico ad associare sfighe a pene divine per gli atti masturbatori. Il problema è l’incredibile coincidenza fra i fatti. Dovremmo approfondire. Una volta ero tipo da “Ci regalano un orologio che si ricarica col sole, muore. Ci regalano un orologio che si ricarica col movimento del polso, esplode.” [cit.], ora ho smesso…

  34. neurone solitario permalink

    Io
    sono
    calvo

  35. A dire il vero, più che la spazzola, erano i colpi ad attirare l’attenzione! ahahahahah

  36. tony permalink

    mai vista tanta genialità!

  37. LORE permalink

    HAI MAI PROVATO AD APRIRE UNO YOGURT MU**ER? QUELLO CHE FA “fate l’amore con il sapore”
    insomma una volta era l’unica cosa in frigorifero… aperta la confezione mi è apparso alle spalle un omone nero a torso nudo che mi surra “TARTUFFINO AL SCIOCCOLATTO”
    una brutta esperienza anche se siamo rimasti in contatto, in fondo è simpatico!

Trackbacks & Pingbacks

  1. Doverosa segnalazione, NSFW ma non perche’ ci sono le donne nude… « BarneyPanofsky

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: