Skip to content

Mi sono LOST

04/02/2013

Mentre frugo in rete, facendo una pausa, vado dagli amici di Badtaste, come al solito, e trovo questo filmato dove JJJJ Abrams parla del suo modo di vedere le cose in fase creativa.
Ecco, è una cosa che dovrebbero vedere tutti, ci sono anche i sottotitoli.
Guardatevelo, se avete anche un minimo interesse su quello che dovrebbe essere l’atteggiamento di un autore verso ciò che crea.

Non conoscevo JJJJJ Abrams.

Non ho mai visto LOST, tranne le prime due puntate, poi mi hanno detto che finiva che non aveva senso, non sono andato avanti.

Forse non ho apprezzato troppo il suo rilancio di STAR TREK.
Ma quello dipende anche dal fatto che sono un Vecchio Fan e che ci sono due o tre cose, nella sceneggiatura, che fanno tipo autoscontro tra di loro, divertendosi un sacco a spese della logica. E sono incentrate sulla figura di Spock. Per dire.

SUPER 8 l’avevo trovato interessante fino a poco prima della fine, che vira troppo dalle sue premesse, rendendolo un prodotto “meh”.

Così, mi aveva lasciato perplesso la notizia che adesso rilancerà anche l’universo di STAR WARS.

Ma oggi, finalmente, ho capito che al di là dei risultati dei suoi sforzi creativi, deve essere una persona molto, molto in gamba.

Così gli aumento le J ogni volta che lo nomino.
Come premio.

Ora torno a frugare dentro la mia scatola del mistero.
Che sono chiuso qui dentro da stamattina alle 9, non ho ancora trovato niente di interessante.

Forse è una scatola vuota.
Forse è solo la mia testa.

56 commenti
  1. carlo permalink

    ..ma quindi…anche tu sommo Leo per non fargli troppo male fai picchiare Ratman dalla sua stessa mano destra infilata nella manica di qualcun’altro!!!!

  2. ellie permalink

    Ecco, quando dice “il senso di potenziale che metto in tutto ciò che faccio”… nella pratica, a volte si traduce in aspettativa delusa, o una gran sòla insomma… temo per Star Wars.
    Non è che Lost finisca che non ha senso, finisce che dà quel senso che si capiva dalla prima stagione ma ignora le ultime😀 Comunque recuperalo! (Fringe invece ignoralo)
    ps: Leo ma hai mai visto Boris?

    • Boris no, non avevo Sky o quel che era…adesso non ho nemmeno il decoder…

      • Giuseppe C. permalink

        Se posso dire la mia, Le consiglio di vedere Fringe! E’ in corso la quinta ed ultima stagione.
        Personalmente credo che possa ispirarla…… e magari qualche personaggio a me caro dentro la sua testolina avrà ancora da dire qualcosa……… e magari arriviamo fino al Nr. 120!🙂

      • Qualche puntata l’abebo vista ma mi sembrava tipo X FILES reloaded…

  3. Beppus1968 permalink

    “Ma quello dipende anche dal fatto che sono un Vecchio Fan e che ci sono due o tre cose, nella sceneggiatura, che fanno tipo autoscontro tra di loro, divertendosi un sacco a spese della logica. E sono incentrate sulla figura di Spock. Per dire.”

    … disse quello cui era piaciuto PROMETHEUS…😉

    Comunque l’incontro tra i due Spock è chiaramente legato all’ineluttabilità del destino, non star mica lì a cercarci la logica!
    STAR TREK è molto divertente, ha delle cose notevoli, e qualche ca77ata, però avercene di film così… Vedremo cosa combinerà nel secondo!

    • Fenzi! Sappia che con lo spot del superboouul mi sale la scimmia, per Into Darkness. Incrocio i diti.

      • Beppus1968 permalink

        Leus! Quanto vorrei vederla con una scimmia romulana sulla spalla!🙂

  4. Ciao Leo, una piccola curiosità a proposito di “JJJJJJJJJ Abrams”: il 14 novembre 2008 presentò al cinema Adriano di Roma – io c’ero! – il trailer del suo “Star Trek” e circa venti minuti (in varie clip) del film. Durante l’incontro con i giornalisti, l’autore-produttore-regista motivò così la sfida che aveva accettato: “Ho deciso di fare questo film anche per rivolgermi a tutti coloro che, come me, non hanno mai amato ‘Star Trek’ e con la speranza di creare una nuova generazione di fan: l’obiettivo è stato quello di realizzare un film che racconti anche la vita emotiva e i rapporti tra i personaggi, che in precedenza da spettatore non ero mai riuscito ad apprezzare perché non avevo mai approfondito la loro natura”. Inoltre aggiunse che – in realtà – egli era da sempre un fan di “Star Wars”, per cui… staremo a vedere! (Già che ci sono, mi inserisco nell’universo parallelo delle ristampe del tuo capolavoro comico “Rat-Man”: ovviamente sarai tu a scegliere cosa e come e quando e quanto e con chi pubblicare, ma io – prima della prossima Apocalisse – sogno di leggere e rileggere un tuo monumentale cartonato o agile spillato volume intitolato “IL RAT-MANUALE DEL FUMETTO”!!! Chiedo troppo?)

  5. Scemari permalink

    JJ Abrams? Se vuoi provare a dargli una chance, prova a guardare Alias! Quando penso a lui non penso a Lost, ma ad Alias.
    Ovviamente è una mia opinione! (non vorrei ci fossero fanatici di Lost qui in giro)
    E non so, può essere un incentivo a provare a guardare Alias il fatto che la protagonista sia Jennifer Garner?
    Grazie per il link al filmato, comunque!

    • Jennifer Garner merita anche solo nominarla.

      • Calicanto permalink

        Guarda, Alias è bellino molto, ma a guardarlo tutto di fila in super maratona ti sfrangia un po’ le balls. Per dire.

      • Oh, ma io lo guarderei ad albi singoli, spillati.

      • Scemari permalink

        Guardare Alias tutto di fila la prima volta è come leggere tutto quanto Rat-Man in un colpo senza far passare un mesetto-due per pensarci su (per fare un esempio citandoti). Nel senso, una-due al giorno va bene. Sempre se si riesce a resistere ai cliffhanger!
        Poi, non so se hai mai sentito parlare di Person of Interest, ma è un telefilm relativamente recente che sembra più la trasposizione di un fumetto supereroistico lui del 90% dei film tratti dai fumetti(marvel). Lì credo c’entri ancora JJ, ma molto molto meno, mi sa.

  6. cavallogolooso permalink

    in realtà non si capisce se lo stai piJando o se non.
    sembra più “fa cagare ma è tanto una brava personcina, pat pat” :-S 🙂

    • No, non lo sto pijando, mi è piaciuto il suo discorso, mi piace la sua filosofia.

      • cavallogolooso permalink

        ringrazio per lo spiegone🙂 Mi ero lost pure io…

  7. Enrico permalink

    OT

    LOST? Come il mio ordine del tuo libro? Credo che a guardar bene anche quest’ultimo ha una trama sovrannatupsichicaserial dell’altro mondo (visto che l’ho ordinato subito dopo natale e ancora non è arrivato quindi presumo sia finito in un qualche buco nero) e anch’io so già come andrà a finire… Continuerò ad aspettare sino al suo arrivo naturalmente…

    FIne OT😛

    • Purtroppo non so cosa dirti, del libro. Sono totalmente fuori da (e in parte, in disaccordo con) le logiche del mercato editoriale librario.

      • Enrico Montalto permalink

        Figurati nessun problema al momento tanto sono occupato con apocalisse Z che per inciso consiglio a tutti gli amanti del genere.

  8. Oscar permalink

    Io sono uno di quelli che di JJJJ segue ogni cosa, di quelli che il suo stile ci piace sempre. Di quelli che magari solo a me, ma piace davvero tanto come gli gira la testa.
    Gli gira talmente tanto che, dopo un po’, in quasi tutte le sue opere, poi cade per terra che non sa più dove si trova e butta cose a caso perché bho, girandogli la testa si perde qualche cosa per strada e si sente poco bene.
    Lost, Alcatraz, Fringe, Person of Interest, Revolution. Insomma, ogni serie che ha avuto anche solo in parte il suo “zampino” mi ha interessato ed appassionato. Qualcuna si perde per strada, altre si consacrano, altre le cancellano, ma tant’è. Mi piacciono più o meno tutte.
    Anche per quanto riguarda i vari ruoli nei film (sia produttore, sia sceneggiatore) mi ha sempre lasciato qualcosa, oltre al mal di testa talvolta.
    Per questo che, non essendo molto convinto di Disney, ho accolto con molto piacere la sua candidatura ad accompagnare nelle sale il prossimo Guerre Stellar Wars.

  9. Matteo permalink

    Comunque LOST devi vederlo assolutamente, il fatto che il finale non abbia senso dipende un po’ dai punti di vista….e comunque è una serue che va vista, sono sicuro che l’apprezzeresti!

  10. massy permalink

    La sua scena preferita de “Lo squalo” è anche una delle mie (vabbè che di quel film non c’è una scena che non mi piaccia. Per usare le parole dello stesso Abrams: potrebbero anche creare un canale TV solo per Lo squalo e io mi ci abbonerei).

    Ho visto molta sua roba e mi è piaciuto quasi tutto anche se non m’ha mai veramente “toccato”. Forse il suo lavoro migliore, o comunque più personale, è davvero Alias (perlomeno le prime due stagioni), come dice Scemari. Anche Lost è bello (sempre e solo le prime due stagioni, massimo tre) ma il suo contributo, in quel caso, è stato molto più piccolo.

  11. fra permalink

    Non si può non vedere lost solo perchè finisce che non ha senso! Soprattutto se si apprezza il discorso sulla scatola, che è applicato così bene in ogni puntata da tenerti incollato alla serie almeno fino a quando non inizia a delirare (cioè all’incirca dalla quarta stagione)!

    • Ecco, purtroppo io sono uno che pretende un finale degno delle aspettatove. poi dovrei stare zitto perchè ho seguito con il fiato sospeso tutte le stagioni di X-FILES, per pi arrivare alla fine dell’ultima puntata, e restare lì, con la faccia di uno che scopre che gli hanno tamponato l’auto in parcheggio.

      • Enrico Montalto permalink

        Leo stai ben lontano dai Soprano allora… perché rischi la testata alla TV. Riguardo ad X file io sono stato ancora più masochista perché nonostante tutto anni dopo mi sono pure ricomprato tutta la serie in edicola..

      • Nocciolo permalink

        Considerato l’appropinquarsi dei numeri 100 e seguenti del Ratto, anche noi pretendiamo un finale degno delle “aspettatove”. Ma nessuna pressione, ve’ ….!

      • Purtroppo ho già perso di interesse perchè devo scrivere STAR WARS 8…

      • Leo, il brutto di JJ non è la partenza, lui di solito la fa col botto. Il problema di JJ è sulla durata. Le prime 2 serie di Lost le DEVI VEDERE perchè meritano, poi però il tutto decade in pupù. Lo stesso per FRINGE. Le premi 3 stagioni sono buone, poi ritorna la pupù. Insomma, sembra che JJ abbia dei grandi exploit di cui però si stanca presto. Lascia le redini ad altri per dedicarsi a nuovi progetti? Boh?

      • Boribombo permalink

        Bravo Leo! Ebbasta con questi finali cervellotici e senza senso che li capisce solo l’autore e forse il suo cane e li spaccia pure per esercizi di stile. Io li chiamo finali alla “Evangelion”.
        Anche io sono rimasto a dir poco basito dal finale di X-Files, ma mi consolavo pensando che avrebbero fatto un degno finale nel secondo film (ARGHHHH!!!!)
        Abrams è bravo come sceneggiatore, ma come ti hanno detto anche sopra, spesso resiste 2 o 3 stagioni, poi manda tutto in vacca. Lo ha fatto con Alias, con Lost, e anche con Fringe (che era cominciata davvero bene).

      • Vampirla permalink

        Concordo, per X-files..😦

  12. cosimosinchi permalink

    Oscar ha citato nel commento Fringe.
    Gioco tutta la mia dignità sul fatto che Fringe sia una serie assolutamente da vedere!
    Non so quanto c’entri JJ ma vedo il suo nome prima di ogni puntata nella sigla.
    Purtroppo in America stanno trasmettendo la quinta e già ultima serie😦
    Dico purtroppo perchè per quanto da una parte delle volte cali veramente nell’assurdo dall’altra parte sono uno che crede nelle LightSaber, quindi da vedere da vedere da vedere!
    Visto che siamo in tema di assurdo, JJ e LightSaber, sapendo che quest’ultimo sarà il nuovo regista di SW sotto Disney, come non pensare (malinconicamente) che “Se lo puoi immaginare, lo puoi fare!” diventerà “Se immaginarlo tu puoi, farlo tu puoi!”

    • cosimosinchi permalink

      Ho finito di vedere il video, uno di quelli che ti lasciano davvero qualcosa🙂
      Un po’ come quello che fece Steve Jobs!
      (Eppure non ho mai preso una roba Apple)

    • Beppus1968 permalink

      FRINGE quinta stagione si è già conclusa: una stagione piuttosto fiacca e un finale assai poco ispirato, secondo me.

      • cosimosinchi permalink

        Beppe non dire così che finora ci troviamo su tutto tranne “La migliore offerta”😦
        Maledetti, la quinta stagione non l’ho ancora vista ma se davvero l’hanno rovinato hanno buttato la possibilità di concludere in modo dignitoso una bella serie :S

      • Beppus1968 permalink

        Ti dirò che ho apprezzato FRINGE fin dall’inizio, fin da quando, a dirla tutta, era una sorta di scopiazzatura da X-FILES. Ne ho apprezzati le evoluzioni e gli sviluppi, anche se spesso non si capiva bene dove volessero andare a parare i realizzatori. L’ultima stagione l’ho trovata tirata per le lunghe, un po’ troppo annacquata e con episodi al limite della noia. Il finale è invece troppo repentino e poco intrigante: mi sarei aspettato qualcosa di ben più memorabile.

      • cosimosinchi permalink

        Allora quando approderà in Italia la vedrò con un pizzico di pregiudizio!🙂

  13. Alessio permalink

    Grazie per averci fatto vedere ‘sto video! Manco io conosco granché le sue opere ma da aspirante…mmm creativo(?) questa sua filosofia e direi anche passione mi hanno gasato parecchio in un momento di scarsa ispirazione.
    A parte ciò, dai due o tre riferimenti che fa durante il discorso mi pare uno a cui piacciono un sacco di cose che piacciono anche a te, o sbaglio?

  14. Gian Paolo Parenti permalink

    Naturalmente, se solo la scatola delle magie fosse stata appena più voluminosa, avremmo anche potuto ipotizzare di trovarci dentro il nonno di JJJJ. (Faccio il cretino solo per mascherare la bellissima impressione che questa lezione mi ha fatto. Il mistero è più importante della rivelazione perchè è solo nel mistero che trovi te stesso. Una cosa che solo un artista può spiegare. E a me, mentre ascoltavo JJJJ fingendo di sapere bene l’inglese ma in realtà sbirciando per bene i sottotitoli, e che Dio benedica chi glieli ha messi, sono venuti in in mente il testo di “Max”, di Paolo Conte: “Fammi scendere, Max / Vedo un segreto avvicinarsi, qui. Max!”, e Camera 9, che è l’unica volta che mi hai fatto prima piangere dal ridere e poi piangere per davvero).

  15. Luk permalink

    Forse la tua scatola vuota è finita su un isola dopo un incidente aereo ?

    • La mia scatola vuota è quella che passa davanti al reattore ancora acceso e viene risucchiata come una stupida.

  16. Ho visto diverse cose di Abrahms (dove va l’H….non mi va di controllare) e ho amato alla follia Lost.
    E ormai ho chiari i suoi punti fermi….non sono poi tantissimi. Mistero, pubblicità virale a palla come parte integrante della promozione, qualcosa di insensato solo per attirare l’attenzione che poi non viene neanche spiegato e simili.
    Non so come dire…non mi sembrano tante idee. E’ uno che sa fare il suo mestiere ma che sembra fare sempre la stessa cosa. Cambiano le trame, cambiano gli attori (non tanto perchè ha i suoi favoriti) ma alla fin fine …mah….bah…si insomma…carino…
    E salvo Lost solo perchè è stato il primo lavoro di Abrahms che ho visto. E’ come per Goldrake, è stato il primo, lo amo, c’è di meglio ma non posso tradire il primo amore.
    Aspettiamoci cento siti virali per guerre stellari…

    • Truffaut diceva che “si fa sempre lo stesso film”…ovviamente un autore ha un’impronta stilistica che si rinconosce attraverso ogni sua opera, poi è a volte divertente scorpire le cose che ricorrono spesso, come il suo “lens flare”, che hanno preso in giro anche con un poster finto di Guerre Stellari VIII…Tuttavia, non si può ridurre un autore alle sole cose che riusciamo a individuare con i nostri mezzi.
      Diverte, ma sarebbe ingiusto limitare la sua creatività a quelle…
      Io sono molto curioso, a esempio, di sapere cosa farà Lucas, dopo Star Wars…secondo me ringiovanirà di dieci anni e metterà su delle camicie sgarzoline, a fiori.
      Comunque, se ci saranno cento siti virali per star wars, noi ci saremo!

    • cosimosinchi permalink

      Nooooooo
      E’ come dire che Lucas mette lo stesso urlo in tutti i film!
      E’ vero, certo, ma è un gran bel Wilhelm Scream!
      Ha addirittura un nome proprio!
      Quindi finchè si sa fare bene qualcosa, anche se il concetto è sempre quello, qualche cosa di buono esce lo stesso!
      Secondo il mio parere, certamente😦

  17. apro questa pagina. mi fermo, rifletto.. qualcosa non quadra. dopo un paio di minuti lo noto: le tag! complimenti!
    comunque lost merita a priori. io son stata una di quelle che ha sofferto aspettando settimana dopo settimana e ponendosi mille crucci per qualsiasi dettaglio. il finale? beh era una serie dalla quale si avevano molte aspettative. e come finale preferisco prendere l’intera ultima stagione piuttosto che l’ultima puntata.. non puoi spiegare un’enormità di serie in solo 1 puntata! U.U

  18. Lost provalo lo stesso, vale la pena!

  19. E il finale, può piacere o non piacere ma è un vero finale!
    Lascia infastiditi perchè realizzi che l’ultima stagione era “inutile” (non dico altro) ma soddisfatti perchè quasi tutto (manca l’unica vera cosa importante!) viene spiegato.

    E poi Lost è stato l’unico telefilm che, vedendolo in anticipo in inglese rispetto ai parenti, mi costringeva a veri e propri interrogatori del tipo “Tu hai capito il coniglio cosa significa…ma non dirmelo però, non rovinarmi il finale..dimmelo senza dirmelo…” O_O

    Comunque il confine tra “stile del regista” e “robetta messa per rendere il film abrahmiano” è labile.

    Mica sono tanti gli autori come Leo che tutti gli chiedono “Ancora Venerdì 13!” e lui lo chiude!
    Bisogna avere….beh si…le palle!😛

  20. Delle serie di JJ deludono sempre i finali. Ho visto Alias e Lost: completamente rovinati dall’ultima puntata!

  21. zio permalink

    Esco dal lurkaggio e mi unisco al coro: recupera LOST, Leo!🙂 Le prime tre stagioni sono capolavoro, al di là del senso degli eventi, ci sono dei personaggi, e storie legate ad essi, da pelle d’oca, una scrittura veramente straordinaria, e sono il fulcro di tutto. Poi dalla quarta in poi svacca, in modo esponenziale col passare delle puntate (nella sesta si tocca dei livelli da Guinness), proprio perché viene a mancare tutto quello di cui parla JJJJJJ nel video, i personaggi diventano macchiette e iniziano a concentrarsi sugli eventi, facendo esplodere senza ritegno una ad una tutte quelle mistery boxes costruite fin a quel momento. Magari il finale non avesse senso! Purtroppo ce l’ha ed è brutto.

    Comunque, a StarWars bisogna crederci!

    Ah giusto per dire, così: seiungrande.

  22. A dirla tutta, (J)* Abrams (il che in informatica significa un numero imprecisato di J, visto che sono ganzo) ha abbandonato Lost alla fine della seconda serie quindi il finale, ultimi fotogrammi a parte, non è suo.
    E comunque lo devi vedere e successivamente farci una parodia.
    (cioé, per carità, fai come vuoi ma sarebbe bella)

    A me comunque il finale è piaciuto. Siamo in quattro in tutto il mondo. Fra questi quattro c’è probabilmente la cagna del post sotto.

    • Oscar permalink

      Cinque.
      Certo che una parodia Ortolana, con la frutta e la verdura, non sarebbe male.
      Ben la Zucchina, Hugo l’Angurua… simpatica.

  23. Grazie per la segnalazione, Leo. Me lo sono sciroppato tutto ora. E’ un intervento interessante. Anch’io non sono un fan di Rambo “JJ” Abrams. Di suo ho visto solo le prime due serie e mezzo di Lost e il suo Star Trek. Anche perché il signore in questione, di cose ne ha prodotte tante, ma scritte o girate di proprio pugno, pochine. Anche le serie tv che ha prodotto sembrano avere la stessa struttura (ormai marchio di fabbrica): un vorticoso labirinto pieno di porte e finestre che si intrecciano, si tangono, si fuggono, si amano, ma che conducono inevitabilmente e stancamente al nulla assoluto. Adesso ho capito che lui associa la cosa alla questione delle scatole magiche o a quelle cinesi. Ma quella roba lì, quelle scatole che fa lui, dovrebbero essere ripiene di qualcosa, al loro interno. Comunque certe riflessioni sono state interessanti, ripeto.

    Buona notte, và.

  24. Lay permalink

    Eh, ma infatti, quella struttura lì che Luigi Bicco ha descritto in tre righe molto meglio di JJJJJJJJJJJJJJ in tutta quella mitragliata di chiacchiere simpaticone del video, quella struttura lì deve essere proprio la forma della testa di JJJetc., perchè il suo discorso ha esattamente lo stesso andamento: “un vorticoso labirinto pieno di porte e finestre che si intrecciano, si tangono, si fuggono, si amano, ma che conducono inevitabilmente e stancamente al nulla assoluto”. D’accordo con Luigi: ci vorrebbe anche qualcosa, dentro le scatole.

  25. Vampirla permalink

    Anche il suo “Alcatraz” non sembrava male, se non fosse morto sul nascere…
    Riguardo Fringe, la 5° serie fa’ un po’…ehm..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: