Skip to content

LUCCA TREMA!

30/10/2012

Allora ditelo, che avete paura!

Avevo già preparato il mio vestito da Renzo Tramaglino, ma quelli di Lucca Comics end Ghèims, timorosi dell’assalto al forno delle Grucce, hanno detto per carità, non assaltate il forno che ho fatto i voluvàn.

La sessione autografi di Lucca Comics del 2009

In sostanza, i giorni delle sessioni di firme, non possiamo scatenarci come ai bei tempi che era venuta la Protezione Civile e ci aveva sgridati moltissimo, che tutte quelle firme e quei disegni, su un versante a franappoggio, poteva causare uno smottamento di albi di GREGORY HUNTER, poi toccava disseppellire i lettori rimasti sotto, oppure spianare tutto e costruirci sopra una nuova serie. Tipo SAGUARO.

Purtroppo, siccome Lucca Comics end Ghèims è una manifestazione recente, non hanno ancora creato uno spazio apposta per la sessione delle firme e dei disegni, dove la gente possa fare tranquillamente la fila, senza occupare i corridoi tra gli stand o bagnarsi sotto la pioggia se la fila è lunga. Bisogna capirli e dare fiducia a una fiera del fumetto che col tempo, vedrete, riuscirà a coprire le falle organizzative legate all’inesperienza.

Avevo già pronto il vestito

Detto questo, la Truffarella NON SI FARA’! Sia chiaro, eh?

Però, il venerdì e il sabato, a partire dalla mattinata di questi giorni, presso lo stand della Panini Comics verranno distribuiti i numeri per fare una fila composta, tipo in Russia quando c’era ancora Connery che faceva Bond. Un numero a testa, eh? Mica trenta. Se avete bisogno di più numeri, siamo italiani, che ve lo dico a fare, arpionate due o tre ignari vestiti da Cavalieri dello Zodiaco e chiedete loro di accompagnarvi a prenderli. Se poi se li tengono, però, non incolpate me. Era scritto nell’oroscopo.

Per la sessione firme di venerdì, verranno distribuiti 100 numeri. Fino al numero 50, firme e disegno, dal numero 51 in poi, solo firme. Chi si mette in fila dopo il numero 100, lo fa apposta per farmi sentire in colpa. Ne avreste il cuore? Sì, eh? Ci avrei scommesso. Solo, sappiate che io mi sono acceso una sigaretta con i cerini della piccola fiammiferaia, solo, non avevo da pagarla, ho dovuto aspettare che morisse di freddo.

E che per me SCHINDLER’S LIST è un film sugli ascensori.

Sabato! Sabato, in mattinata, sempre allo stand Panini Comics, distribuiranno 60 numeri. Fino al 30, firme e disegni, dal 31 al 60, solo firme. Ho solo un’ora e mezza, poi devo lasciare il posto a chi viene dopo di me. Noè. Noè farà firme e disegni per un’ora e dopo di lui, il diluvio.

Ripeto gli orari per i più distratti, tipo me.

Venerdì, dalle 16.00.

Sabato, dalle 14.00.

Poi, quando torno da Lucca vi posto quella cosa terribile riguardo a chi non avesse ottenuto disegni o firme, che son già qui che mi freme il coccige per la malvagità stessa dell’idea.

Sempre a Lucca Comics end Ghèims, vi segnalo questa cosa nuova di zecca, che è LUCCA COMICS end SCIENCE. Lo pronuncio così: “science”. Sennò dovevo scrivere “sààins”.

Ovvero, seguite il suono di qualcuno che sta masticando e troverete lui, il matematico Andrea Plazzi in persona, che nuota in una vasca di polinomi e radici quadrate. Non un gran bello spettacolo, in verità, ma tutto per amore della SCIENCE e della diffusione della SCIENCE attraverso il fumetto.

Cosa vorrà dire essere un matematico? Quali motivazioni spingono un uomo a studiare e ad amare una cosa che gli altri esseri viventi, con l’istinto tipico di sopravvivenza del lemure, cercano di fuggire? Hanno ragione LORO, o abbiamo ragione noi? Noi, che ci basta dover dividere un conto in pizzeria, passiamo di base cinque minuti alla ricerca della calcolatrice sul cellulare, e digitando sulla tastiera sudiamo, e siamo in sei, e alla fine ognuno ottiene un risultato diverso? Forse, nei fumetti, la speranza di un punto di contatto con questi straordinari lepidotteri che sono i matematici.

In particolare, quest’anno è l’anno di TURING.

Sì, dai, fate la battuta. Dai. L’avete fatta? Ecco, ora seduti. Mica il TURING CLEB. Parlo di ALAN TURING! Come, chi è Alan Turing? Turing! Ma dai…Alan Turing! Ragazzi, non fate quella faccia come vi avessi detto che avete pestato un puffo. Alan Turing, un genio matematico del XX secolo!

Ma mica un genio come Ortolani. Di più. Di lui abbiamo una foto CON Takeshi Kitano. Tipo.

O tipo che ha fatto questa macchina chiamata Enigma con cui decifrava le cose che si spedivano i nemici durante la guerra. E poi ha fatto altre cose per cui lo considerano il padre dell’informatica e dell’intelligenza artificiale. Tutte cose che io, avendo a mala pena la media del 4 e mezzo in matematica, non posso spiegarvi e allora prendetevi il libro sulla vita di Turing che hanno realizzato Francesca Riccioni e Tuono Pettinato per quelli della Lizard Edizioni. Se poi guardate sul blog di Andrea Plazzi, http://andreaplazzi.wordpress.com/2012/10/19/lucca-2012-lucca-comics-and-science-20127/ , trovate anche altre informazioni su questa Lucca Comics end Science, che per esempio c’è anche Roberto Natalini, che sembra simpatico ma non vi avvicinate troppo, che è un matematico, e per questo imprevedibile, come le creature di PROMETHEUS.

Nessuno sfuggiva alle interrogazioni di matematica

 L’avete visto, PROMETHEUS? Se volete venire a Lucca Comics end Ghèims, o quello, o mi dite subito cosa fa sette per otto.

34 commenti
  1. Beppus1968 permalink

    E basta con ‘sti post su Lucca, ché c’è gente che non ci può venire! Ma insomma, un po’ di tatto, eccheccavolo!!!😛

    • Cinzia permalink

      esatto! fra poco avremmo anche la descrizione anche della colazione ( non di Kitano purtroppo) e invece noi poveri mortali saremo sempre qui di fronte al pc.. ti appoggio in pieno Beppus!

  2. E il 25 ? Che fine ha fatto il cioccolatino 25 ?

  3. eccheccavolo, ora mi tocca vedermi Prometeus che le tabelline non le ho mai imparate! -__-

  4. cacchio io ci sarò sabato, arriva da Follonica (Grosseto) spero di arrivare in tempo per raccattere almeno un numerino…sono 7 anni che aspetto sto momento😦 SPERANZA, SEMPRE! u.u

  5. Claudio permalink

    56! “Prometheus” non l’ho ancora visto…

    I biglietti li daranno al mattino prestissimo o poco prima dell’inizio della sessione?

  6. Giovanni permalink

    Almeno c’è speranza…confido in uno scatto rapido al mattino🙂

  7. ehh.. mm.. porto 2.. lego un lemure per ricordare le decine.. mm… ehh… mm.. cazzo, il cellulare nuovo…

  8. Mi sono già accampato con tenda e sacco a pelo al dì fuori dello stand della Panini. C’è però una presenza oscura che mi spaventa, due gemelli che mi fissano in modo malvagio.

  9. tinpdb permalink

    Perfetto, allora alle 9 del mattino tutti nello stand. Porto io caffé e briosc (che sono chiaramente un diversivo per permettere a me e ai miei 49 “amici” dei quali non conosco il nome di accaparrarci i biglietti importanti e venderli stile bagarino allo stadio).

  10. Fabio Basile permalink

    42! E non dite che non sia la Risposta Definitiva.😉

  11. valberici permalink

    42…la risposta è sempre 42.
    Riguardo ai numeri mi sta venendo un’ idea…mi faccio stampare 1000 numeri e li diffondo il giorno prima, dicendo che mio cugino è l’addetto ai numeri panini e per soli 5 euro ne posso vendere uno o due sottobanco. Poi, essendo essi quasi certamente di foggia diversa, il giorno dopo mi presento travestito allo stand e accuso il primo passante della cosa. Mentre lo linciano approfitto della confusione e mi faccio fare il disegno… 😀

  12. Elisewin permalink

    Ma la precedenza per quelle con la quinta di coppa che fine ha fatto? Avevo trovato un’amica da infiltrare…tsè.
    Domanda ancora più stupida: sarà possibile prendere il numerino il giovedì per i giorno dopo?

    • Ahahahahahah questa è la risposta alla tua domanda sul numerino.
      Per la quinta di coppa, c’è sempre la corsia preferenziale. Tipo quella per i taxi.

  13. Luigi permalink

    cmq è “quanto fà 7 per 8”, ed il risultato è… suspence…. gente che cambia canale, vede due film (di cui uno è titanic, e l’altro avatar), e torna allo stesso canale, dove ancora non viene data la risposta…. pubblicità…. 56… ritorno in studio, chiaccera su “comevalavitaabomba?èunesplosionedivita!”… ed il programma finisce.

  14. Sette per otto, uno rimane senza, no? Chi era quello? Takeshi Kitano?

    • Giuro: avevo scritto la stessa battuta nel mio caso (era 2X3) per un supergruppo, quello degli ignoranti. La pronunciava Tabellino.Ora devo scartarla!!°___°

      • tinpdb permalink

        L’abbiamo vista in pochi dai.

  15. G.Crasher permalink

    E per me che non vengo al Liuk end gheims facciamo che vieni te a casa mia a farmi l’autografo?!^*

  16. Il manipolo in maglia gialla sarà come al solito a disposizione AUH! AUH! AUH!

  17. C’è anche il film: ” Codice enigma”, l’hai visto?

  18. se ti portiamo una vergine in sacrificio o un pupazzetto di Yodel vale anche per noi la corsia preferenziale delle tettute?…

  19. Benvenuti all’angolo dello scassamaroni.
    Leo la macchina Enigma era quella con cui i nazzisti crittavan le comunicazioni, non quella per decrittarle.
    Alan Turing ha lavorato al progetto, ma la “Macchina di Turing” è un altra cosa. E’ un modello teorico di macchina programmabile, molto importante nel campo informatico / matematico.

  20. Uomo Coperchio permalink

    “Se avete bisogno di più numeri, siamo italiani, che ve lo dico a fare?”

    Esatto, vorrete tradire una nobile tradizione?!

    li falsificate!

    Quando ricordo la Macchina di Turing all’esame d’Informatica o la formula per la monovarianza a quello di Statistica… mi ricordo sempre che il problema della divulgazione della matematica non è nella materia, ma nella poca abilità, fiscalità, e “quadratezza” tipiche di chi l’insegna.

  21. Allora i cosplayer entrano gratis mi pare,vero? Potrei vestirmi da Ortolani…

  22. L’amico .mau. mi segnala che: “Presumendo che i cioccolatini (dolcetti??) fossero numerati da 1 a N, sarebbero dovuti rimanere il 25, il 35 e il 49 come minimo (sul 55 non possiamo dire nulla). Rimangono aperte varie ipotesi: a) i cioccolatini (dolcetti??) non sono numerati da 1 a N; b) Plazzi nella foga di mangiare ha detto 54, ma voleva dire 24; c) Ortolani riferisce solo quello che capisce e ha capito male, preso da un momento di obnubilamento dovuto alla scomparsa dei cioccolatini (dolcetti??). Chissà cosa è successo veramente? L’incertezza dilaga… (e attenzione al dilagare di imprevedibili matematici…).

  23. Andreeea permalink

    La macchina Enigma la utilizzavano i nazisti per le comunicazioni cifrate. Turing contribuì alla decrittazione di tali codici mediante una macchina calcolatrice di sua invenzione (da allora gli riuscì più semplice anche dividere il conto in pizzeria).

  24. Che foto d’antan, Leo. Il magico Lucca Comics and Games ’09.
    Che bello assistere a tutti quei giovini volontari della Protezione Civile che cercavano di metterci in ordine in fila neanche fossimo alla distribuzione del pane razionato in guerra. E quell’odore di nerd misto cane morto di cui proprio non puoi fare a meno.😀

Trackbacks & Pingbacks

  1. Preparativiferventi! « Official Rat-Man's Fans Club

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: