Skip to content

CineMAH presenta BUONI E CATTIVI

07/01/2013

di Beppe Fenzi

Il 2012 s’è concluso e, con buona pace dei Maya, eccomi a fare un consuntivo dell’annata cinematografica, redigendo un elenco dei miei film preferiti e di quelli che invece mi hanno profondamente deluso, rivelandosi ben al di sotto delle mie aspettative. Al solito il tutto vuole essere all’insegna della soggettività: non ci sono qui verità incontrovertibili, ma solo le opinioni di un grande appassionato di cinema.

 

I migliori del 2012.

 

NB: i titoli sono elencati senza un particolare ordine.

  the_avengers_movie_poster_3d_anaglyph_by_alex4everdn-d4rc0dy

THE AVENGERS – c’è poco da dire: uno dei migliori cinefumetti di sempre, scritto e girato benissimo, con un perfetto equilibrio tra azione e humor. Manca davvero pochissimo alla perfezione che è lecito auspicare per pellicole di questo tipo.

393438_272446016139228_177162329000931_854456_326192460_n

– QUELLA CASA NEL BOSCO – Joss Whedon si conferma uno dei più brillanti e inventivi sceneggiatori sulla piazza (e anche sulle piazze passate), qui coadiuvato dal fedele Drew Goddard, che firma anche la regia di quello che reputo essere un vero e proprio capolavoro del genere. Shakerando gli archetipi, stravolgendo i topoi del cinema della paura, Whedon e Goddard creano un godibilissimo lungometraggio che è geniale fin dalle prime inquadrature.

life_of_pi_ver2_xlg

– VITA DI PI – Un bellissimo film, sia dal punto di vista meramente stilistico, con immagini spettacolari ed emozionanti, sia da quello contenutistico, con una tematica che offre non pochi spunti di riflessione. Si può o meno condividere il messaggio di fondo (io lo condivido appieno), ma è comunque importante che questo messaggio venga elargito.

Consigliatissimo, ma solo se si è disposti ad andare oltre le pur meravigliose sequenze che la pellicola regala.

– LO HOBBIT: UN VIAGGIO INASPETTATO – è quanto di meglio potessi esigere dall’adattamento, e se allungando il brodo del testo originale i risultati sono questi, non posso che esserne felice! I toni favolistici del libro sono integrati ad hoc alla dimensione epica de IL SIGNORE DEGLI ANELLI, che resta inalterata, grazie anche all’introduzione di villain intriganti e sequenze ultraspettacolari che lasciano a bocca aperta per le doti da demiurgo immaginifico di Peter Jackson; il canovaccio del tomo è rispettato fedelmente e le aggiunte non vanno assolutamente a compromettere lo sviluppo della trama proposta da Tolkien nel suo volume.

– BED TIME – è forse il film più maturo e coinvolgente di Jaume Balagueró: una vicenda crudele e spietata che ben poco spazio concede alla speranza; un plot di rara crudezza, portato sullo schermo con maestria da un autore che sa come raccontare una storia per immagini e, soprattutto, come dirigere magistralmente il notevole cast a sua disposizione.

– SKYFALL – ho trovato sul grande schermo uno dei migliori 007 di sempre, forse IL migliore: il film di Mendes è un gioiello sotto tutti i punti di vista: di rado, ormai, mi capita d’emozionarmi così al cinema! Una pellicola intelligente, vivace, citazionista, nostalgica, raffinata, girata splendidamente e fotografata in modo esemplare.

argo-poster1

– ARGO – una suspense tale che credo d’aver lasciato al cinema un anno di vita! Bravissimo Ben Affleck, che si conferma un regista con gli attributi e che qui funziona anche come attore! Ricostruzione storica perfetta: sembra realmente di star guardando uno di quei bei film “cattivi” degli anni Settanta! A dir poco strepitoso.

Menzioni speciali per JOHN CARTER, divertentissima avventura fantascientifica vecchio stile che ha avuto la sfortuna di arrivare dopo il successo mondiale di AVATAR; MISSION IMPOSSIBLE: PROTOCOLLO FANTASMA, il migliore della serie, il più vicino allo spirito del telefilm che ha ispirato la saga, forte della regia dell’ottimo Brad Bird che, dopo i notevoli risultati nel mondo dell’animazione (IL GIGANTE DI FERRO, GLI INCREDIBILI e RATATOUILLE), è passato al live action; DARK SHADOWS, un vero gioiellino, una black comedy dai mille personaggi, dalle invenzioni continue e battute spassose, al solito realizzata a regola d’arte da Burton; THE AMAZING SPIDER-MAN che, pur non strabiliante, regala due ore di buon cinema d’intrattenimento, con una piacevole reinvenzione del personaggio e non pochi momenti spettacolari di gran livello; CENA TRA AMICI, spassosa e intelligente commedia francese dai dialoghi brillanti e dalle innumerevoli gag; I BAMBINI DI COLD ROCK, coproduzione franco/canadese interpretata dall’ottima Jessica Biel, è una vicenda coraggiosa, originale, ben sviluppata e diretta, che non indulge a trite soluzioni e trucchetti “acchiappatamarro”, ma offre, anzi, sviluppi inaspettati e non poca attenzione alle psicologie dei personaggi; PARANORMAN, piccola gemma di animazione a passo-uno che surclassa di svariati punti molti dei film in CGI usciti nel 2012.

I peggiori del 2012.

 

NB: Sia chiaro che, oggettivamente, c’è stato ben di peggio, ma qui si tengono in considerazione soprattutto quei film che avevano creato un hype esagerato e che hanno in effetti deluso le aspettative, pur forti di budget elevati e nomi prestigiosi alle spalle.

 

prometheus-locandina-internazionale-250x372

– PROMETHEUS – il tonfo più clamoroso dell’annata. Un lungometraggio che si riassume in un solo aggettivo: imbarazzante. Pensavo fosse impossibile condensare in un unico film un tale numero di sciocchezze, ma Ridley Scott e soci ce l’hanno fatta! L’impeccabile messa in scena non salva la pellicola, anzi, fa a maggior ragione rimpiangere che si siano spesi ingenti mezzi e somme stratosferiche per portare sullo schermo una trama così sconclusionata e ridicola. Riguardatevi ALIEN, che è meglio, oppure leggete ALLEN di Ortolani!

– IL CAVALIERE OSCURO-IL RITORNO – Il nuovo Batman è ben lungi dalla perfezione che tutti si aspettavano dopo il memorabile capitolo che l’ha preceduto. Diverse ingenuità, spunti irrisolti e facilonerie minano un plot già non particolarmente efficace di suo. Dal momento che Nolan s’è fatto forte di rendere il personaggio più “realistico” di quanto non sia nei fumetti, urtano proprio certi espedienti troppo semplicistici con cui si risolvono (o grazie ai quali restano inspiegati) non pochi snodi della trama. Non aiuta poi la solita, irritante colonna sonora del solito, irritante Zimmer che, riciclando quanto ideato per i due precedenti lungometraggi, riesce solo a inventare un nuovo “tema” che altro non è che una ridda di voci da tifo calcistico. Pessimo poi il doppiaggio italiano: DA DENUNCIA!!! Un incubo arrivare alla fine del film senza desiderare di veder soffrire chi ha dato la voce ai protagonisti: come sfregiare un’opera d’arte!
– GHOST RIDER: SPIRITO DI VENDETTA – siamo al nadir dei cinefumetti, una pellicola che riesce a essere anche peggiore del primo capitolo, con un Nicolas Cage nuovamente e completamente fuori ruolo. E’ difficile far di peggio, salvo impegnarsi molto!

– SHAME –  Apertura sulle chiappe del protagonista che fa pipì. Dopodiché costui si masturba e fa sesso, fa sesso e si masturba, e poi fa sesso mentre si masturba, e si masturba mentre fa sesso. Poi arriva sua sorella e fa sesso col capo di lui, che però e sposato. Nel frattempo lui fa sesso e si masturba. Esce in strada, guarda in alto e vede due che fanno sesso appoggiati ai vetri di una finestra. E così via… Ah no, per variare, c’è una scena dove lui entra in un locale gay, si bacia con un uomo e poi si fa fare un servizietto… Ma poi, pentito, torna subito a far sesso, questa volta con due donne assieme.

La tragedia è in agguato e c’è anche un sottotesto, ma dopo un’ora e mezza di masturbazione e sesso, non te ne frega più un nulla! Un film che ha tra l’altro l’inaudito primato di offrire la versione di New York New York più noiosa nella storia del cinema! Inquadratura fissa sul volto della cantante che propone il brano in un mood che più slow non si può! La critica blasonata c’è andata a nozze, ma se questo è il cinema che piace agli esperti, be’, sono ben lieto di non far parte della categoria.

– TWILIGHT BREAKING DOWN PART II – inserirlo nella lista è un po’ come sparare sulla Croce Rossa, ma è anche vero che stiamo parlando di uno dei campioni d’incassi del 2012, per cui non si può sorvolare e far finta di nulla. E’ brutto, riesce a essere più brutto persino dei precedenti, con un espediente finale così ruffiano da far prudere le mani, desiderosi di rivalsa nei confronti dei realizzatori.

– MAGIC MIKE – Mi espongo al pubblico ludibrio e ammetto d’averlo visto. Nonostante le molte recensioni positive e la regia di Soderbergh (che qualcosa di per lo meno decente l’ha anche girato), questo filmetto riesce a far sembrare FLASHDANCE un’opera profonda e pregna di introspezione psicologica. Si divertiranno le fan del muscolo glabro, ma chiunque cerchi altro in un film, se ne tenga debitamente alla larga!

– RED LIGHTS – Il nuovo film di Rodrigo Cortèz (BURIED) rivela essere l’ennesimo thriller che parte da ottime premesse, si sviluppa in modo interessante, salvo poi crollare nella parte finale, con un colpo di scena del tutto implausibile e mal sviluppato. Troppe incongruenze, troppi elementi della trama lasciati al caso e situazioni del tutto improbabili. Giusto qualche facile balzo sulla sedia, buone performance (non da De Niro, che ormai accetta qualsiasi ruolo), ma nulla più.

– TAKEN 2: LA VENDETTA – il primo capitolo non era certo QUARTO POTERE, ma al confronto di questo sequel potrebbe risultar degno del film di Welles. Un actionaccio di rara pochezza e con tanti di quei plothole e stupidaggini da spingere a interrogarsi sulla sanità mentale di chi l’ha scritto.

I più attesi nel 2013

DJANGO UNCHAINED: il ritorno di Quentin Tarantino, che omaggia questa volta gli spaghetti western e, con un cast all star, regala, si spera, l’ennesimo film memorabile.

http://www.youtube.com/watch?v=uALPPuJcnGQ

 

CLOUD ATLAS: ambizioso progetto fantascientifico per il trio registico composto dai Wachowski Bros. e Tom Tykwer, anche sceneggiatori del progetto, tratto dal romanzo omonimo. Nel cast Tom Hanks, Hugo Weaving, Hugh Grant, Susan Sarandon, Jim Broadbent e Halle Berry.

http://www.youtube.com/watch?v=tGDa7RcyxRg

FRANKENWEENIE: da Tim Burton un delizioso remake in stop-motion del suo corto live action degli anni Ottanta. Un bambino, novello Frankenstein, riporta in vita il suo adorato cagnolino.

http://www.youtube.com/watch?v=oZ_7ibdX43s

JACK THE GIANT SLAYER: Un giovane agricoltore si trova coinvolto suo malgrado nella guerra tra umani e giganti, scatenata dal rapimento di una principessa. Regia di Bryan Singer e sceneggiatura di Christopher McQuarrie (I SOLITI SOSPETTI), Darren Lemke e Dan Studney. Nel cast Nicholas Hoult, Ewan McGregor e Stanley Tucci.

http://www.youtube.com/watch?v=ng9rjC8MOgU

IL GRANDE E POTENTE OZ: Sam Raimi dirige questo peculiare prequel al grande classico di Baum, su sceneggiatura di David Lindsay-Abaire (ROBOTS, INKHEART). Il cast, ricchissimo, prevede James Franco, Mila Kunis, Michelle Williams, Rachel Weisz, Zach Braff e Abigail Spencer.

http://www.youtube.com/watch?v=voiqdQ82GYM

EVIL DEAD: prodotto dallo stesso Sam Raimi, ecco il violentissimo remake del cult LA CASA, diretto da Fede Alvarez, che l’ha scritto con Rodo Sayagues. La revisione finale dello script è spettata a Diablo Cody.

http://www.youtube.com/watch?v=AA9odGZFbso

OBLIVION: il creatore di TRON: LEGACY torna al genere fantastico con una pellicola scritta da William Monahan e Karl Gajdusek. Tom Cruise è l’eroe della vicenda, ambientata in un remoto futuro in cui la razza umana s’è trasferita sulle nuvole, dal momento che la superficie terrestre è distrutta dalle radiazioni.

http://www.youtube.com/watch?v=ZokHZXb8QDs

IRON MAN 3: la Walt Disney Pictures distribuirà il terzo capitolo delle avventure del supereroe Marvel. Cambio di guardia alla regia, con l’arrivo di Shane Black, che sostituirà Jon Favreau. Sceneggiatura affidata a Drew Pearce, autore televisivo.

http://www.youtube.com/watch?v=GgDDXXeYJeI

STAR TREK INTO DARKNESS: proseguono le avventure del rinnovato equipaggio della nave stellare Enterprise. Regia nuovamente affidata a J.J. Abrams e sceneggiatura dei fedeli Roberto Orci e Alex Kurtzman, coadiuvati stavolta dal famigerato Damon Lindelof.

http://www.youtube.com/watch?v=32sqXnei0ec

AFTER EARTH: il ritorno di M. Night Shyamalan a un suo progetto personale dopo il clamoroso tonfo del suo ultimo film su commissione. La sceneggiatura è stata tuttavia scritta da Gary Whitta, quello di CODICE: GENESI, poi rimaneggiata dallo stesso regista e da Stephen Gaghan. I film è veicolo per la performance di Will e Jaden Smith, anche nella trama padre e figlio che tornano sulla Terra devastata, ormai abbandonata da 1000 anni.

http://www.youtube.com/watch?v=802y9b5yEWA

L’UOMO D’ACCIAIO: su sceneggiatura di David Goyer e Jonathan Nolan (IL CAVALIERE OSCURO), Zack Snyder (300, SUCKER PUNCH) dirige il nuovo lungometraggio dedicato al mito di Superman. Il cast vanta nomi di tutto rispetto: Henry Cavill, Amy Adams, Diane Lane, Kevin Costner, Michael Shannon, Russell Crowe, Julia Ormond.

http://www.youtube.com/watch?v=DDxbgBYCc4k
WORLD WAR Z: sul canovaccio del bellissimo romanzo di Max Brooks (il figlio di Mel e Ann Bancroft), ecco il kolossal horror big-budget che narra di un’invasione di zombi su scala mondiale. Prodotto e interpretato da Brad Pitt, il film è diretto da Marc Forster su sceneggiatura di J. Michael Straczynski (CHANGELING) riscritta da Matthew Michael Carnahan (LEONI PER AGNELLI).

http://www.youtube.com/watch?v=q_UaxTYDvPA
MONSTERS UNIVERSITY: l’attesissimo prequel di MONSTERS & CO. è diretto da Dan Scanlon e racconta del primo incontro tra i protagonisti, Mike Wazowski and James P. Sullivan.

http://www.youtube.com/watch?v=-H5HoYfxPBw

PACIFIC RIM: Guillermo Del Toro dirige la “madre di tutti i film di mostri giganti”. Scritto da Travis Beacham (SCONTRO TRA TITANI), il lungometraggio è un big budget che narra di come l’umanità debba fronteggiare, a bordo di enormi robot, l’invasione di spaventose creature sottomarine. Nel cast Charlie Hunnam, Idris Elba, Charlie Day e Rinko Kikuchi.

http://www.youtube.com/watch?v=CCMg8Oco4T0

THE WOLVERINE: a lungo procrastinato, ecco il nuovo lungometraggio avente per protagonista il più famoso mutante di Casa Marvel. Completamente slegata dal precedente adattamento filmico, la nuova avventura, scritta da Christopher McQuarrie e Mark Bomback, porterà Wolverine in Giappone, per adattare la storyline del GN scritto da Chris Claremont e disegnato da Frank Miller. La regia è affidata a James Mangold (RAGAZZE INTERROTTE, IDENTITA’).

THOR – THE DARK WORLD: in arrivo anche il sequel alle avventure del Dio del Tuono di Casa Marvel, su sceneggiatura di Don Payne, già autore del primo capitolo, revisionata però da Robert Rodat (SALVATE IL SOLDATO RYAN). La regia è affidata ad Alan Taylor (PALOOKAVILLE e diversi episodi de IL TRONO DI SPADE in Tv).

THE HOBBIT: LA DESOLAZIONE DI SMAUG: il secondo capitolo della trilogia dedicata al libro di Tolkien, vero e proprio prologo a IL SIGNORE DEGLI ANELLI. Regia di Peter Jackson, sceneggiatura di Jackson, Fran Walsh, Philippa Boyens e Guillermo del Toro.

79 commenti
  1. ulmarga permalink

    Potrebbe tranquillamente essere la mia lista!!

  2. Beppus1968 permalink

    Un piccolo aggiornamento su CLOUD ATLAS:

    Sia chiaro, i brutti film sono tutt’altra cosa, ma non siam certo dalle parti della pellicola memorabile che questo CLOUD ATLAS aveva la pretesa di essere. Personalmente l’ho trovato piuttosto inconcludente, privo di reali motivi d’interesse, al di là delle belle immagini di alcune sequenze (nulla di nuovo, comunque). La trama non è confusa come mi sarei aspettato: si tratta sostanzialmente di vicende in diverse linee temporali che si sovrappongono, anche se sono poco nitidi i collegamenti tra alcune di esse, nè è chiara la scelta di fare interpretare svariati personaggi ai singoli attori: si tratta di un espediente che lascia il tempo che trova e distrae l’attenzione, perché si è impegnati nel cercare di riconoscere i vari volti sotto i pesanti make-up. Insomma, tirando le somme, lungometraggio godibile, ma dubito sentirò la necessità di riguardarlo in futuro.

    • Beppus1968 permalink

      E concedetemi anche un breve commento su LA MIGLIORE OFFERTA di Giuseppe Tornatore, film che ho clamorosamente dimenticato tra gli attesi del 2013:

      Il Tornatore che preferisco è quello più intimista e meno spettacolare, quello delle atmosfere surreali e dei personaggi sfaccettati, quello, per intenderci, di UNA PURA FORMALITA’, LA SCONOSCIUTA e… LA MIGLIORE OFFERTA. Siamo al cospetto di un nuovo gioiello nella filmografia del regista siciliano, un film che, pur prevedibile in qualche sviluppo, riesce comunque a tenere incollati alla poltrona grazie a una direzione eccezionale, sia per ciò che riguarda gli attori, sia per le strepitose immagini, meravigliosamente fotografate. Menzione d’onore per Ennio Morricone, fondamentale per la riuscita finale. Consigliatissimo!

  3. bene bene…. ho preso appunti🙂

  4. Approvo in pieno la lista. Sopratutto per quanto riguarda BATMAN.

  5. LucaS permalink

    WWZ si è rovinato dopo le ridicolaggini del trailer, spero decidano di correggerle per tempo, altrimenti è già pollice verso.

    • Beppus1968 permalink

      Diciamo che la cosa più triste, ma che già si sapeva da tempo, è che il film c’entra poco o nulla col libro. Dalle immagini del trailer, però, traspare nuovamente l’idea dello zombi “corridore”, che personalmente aborro. Mi piace invece l’idea delle fiumane di morti viventi che si riversano sulle strade: per ora attendo fiducioso, ma comunque con molte riserve.

    • Ma dai…a me non dispiaceva, il trailer…con i corpi che si ammassano per superare gli ostacoli…non è una brutta idea…poi, avendo due figlie, come Brad Pitt nel film, mi immedesimo al massimo. Certo, io sono più simile agli zombi che a Brad Pitt, infatti mi immedesimo dallo zombi che cade dal tetto.

      • Beppus1968 permalink

        Sì, ma lui cade meglio… Tu ormai non sei più neanche bravo a cadere, amigo!😉

  6. Fabry permalink

    Ciao Leo,
    intanto grazie per questo tuo blog, che tu, ho letto “ci tenevi tanto” ma ora che lo leggo scopro di averci tenuto tanto anche io ma non lo sapevo.🙂 di fatto me lo sto guardando tutti i giorni.
    Ma bando alle ciancie e alle lusinghe poco celate.
    direi che a termine informativo potrei aggiungerti 3 film che possono essere “attesi” nel 2013…
    Vale a dire Dredd
    Hansel & Gretel – Cacciatori di streghe
    Red …2
    Poi ho sentito quelche vaga notizia su un, “Sin City – Una donna per cui uccidere” che potrebbe sicuramente attirare l’attenzione!
    Probabilmente ce ne saranno anche altri, ma questi mi sentivo di consigliarteli… potrebbero essere delle belle perle, ma anche dei grandi flop…

    Che altro dire, beh niente, un caloroso saluto!

    • Ciao Fabry, grazie per le aggiunte! Questa è la lista di Beppe, io credo che ognuno abbia la sua, anzi, magari adesso metto anche la mia…:))

      • Beppus1968 permalink

        Leus! Forse se lo scriviamo a caratteri cubitali e fluorescenti, gli utenti capiranno infine quali sono i miei post e quali i tuoi!😉

        Scherzi a parte, non ho inserito DREDD nella lista dei più attesi perché ho già avuto modo di vederlo tempo fa e ne ho scritto quanto segue:

        “Non disastroso come il film con Stallone del ’95, tuttavia non riuscito: i limiti del basso budget si vedono tutti, e francamente mi importa poco di assistere per un’ora e mezza a sparatorie nelle Mega Case Popolari. Ci sono intuizioni qua e là, ma resta la sensazione di incompletezza, manca quel tocco di humour che smorzerebbe i toni eccessivamente seriosi e, soprattutto, ci vorrebbe quel tanto di approfondimento che concedesse agli spettatori di provare empatia con i protagonisti, privi invece del benché minimo spessore. Dredd, a ‘sto punto, è meglio resti sulle pagine dei fumetti!”

        Attendo sicuramente sia HANSEL & GRETEL e RED 2, sia il prossimo SIN CITY, ma ho preferito comunque tenerli al di fuori della mia personale lista, che altrimenti sarebbe diventata lunghissima!😉

      • Fabry permalink

        Ok, scusa Beppe… mi sono così buttate nella lettura oggi che non sono stato attento, forse colpa della fretta di leggerlo nelle pause sul lavoro … :-p
        Però a sto punto sono veramente curioso di conoscere la lista del Leo.🙂

      • Beppus1968 permalink

        La lista del Leo è presto detta:

        Il Migliore: THE EXPENDABLES 2
        Il Peggiore: GLIAVENGERS
        😀😀😀

  7. Se non sbaglio la Fox vorrebbe mantenere “canon” tutti i film di x-men e derivati (pure quella chiavica di last stand), ricucendo le fila col prossimo “x-men day of future past”

    • Beppus1968 permalink

      Che però uscirà nel 2014…😉

      • Beppus1968 permalink

        Ah, dimenticavo! Per quel che mi riguarda, THE LAST STAND è tutto, fuorché una chiavica. Non l’ho trovato peggiore del primo film anzi, decisamente più avvincente e supereroistico. So di essere in minoranza, ma amen, per fortuna sono riuscito ad apprezzarlo! Suo principale difetto? La brevità: troppa carne al fuoco per un’ora e mezza di pellicola! Tra l’altro ha il pregio di avere una signora colonna sonora di John Powell, la migliore di tutti gli X-Film finora realizzati.

  8. spino1970 permalink

    Lista condivisibile sotto molti punti di vista…. non tutti, ma parecchi😀

  9. Matteo permalink

    Concordo sulla maggior parte degli aspetti. Avrei inserito nella lista anche Mercenari 2 che comunque è stato un film molto atteso del 2012…io l’avrei posizionato fra quelli ad esito positivo, l’ho apprezzato molto.

    • Beppus1968 permalink

      Questo ti fa guadagnare punti con IL VECCHIO (aka Ortolani), che quando si parla di Stallone, non capisce più nulla e regredisce allo stato di adolescente in cerca di rivalse!😀

      • Già fatto!ahahahah!Anche se stamattina mi è venuta questa fitta al collo, che non va via e non riesco a girarmi. Si chiama torcicollo? O si chiama vecchiAHIA?;)

    • BRAVO, MATTEO! BRAVO!:D

      • Matteo permalink

        Eheh, quando si parla di film d’azione con Schwarzy, Stally e tutti gli altri grandi dell’action anni ’80 mi trovi in fibrillazione quanto te caro Leo!!🙂 nonostante abbia 21 anni e non ho vissuto quel periodo cinematografico in modo diretto ne ho comunque subito il fascino in questi anni…..l’idea della saga dei Mercenari come tributo a quel periodo è l’idea più bella che potesse venire a Stallone!

  10. Uomo Coperchio permalink

    Il mio outing.🙂

    Mi è piaciuto tantissimo l’ultimo The Dark Knight rises (con scene che ho rivisto più volte, come quella finale con Alfred al tavolo), ma proprio come film di Batman, anche come fim di Batman. Mi è così lontano questo commento nerd che gira -“un film di Batman, che non è Batman”-, lo trovo così una visione settorializzata, che ho VERAMENTE difficoltà a capirla, a mettermi nei panni di questo commento.

    Gusti a parte, quello sotto gli occhi è l’impostazione diventato stampo per altri. Da Amazing Spiderman, a Iron Man 3, al Superman Man of Steel… qualcosa vorrà dire (non necessariamente vuol dire qualcosa di giusto!:))

    I Vendicatori, ha il limite che si prefigge, cioè di essere solo una commedia d’azione, l’abissale approfondimento e cura dietro personaggi come Capitan America, Hulk, scompare in questo film. (come nei fumetti Marvel di ora! :D)
    Alla fine risulta più profondo l’Iron Man di Robert Downey Jr., quando nei suoi film in assolo.
    ZERO CREDIBILE l’affezione che avrebbe generato in tutti, l’agente SHIELD morto:-/

    Ma il Kirk di Star Trek XI e XII, è sempre prossimo a dirupi!😀

    Concordo sull’idea degli Zombie che s’ammassano in World War Z, è veramente una scelta visiva d’apprezzare.

    • Beppus1968 permalink

      Copincollo qui un mio post di facebook che parla proprio del terzo Batman.

      “Siccome continuo a leggere di gente che definisce questo film un “CAPOLAVORO”, o lo descrive come qualcosa di imprescindibile, mi sono preso la briga di buttare giù un elenco dei buchi di sceneggiatura, implausibilità, esagerazioni, ingenuità e quant’altro presenti nel terzo capitolo della saga nolaniana. S’era deciso che questo film avrebbe dovuto essere bello fin da prima che uscisse (un po’ come accadde con l’osceno EPISODIO III di STAR WARS), e quindi, ora, anche di fronte alle sue macroscopiche lacune, c’è chi resta dell’idea preconcetta che s’era fatto prima che il lungometraggio arrivasse nelle sale.

      SPOILER a seguire!

      1) Partiamo dal dirottamento aereo iniziale. I cattivoni rapiscono lo scienziato russo e gli fanno una trasfusione in volo: a che pro? Nessuno ce lo spiega. I seguaci di Bane sono mercenari e così vengono definiti per tutto il film. A casa mia un mercenario è un individuo sostanzialmente privo di scrupoli che fa tutto per proprio tornaconto personale. Quindi perché mai il tizio a inizio film accetta di sostituirsi al russo per non lasciare un cadavere in meno nell’aereo? Al di là poi del fatto che, con le odierne tecniche scientifiche ci metterebbero un attimo a capire che il cadavere rinvenuto, per quanto deturpato, non è quello del dottore in questione. Mi si dice che sono adepti della Setta delle Ombre: ma costoro non erano forse ninja superaddestrati alla stregua di Batman?! A me non sembra che quelli mostrati nel film lo siano neanche lontanamente…

      2) Bane e soci entrano in Borsa per sabotare i mercati ed effettuare una pseudo rapina tecnologica. All’ingresso ci sono poliziotti e metal detector e Bane li elimina con semplicità. Ok, facciamo finta che sia tutto così semplice e probabile. Resta però da capire da dove cavolo saltino fuori le moto (diverse, non una sola!) con le quali i rapinatori fuggono fuoriuscendo dall’edificio già a bordo delle stesse! Erano forse liofilizzate?

      3) Bruce Wayne ha un alterco con Alfred e questi se ne va, lasciandolo senza le chiavi di casa (!!!). E’ già divertente che l’uomo più ricco di Gotham City abbia bisogno delle chiavi e non utilizzi piuttosto una moderna serratura a riconoscimento vocale, della retina o, anche più semplicemente, a combinazione. Ma ancor più ridicolo è il fatto che per entrare nel Wayne Manor basti sfondare una porta finestra, senza che suoni alcun allarme.

      4) Durante la lotta in cui Bane menoma Batman, il cattivone fa più di una volta il nome dell’alter-ego dell’Uomo Pipistrello di fronte a tutti i suoi sgherri, e poi lo smaschera. Nel finale del film, però, pare che nessuno tra costoro ricordi il nome di colui che si celava nei panni del giustiziere. A nessuno tra gli uomini di Bane prende il vezzo di rivelare l’identità di Batman, quando nel finale tutti pensano che l’eroe sia morto: a che pro? Nobiltà d’animo? Mah…

      5) Bane, con la città sotto assedio, si prende la briga di farsi un viaggetto in Oriente e ritorno per scaricare ciò che rimane del povero Bruce Wayne nel pozzo/prigione, e poi ritorna indisturbato in città. Una cosa pratica e comoda… Comunque Wayne guarisce miracolosamente e magicamente e, in sei mesi, si rimette in sesto, riuscendo a fuggire dal pozzo. Resta da capire come faccia a tornare a casa senza documenti, senza un soldo e con Gotham City isolata e con un unico accesso supersorvegliato. E, guarda caso, torna giusto in tempo per il conto alla rovescia finale del bombone atomico rotondo: quando si dice il tempismo…

      6) Che senso ha tenere vivi, nelle fogne, tutti quei poliziotti, dal momento che già si sa che si intende far saltare in aria la città? Da notarsi che poi costoro, dopo mesi di presunti stenti nelle fogne, escono tutti puliti e lindi, con energie sufficienti per lanciarsi in uno scontro all’arma bianca con gli uomini di Bane. Tutto molto probabile…

      7) Il gran colpo di scena rivela che a tirar le fila di tutto è la figlia di Ra’s Al Ghul, spacciatasi per filantropa ecologista. Che senso ha però che costei, dopo che Bane ha preso possesso della città, continui a fingere d’essere un suo ostaggio per tutti quei mesi? Solo per poter fare la sorpresona finale agli spettatori? E perché mai (e qui si torna al punto numero 1), i mercenari sono disposti a martirizzarsi per farle concretizzare il suo sogno di vendetta a prosieguo dei piani del padre? E che fine ridicola fa Bane? Un razzo ed è fuori scena, così, da un secondo all’altro!

      8 ) Fuga finale col bombone atomico (con look da film di serie B con tanto di timer che scandisce i secondi) che esplode a pochi km dalle coste di Gotham. Tutti felici, Batman ha salvato la città! Ma de che? Al fallout nucleare non ci pensa nessuno? No, sono troppo impegnati a preparare il monumento al caduto Batman.

      9) Abbiamo un nuovo eroe in città! Robin! Un ex poliziotto che non ha neanche lontanamente la preparazione fisica di Bruce Wayne, che era invece addestrato alle tecniche ninja della Setta delle Ombre. Quanto potrà durare?

      E meno male che Nolan & Co. s’erano fatti forti del fatto che questa nuova incarnazione di Batman era calata in un contesto realistico e verosimile!”

      • Uomo Coperchio permalink

        Ma Beppe, sono incongruenze umorali ^_^’ (oltre un paio che non hai forse colto nel loro perchè), fanno parte della sospensione di incredulità di un film! Cerchi della coerenza in cose come il cinema (ancor di più americano e blockbuster) piena di spaccaculi, action man, che si salvano col rotto della cuffia, che non muoiono, dai dialoghi ridicoli, banalità e inverosomiglianza degli eroi rispetto all’uomo della strada, che sono film progettati per ingozzare assieme al pop corn, lo spettatore medio.
        Con la logica che hai applicato a Batman, potrei trovare decine di strunzate in qualunque film, che appunto sono film. Si può con la stessa facilità con cui tu avanzi i tuoi dubbi, trovare risposte nella logica del film, che ricordiamo, parte da basi che ci sia un uomo incappucciato da pipistrello, che affronta decine di persone, per portare la giustizia, con aggeggi fantasmagorici. E io con questi presupposti, poi devo analizzare realisticamente Batman? Ma non devo farlo per le quintalate di ciarpame d’intrattenimento che sforna Hollywood?
        Però, appunto, rientra nella gioia molto umorale e soggettiva di commentare un film, perciò ci sta tutto questo che immagino sia un divertimento🙂

      • Beppus1968 permalink

        Mi spiace, ma non sono assolutissimamente d’accordo. Accetterei questo tipo di osservazioni per altri film, dove gli autori non se la siano tirata per anni di aver calato i personaggi in contesti verosimili e realistici, ma per il Batman di Nolan, no, mi dispiace, non ci sono giustificazioni. E, al di là di questo, ci sono limiti anche alla sospensione dell’incredulità: non è che perché se in un film c’è un tale che si veste da pipistrello io debba accettare a occhi chiusi qualunque stronzata gli sceneggiatori decidano di propinarmi, soprattutto se, appunto, hanno fatto manifesto delle loro intenzioni la verosimiglianza.

  11. Condivido le lodi a THE AVENGERS, ARGO e LO HOBBIT
    altrettanto per le pernacchie a PROMETHEUS (sto per incoronarlo CHIAVICA DELL’ANNO), SHAME e TAKEN 2

  12. Giampaolo permalink

    questo invece come lo vedi leo?

    • Beppus1968 permalink

      L’ho visto!

      Credo che RZA si sia impegnato molto al fine di realizzare quello che reputo uno dei più brutti film degli ultimi anni. Coadiuvato in sceneggiatura dal pessimo Eli Roth (quello di HOSTEL), con il beneplacito di Tarantino (che farebbe bene a evitare di “presentare” certe ignominie), RZA “dirige” un pastrocchio tamarrissimo e privo di qualsivoglia motivo d’interesse: miscelando il wu-xia pian con il western, il fantasy e il gangsta movie, ciò che si ottiene è qualcosa che va oltre l’inguardabile, complice la colonna sonora dello stesso rapper, che fa a cazzotti con le sequenze cui è abbinata (già brutte di loro…). Se si è fan del trash più trash, eventualmente potrebbe anche piacere…

      • Beppus1968 permalink

        Ah, lo chiedevi a Leo… Vabbè, così sai anche come la penso io!😉

      • Giampaolo permalink

        non preoccuparti🙂
        volevo solo avere la conferma se per vedere questo film non sia strettamente necessario avere un cervello collegato.
        ogni tanto mi piace guardare i film tamarro/nerd/trash con la trama simil fantasy/western/mmorpg asiatici
        che a pensare sempre e troppo alle volte mi fà fatica😉

      • Giampaolo permalink

        film anche del calibro di “Iron Sky”

      • Beppus1968 permalink

        Sai che IRON SKY m’han fatto passare la voglia di vederlo? Tra le recensioni, e tutti gli amici che me ne han parlato male, alla fine ho deciso di passare!

      • NO! Ironsky, fidati, va visto! Non si prende mai sul serio, quel film è una delle più cattive critiche alla società occidentale mai viste sin’ora, io te lo consiglio.

      • Vampirla permalink

        A me Iron Sky è piaciuto.
        Mi aspettavo una boiatona, invece lo è molto meno del previsto.
        Lo devi solo vedere con l’occhio giusto…

  13. g.crasher permalink

    Per la prima lacuna di Batman io avevi capito che facessero la trasfusione ad un altro corpo col sangue del professore affinche dalle analisi risultasse che fosse quest’ultimo…

    • Beppus1968 permalink

      Non sono esperto in medicina, ma dubito che dopo una trasfusione il DNA di chi riceve il sangue venga modificato.

      • Probabilmente una soluzione poco riuscita dei soggettisti, o a cui hanno tagliato la spiegazione, ma nulla di grave, forse era dissanguato il cadavere usato, così che quel poco ritrovabile di sangue appartenesse al vero dottore, dando di presupposto che in caso di uomo sfigurato, il sangue sia il primo elemento che usato per il DNA. O per quanto ne so io, in assenza di altro (calco dei denti, ecc) il sangue e il ferro dell’emoglobina resistono, al fuoco più di altro… È un film, è una trovata non pienamente riuscita, ma non ci si può scandalizzare per la poco credibilità di questo aspetto, ed invece accettare le capacità corpo a corpo di Batman, tanto per dirne una ;D

      • Beppus1968 permalink

        Vedi sopra.

  14. The Dark Knight Rises tra i peggiori?O_o

    • Beppus1968 permalink

      “NB: Sia chiaro che, oggettivamente, c’è stato ben di peggio, ma qui si tengono in considerazione soprattutto quei film che avevano creato un hype esagerato e che hanno in effetti deluso le aspettative, pur forti di budget elevati e nomi prestigiosi alle spalle.”

  15. Calicanto permalink

    Ma garda, allora non sono l’unico che si è un po’ rotto le balle di Zimmer e la sua orchestra assordante! Pensavo di essere diventato pazzo, e invece…

    E approvo anche l’elogio a Whedon, che io conosco per roba giusto un pochello più nerd (leggasi: Dollhouse/Firefly)

    Di Iron Man 3 vedo il trailer solo ora: oddio, un film sulla “caduta”? Mi viene in mente un certo altro supereroe😀

    • Beppus1968 permalink

      Non temere, se è per questo io mi sono rotto di Zimmer praticamente da quando ha iniziato a comporre colonne sonore! E tranquillo, non sei solo! Conosco diverse persone che detestano i suoi lavori e lo considerano uno dei principali responsabili del lento declino che ha investito il mondo della musica per il cinema: sui forum di appassionati di colonne sonore non è assolutamente tenuto in considerazione. La sua musica, però, è assai “ruffiana” e “pompieristica” e purtroppo fa parecchia presa sulle masse e sui giovanissimi.
      Adesso tenta di riciclarsi con queste “partiture” di puro sound design, e già sto tremando al pensiero dei danni che produrrà al nuovo film di Superman!

      • DBio616 permalink

        Buon Fenzi, che cosa intende con “pompieristica”?!
        Giuro che non la seguo…

      • Beppus1968 permalink

        Ne hai un esempio clamoroso nel tema de I PIRATI DEI CARAIBI, usato in ogni dove, tanto è facilmente adattabile con qualsiasi immagine.

  16. Paolo "Pisolo" CIaravino permalink

    Manco una menzione a Reality o a Moonrise Kingdom o Amour?
    Io Avengers non l’ho visto, ma non posso credere che fosse meglio di questi.
    Vabbè la soggettività, ma questa non te la posso passare😛

    • Beppus1968 permalink

      E che pene devo aspettarmi?😀

      Guarda, si può essere appassionati del grande schermo senza necessariamente guardare i film che menzioni: non volermene, ma quello proprio NON è il “mio” cinema! Dal mio modesto punto di vista non ci sono Garrone, Haneke o Anderson che possano anche solo lontanamente darmi le emozioni di uno qualsiasi dei film che ho elencato nella prima parte della mia lista. Ho visto alcune delle loro precedenti opere, e davvero, non fanno per me.

      • Paolo "Pisolo" CIaravino permalink

        La mia vendetta sarà tremenda. Se ti incontro ti farò il solletichino.

      • Beppus1968 permalink

        No, il SOLLETICHINO, no!!!!😉

  17. Goyathlay permalink

    E Ralph Spaccatutto!😉

    • Goyathlay permalink

      Pardon! Ho dimenticato il punto interrogativo! ^_^

    • Beppus1968 permalink

      So di essere in minoranza, ma RALPH SPACCATUTTO m’è piaciuto assai poco. Magari è perché non sono mai stato un fan dei videogame?😉

      • Goyathlay permalink

        Be in effetti la storia non è che sia originalissima, anche se molto godibile. Comunque credo proprio che hai centrato il punto: io sono appassionato, oltre che di cinema, fumetti e libri, anche di videogiochi, soprattutto di molti di quelli i cui personaggi fanno una breve apparizione nel film (anzi, a questo proposito lancio una campagna di sensibilizzazione pro-Zangief: Zangief non è mai stato un cattivo!) e penso che il coinvolgimento e l’interesse per il cartone in questione derivi in gran parte proprio da questo.
        Comunque, a parte il riferimento ai videogiochi, devo dire che ho trovato – e apprezzato – un tipo di umorismo un po’ più frizzante del solito e non esclusivamente indirizzato ai bambini.🙂

  18. Johann Gambolputty of Ulm permalink

    Non ho letto TUTTO l’articolo (un po’ perchè non ho tempo/voglia, un po’ perchè alcuni film non li ho ancora visti) ma:

    Mission Impossible 4: il migliore film della serie? Assolutissimamente NON d’accordo. “Forte” anch’io della visione della serie originale direi che “più vicino allo spirito del telefilm che ha ispirato la saga” dovrebbe essere il primo, quando ancora le abilità personali degli agenti coinvolti permettevano la riuscita del piano (proprio come nella serie originale) e NON improbabili tecnologie futuristiche e esplosioni; ma tantè, la serie di M:I questo è: ad ogni capitolo salta per aria qualcosa di più grosso di prima, con più fiamme, fino all’apice del ridicolo in GP… dove fanno esplodere IL CREMLINO.
    IL CREMLINO! Be’ siamo finalmente arrivati alle costruzioni famose! E in M:I 5, cosa troveremo di bello? Una bomba atomica sulla faglia di Sant’Andrea? Per non parlare poi della trama… in tre film su quattro c’è una talpa nella IMF, e il povero Hunt viene “sconfessato” e deve provare la sua innocenza. Imbarazzante.

    Abbastanza d’accordo su Batman: non che non mi sia piaciuto (di certo non l’ho disapprezzato così tanto) ma, non so, a ripensarci mi ha lasciato un po’ di amaro in bocca (premetto che io sono forse l’unico che non osanni TDK e Heath Ledger, pur ripeto, con il fatto che mi sono piaciuti).

    Sarcasmo a parte, absit invidia verbo. Ciao!

    • Beppus1968 permalink

      Prendo atto del disaccordo su M:I GP, ma comunque contento di trovarti almeno un po’ in sintonia su Batman.

  19. Andrea permalink

    A me onestamente The Avengers non è piaciuto molto. E non lo dico solo perché non voglio offendere il vecchio (anzi, il Vecchio) padrone di casa, ma semplicemente perché… mi sono fatto quattro risate, ma niente di più.

    Come trama è scontato, senza grossi guizzi (qualcuno ha davvero pensato che IronMan fosse morto, con i contratti per IronMan3 già firmati?). Come regia si, non è girato certo male, ma non c’è mai una scena in cui la regia ti trasmetta qualcosa (che so, fai il confronto con certe inquadrature da capogiro di Peter Jackson… lì ti accorgi che la regia c’è). Come significato, o, temi su cui riflettere… zero, è buoni contro cattivi. E qui il confronto con i film di Nolan è impietoso, perché anche il Rises, con tutti i suoi buchi narrativi, comunque ti fa riflettere su molte cose, dalla differenza tra vigilante e supereroe, alla forbice tra ricchi e poveri. La maggior parte dei personaggi ha lo spessore psicologico di una lattina. Ok, che usando personaggi presi da altri film non c’è molto da approfondire, ma un conto è poco, un conto è zero. Ogni tanto (specie con Iron Man e Hulk) si ride, ma a questo punto vado a vedere un film comico, un film di supereroi non si può reggere sulle battute di Robert Downey Jr.

    Guarda, a costo di essere linciato, il The Avengers lo metto al livello dei film dei Fantastici Quattro, forse un po’ più bello e godibile perché è più vario, ma sempre vuoto. Dico di più: tra The Avengers e The Dark Knight Rises, ho preferito di gran lunga il secondo. Con tutti i buchi narrativi, gli errori, le forzature, comunque lì ci sono atmosfere, scene, temi, simmetrie e rimandi che in parte compensano. Per me è la differenza tra un film pieno di errori ma con un’anima, che ti trasmette qualcosa, e un film tecnicamente buono, senza grosse falle, ma senz’anima, e che si regge sul niente.

    Chiaramente la mia è un’opinione personale, eh. Invece mi trovi d’accordo su tutta la linea per Lo Hobbit, visto rigorosamente in 2D alla faccia di Recchioni (“Andatelo a vedere in 3D a 48 fps o non andatelo a vedere per niente”, ma Recchioni è il diavolo, non c’è da fidarsi).

  20. Bravo Andrea! (Bramo?)
    La filmografia è arte, più un film trasmette “arte” più è un film è di pregio.

    • Beppus1968 permalink

      Siamo sul campo della mera soggettività. A me trasmette “arte” anche THE AVENGERS, che non ho affatto trovato vuoto o privo di emozioni, mentre il pretenziosissimo TDKR mi ha oltremodo infastidito, proprio per le sue velleità.

      • Mio commento che vale anche per sopra: di fronte al gusto soggettivo, che ti fa prendere i prodotti di petto, non c’è “mah” che regga. Lineare.🙂

        A me diverte un fracco discutere, mettermi in dubbio, imparare dagli altri, però vedo che in internet, soprattutto in dati settori del passatempo evasivo, ci si diverte molto di più dichiarandosi senza se e senza mah, come s’avesse un megafono; immagino sia divertente anche così🙂

      • Beppus1968 permalink

        A me discutere piace molto, ma inutile tirarla per le lunghe una volta che si sono espresse in modo civile e rispettoso le proprie opinioni. Se qualcuno mi dice che THE AVENGERS è vuoto e ridicolo, e io non lo reputo tale, perché mi è invece parso ricchissimo di inventiva, con una sceneggiatura frizzante e una realizzazione a dir poco impeccabile – con tutti quei virtuosismi registici che la controparte non ha colto (o non ha voluto cogliere) -, che senso ha star lì a continuare a ribadire le mie opinioni o insistere su un punto di vista che mi è parso di aver già espresso chiaramente?
        Una volta che faccio un elenco di molte delle lacune dell’ultimo Batman, e tu mi dici che si debbono perdonare perché quel film è “arte” e bisogna comunque sospendere l’incredulità in un film dove un tale si veste da pipistrello, che altro posso aggiungere?

      • “Fai dire alla gente la sua, non è il caso di dispiegarsi in fiumi di parole a difendere temi che trattiamo in questo caso, che son cazzate in confronto alle miriade di cose serie e delle persone che meritano rispetto, altro di chi fa prodotti d’intrattenimento. E perciò meritano il mio tempo scrittorio, e un enucleazione di ogni frammento, fino ad un certo punto”

        Generalmente questo è all’incirca il mantra che adotto per me, quando scrivo di fumetti/cinema/e cianfrusagle varie in internet.🙂
        Sempre con rispetto per le persone con passione. Siamo tutti appassionati.🙂

  21. Cosimo permalink

    Beppe (ti do del tu come ho fatto con Leo) Ralph è spettacolare! E per i miei gusti anche batman!
    Ma tutto questo può essere tralasciato! Ma non La migliore offerta (che ho letto tra i commenti)! Dopo averlo visto ho rimpianto il viaggio in macchina per andare a vederlo😥

    • Beppus1968 permalink

      Dammi pure del tu, ci mancherebbe, o anche dell’ESSO, che più mi si confà!😉

      Mi dispiace non ti sia piaciuto. Anche qui, mera soggettività: io sto sentendo in giro solo pareri entusiastici sull’ultimo Tornatore. Non c’è una sola tra le persone cui l’ho consigliato che non ne sia rimasta più che soddisfatta. E anche leggendo i commenti del pubblico in giro, su fb, per esempio, sono praticamente tutti favorevoli alla pellicola.

      • Cosimo permalink

        Anche io ne ho sentito parlare sempre bene, é stato questo ciò che mi ha tratto in inganno!
        Premetto che é il primo film di Tornatore che vedo!
        Comunque mentre lo vedevo mi sembrava un film con una bella storia ma che non mi ha preso per niente! Come un dolce che ha un buon odore ma ti lascia insoddisfatto! Ho letto il tuo commento su batman dove analizzi tutti i buchi ma comunque é un film che ti prende, poi che Nolan dica questo e quest’altro sul personaggio più reale e poi fa tutt’altro fa nulla!
        Poi visto che ci siamo, (e visti i post di Leo su Lo Hobbit e i tuoi altri cinemah che sono ormai imprescindibili dal blog), volevo un tuo parere più specifico su questo film di Peter Jackson!
        Tutti dicono che non é Lotr ma comunque non potrebbe mai esserlo e io sono rimasto entusiasta di sentir dire ai personaggi le stesse frasi del libro! Insomma, io me lo rivedrei subito ora istantaneamente!

      • Beppus1968 permalink

        Guarda, sono sincero se ti dico che già mentre lo guardavo il Batman mi stava parecchio infastidendo: ho proprio avuto difficoltà a farmi prendere dalla storia. Fin da subito ho espresso i miei dubbi e le mie perplessità, ma sembra che ormai ci sia quasi un timore reverenziale nei confronti di Nolan, come se fosse una specie di divinità intoccabile: santo cielo, i suoi film precedenti mi sono piaciuti tutti, e alcuni li ho molto amati. Questa volta, però, secondo me ha toppato alla grande!

        Su LO HOBBIT posso solo ribadire quanto espresso nella mia recensione di qualche settimana fa: sto attendendo che a Torino arrivi il proiettore 48fps per rivederlo in quella versione, che in tanti mi dicono essere superlativa. Comunque attendo con ansia spasmodica la versione estesa in blu-ray, con buona pace di coloro che l’han trovato già noioso in questa edizione!😉

      • Cosimo permalink

        Stessa cosa per me, l’ho visto in 2D (il 3D non mi ha mai finora colpito più di tanto) ma dai videoblog si vede che c’hanno messo tanto lavoro dentro per farlo più che decente con i 48fps!
        Se da Torino prendi in prestito il proiettore e lo porti in Puglia ce lo vediamo insieme alla faccia di Nolan!

      • Beppus1968 permalink

        Credo sia piuttosto pesante! Mi farò aiutare dal Leo… Anzi no, meglio di no, che lui è anziano e poi mi si disfa!😀

      • Beppus1968 permalink

        Comunque vedo che al Pixel Multicinema di Santeramo in Colle c’è in versione 48fps! Quindi almeno un cinema in Puglia che lo proietti a quel modo c’è!😉

      • Cosimo permalink

        È a 100 km da me!
        Maledetti cinema!
        Grazie comunque dell’informazione, lo ignoravo!

  22. andreeeaebasta permalink

    Complimenti Leo, bell’articolo!
    …..

    AHAHA! Dai lo so dall’inizio che la rubrica cineMAH la tiene il Beppus!!
    Beppe (ti do anch’io del tu, volevo darti dell’ESSO ma non so come fare, posso darti del LESSO se ti va, ne ho un po’ in frigo🙂 ) purtroppo non ho visto tutti i film che hai recensito, ma tra quelli che ho visto concordo pienamente con te (sono giusto un po’ più freddino sugli avengers). Giustissima la menzione speciale a John Carter, l’ho visto di recente su scai senza preconcetti di sorta (non ne avevo mai neanche sentito parlare!) e mi è piaciuto! (merito anche della protagonista!! eheh) Non capisco perché sia stato un flop così clamoroso.. secondo te è dovuto solo all’effetto Avatar?
    Infine volevo ringraziarti per la lista dei film da vedere nel 2013… nell’internet si trovano sempre tremila opinioni e pareri contrastanti e a volte finisco col perdere il bandolo della matassa, invece ho deciso di fidarmi del tuo giudizio e seguire questa traccia! (E questo vale anche per i film già usciti che mi sono perso!)

    • Beppus1968 permalink

      Puoi tranquillamente darmi del LESSO, visto che ti è piaciuto JOHN CARTER! Scopro peraltro solo oggi che a IL VECCHIO non è piaciuto (si veda la sua lista): si conferma sempre più un IL VECCHIO irrecuperabile. Solo pochi anni fa, per un film del genere, si sarebbe strappato le mutande in sala e ci si sarebbe asciugato le lacrime di commozione. Ora mi fa il sostenuto cui piacciono anche i film d’essai. Bah!

      • E’ che non indosso più le mutande, da quando me le sono strappate per ROCKY BALBOA e da allora devo fare il sostenuto!:D

  23. Per quanto riguarda Django, boh, il trailer non mi convince per niente. Credo che il problema principale è il fatto che c’è troppa poca polvere. Sì, uno spaghetti western senza polvere e personaggi sudici incarogniti non ha atmosfera
    Ma vabbè, Tarantino non è certo il primo coglione che hanno preso, di fiducia ne ho ancora tanta😀

    • Vampirla permalink

      Io mi sono stufato di vederlo all’incontro di lotta libera privato, con il cameo di Franco Nero…
      Ma ( e qui mi si lincia online ) a me di films di Tarantino non me ne è piaciuto nemmeno uno…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: