Skip to content

Uccidili dolcemente

20/02/2013

Per sciacquare il cervello, verso la conclusione della seconda parte di Rat-Man 96, inizio a guardare questo film, che tanto devo pur mangiare, ne guardo venti minuti, dai.
E invece è uno di quei film che ti guardi tutto intero. Non dura tanto, un’ora e mezza. Non succede nemmeno chissà che. Ci sono dialoghi che si vede, che pescano dallo stesso pozzo di Tarantino, ma non così in profondità.
Eppure.

7966874

Sarà che a me Brad Pitt piace, e più va avanti, meglio è. Sarà che Gandolfini, qui, NON FA ASSOLUTAMENTE NIENTE, ma lo fa che ti fa paura.

Uno che ti fa paura, ma che non ci sta sotto il letto.

Uno che ti fa paura, ma che non ci sta sotto il letto.

Sarà che tutti gli altri, con Ray Lotta in testa, che somiglia sempre di più a William Shatner da vecchio, e non è un complimento, sarà che sono tutti bravi, ma a me questo KILLING THEM SOFTLY, non è dispiaciuto affatto.

E poi è anche un fan di STAR WARS.

E poi è anche un fan di STAR WARS.

Ribattezzato dal Possente Uottefak “COGAN- Killing Them Softly”, giusto perchè il nome del protagonista del film, se va bene, viene fuori un paio di volte.
Che lui è “amico di amici”.

Io avrei marcato di più con un bel BOBO COGAN, che da’ carisma.
Come dicevo, è un film asciutto, fatto di niente, più che altro di dialoghi.
Ma la recitazione!…Non lo so, o sto invecchiando io, o stanno diventando sempre più bravi loro, e basta un movimento degli occhi, basta una ruga in più sulla fronte, una parte diventa una gran bella parte.

In attesa di andare al cinema a vedersi il suo bel DAI ARD, che ne parlano un gran male, ma io seguo il blog dei 400 CALCI e loro ne parlano bene, che ci sono un sacco di cose che esplodono.
E a noi ci piacciono, le cose che esplodono.

Forse anche perché è un periodo che farei saltare in aria delle cose.

Che poi, se succede, la polizia che legge il blog ti arresta perché lo avevi scritto.

Ma allora, signora polizia, ascolti. Non è che uno che guarda questi film poi fa le stesse cose anche nella vita. Nella vita si buttano giù tanti compromessi.
Per questo, poi, ci piace andare al cinema a vedere Bobo che spara senza farsi dei problemi.

Anche Brad Pitt si gira verso la telecamera per un attimo.

“E’ la catarsi.” Dice.

E poi salta tutto in aria.

catarsi

catarsi

34 commenti
  1. Concordo con te Leo, Killing Them Softly è davvero un bel film🙂

  2. Film bellissimo, visto al cinema per 2 euro e totalmente rivalutato. Il discorso finale di Brad su George Washington l’ho trovato veritiero e un’ottima critica alla società americana.

  3. Leccastivali della Sgnaccamaroni permalink

    Ma c’e’ dentro anche il delfino curioso?

    Brad mi era piaciuto in “Intervista col vampiro”, dopo basta, nemmeno in Troy…

    Poi l’ho rivalutato nel ruolo di Aldo l’Apache, in “Bastardi senza gloria”…

    Con questo mi hai fatto venire la curiosita’, che anche io sono uno di quelli che rimane affascinato da quanto una ruga o un pelo spostato di qua anziche’ di la, possano fare la differenza in una scena…😉

    • Eh, ma allora devi recuperare MONEYBALL. Assolutamente. Anzi, magari recupero il post da TEMPO PERSO e lo incollo su questo…

    • Leccastivali della Sgnaccamaroni permalink

      Fight Club non mi e’ dispiciuto, anzi… ma non mi ha nemmeno entusiasmato piu’ di tanto…forse perche’ all’epoca non ho approfondito io, ma non e’ uno di quei film che ricordo piu’ di altri… Riconosco che pero’ adesso, alla mia veneranda eta’ (34!), devo mettermi dietro a riguardare un po’ di film “vecchi”… Intanto ieri ho visto il Milan che gliene ha dati 2 al Barcellona, tie’!!!😀

    • Brad Pitt in realtà è un bravo attore. Solo che nella maggior parte dei film gli rifilano parti o da superfigo nelle commediole simil-romantiche o quella da supereroe in blockbuster piatti e stereotipati.
      Quando invece finisce nelle mani di registi capaci e con un’ottima sceneggiatura, i risultati si vedono.
      Tipo appunto Inglorius Basters, Fight Club, Snatch, L’Esercito delle 12 Scimmie o Burn After Reading…🙂

  4. Oscar permalink

    C’è assolutamente da dire che io lo volevo vedere, la ragazza no. Quindi ovviamente non lo ho visto. Ed io la sposo pure, vabbè.
    Comunque vedrò di recuperarlo quanto prima perché c’è da dire che a me Brad Pitt piace davvero un sacco come attore, davvero tanto. Davvero tantissimo anche in Moneyball, che se pure il papa, smettendo di papare, si fosse messo a fare il critico e mi avesse detto: “Figliuolo, vai a gvardare Moneyball”. Io non sarei mica andato a compare il dvd. invece lo hai detto te e ZAC.
    Ecco, da quel momento Brad Pitt mi piace ancora di più.

    Ma sai chi proprio mi piace ultimamente? Leo(nardo) DiCaprio. In ogni film recente (da Inception in poi, la butto lì, ma sicuramente da prima) recita veramente, ma veramente, bene. Credo che mi siano piaciuti tutti i film recenti dove ha “prestato servizio”. Sicuramente anche grazie a lui. No?

    • Confermo. Grande leonardo Di Caprio. Oh, a me piaceva anche in TITANIC, che posso dirti?;) E THE DEPARTED l’hai visto? Immagino di sì. Grandissimo film.

      • Leccastivali della Sgnaccamaroni permalink

        Di Caprio mi e’ piaciuto in “Gangs of New York”…Leo, ti direi anche in Titanic, ma tutti i fluidi del mio corpo hanno gia raddoppiato la loro velocita’ per la vergogna e quindi mi sento un tantino agitato/vergognoso ad ammetterlo! :-O No, la verita’ e’ che non vorrei che lo legga mia moglie, che poi me la mena da bestia che non ammetto le cose!😀

  5. Ottimo film, lento e bastardo perche’ sai che alla fine moriran^W…

    Beh, pero’ il finale con il discorso di insediamento di Obama, in cui Cogan anticipa ogni battu^W…

    Si, va visto.

    Barney

  6. omoragno permalink

    Già visto. Ci piaceci.
    Pitt, Liotta, Gandolfini e Jenkins gran bravi.
    Frankie e Russell (santo cielo, Russel) due personaggi meravigliosi😀

  7. Visto, l’altro giorno in aereo. E piaciuto. Per la lentezza (che ricorda Drive) e per i dialoghi. Compreso il controcanto corifeo, con i discorsi sull’economia di Bush (prima) ed Obama (poi), che seguono passo passo la crisi che si instaura con l’atto criminale compiuto dai duei perfetti idioti (sarà che in lingua originale ti accorgi prima di chi sta parlando, ma i tempi erano azzeccatissimi).

    E concordo con Leo su Taddeus Kirk, è proprio lui con un po’ più di lifting🙂

  8. E non hai ancora letto il libro dal quale è stato tratto firmato da George Higgins (QUESTO). Eppure basterebbe dire che uno come Elmore Leonard ha detto che Higgins è il suo maestro di stile e che in Italia invece abbiamo aspettato che uscisse un film con Brad Pitt per pubblicare un secondo romanzo di Higgins (che poi lui ne ha scritti “solo” una trentina).

    Il libro me lo sono dovuto comprare con una fascetta tutto intorno di un giallo accecante con su scritto “da questo libro il film con Brad Pitt”. E quel nome stampato, Brad Pitt, non quello dell’autore, ha fatto si che quel libro, puf, costasse magicamente diciassette euro. Un romanzo del 1974 a diciassette euro, capisci?

    Scusa lo sfogo, eh?😀
    Il film me lo sono tenuto per dopo.
    Se è bello come il libro…

  9. Quella che fa domande che c'azzeccano poco permalink

    Maestro, lei che può piegare lo spazio tempo e riuscire anche a rispondere alle ns. domande (che deve pur mangiare ogni tanto) (e a proposito grazie) (non grazie che riesce a mangiare eh…Cioé sì anche questo é bene, però vabbé via, mi ha capita, vero?).
    Dicevo, maestro, chissà quante volte gliel’hanno chiesto, ma ha mai pensato di dare (in un futuro indefinito) completamente sfogo alla sua vena cupa e complessa scrivendo un altro libro, un romanzo magari? No perché penso ne uscirebbe qualcosa di meraviglioso (taaaanta catarsi) e sinceramente il suo talento a volte mi sembra un po’ imbrigliato dal ratto che la tiene prigioniero (sindrome di Stoccolma?).

    • La mia vena cupa la terrò per i fumetti. Credimi, considerato il mondo dell’editoria libraria, preferisco restare in quella da edicola…

  10. JacopoDeManlio permalink

    ora sarò considerato un pazzo…ma mi è ripresa la voglia matta di rivedere la trilogia di Ocean…ieri ho visto ocean’s eleven…in questi giorni credo che guarderò gli altri 2. Adoro vedere i film dove c’è gente che recita bene…credo che dopo vedrò “l’onore e il rispetto”…giusto perché non trovo più il video della recita di mio cugino, dove c’era un bambino che se la faceva sotto.

  11. Mhhh… vedremo e mediteremo (plurale mai esta ti s da delirio di superiorità inclusa).
    Sicuramente ci saranno tante pallottole e tante botte. Ed esplosioni, che ci piacciono tanto. Vero?

  12. Anna permalink

    E riguardo a Dai Ard io sono orgogliosa della mia mamma che ha tracinato il mio papa’ al cinema a vederlo..lui e’ piu’ da Nanni Moretti. Pero’ il fatto che ha mia mamma piaccia Die Hard mi fa ancora un po’ impressione. Io sono un compromesso tra i due…snobbo gli ultimi 2 Die Hard perche’ Bruce e’ troppo (non diciamo vecchio), datato ecco, per fare quello che fa ma poi vado a vedere skyfall e mi piace pure. Ma sto killing me softly me lo recupero allora!

  13. Quella che oh mette sempre il dito nella piaga (superpotere controproducente) permalink

    Ohibò maestro, che bello avere delle certezze, e qui da noi devo dire ne abbiamo tantissime, in ogni ambiente pare. Tutte negative, ma oh, son pur sempre certezze.
    Ma lei per se stesso scrive (scriveva/scriverà) oppure per esprimersi il primo veicolo é sempre il fumetto? Magari un giorno potrebbe addirittura scrivere un racconto breve sulle pagine di questo blog…Sì vabbé sto fantasticando pesantemente, é già tanto gudurioso poter leggere i suoi post, grazie del suo tempo e di questo blog!

    • Eh, avere il tempo. E la testa. Da giorni mi mancano entrambe, li hai mica visti?

      • Quella che non sa capacitarsi di siffatta meraviglia permalink

        In effetti credo di averli visti l’altro giorno in una segnalazione di “Chi l’ha veduto” . Pare si tratti di una fuitina d’amore in qualche paese esotico imprecisato, ovviamente….

      • tiTano permalink

        Per me li han ammazzati e buttati nel fosso. Ma tu puoi rimanere protagonista: la prossima puntata vai ospite della trasmissione e piangi implorando loro di tornare che mancan a tutta la famiglia e gli amici. Se fai odiens ti chiamano a quarto grado, quinta colonna, sesto marelli etc…

  14. Raph permalink

    Grazie del promemoria Leo, m’ero scordato di guardarlo al cinema e me lo cercherò in videoteca.
    Per quanto riguarda “A Good Day to Die Hard”, il meraviglioso titolo originale è l’unica cosa bella. Purtroppo qualche mentecatto ha pensato di “rendere omaggio” alla trilogia originale cambiando il personaggio in un eroe d’azione degli anni 2000.
    Mi spiego: nei 3 originali (il 4° ovviamente ha gli stessi difetti del 5°) John McClane è un poliziotto sbandato, arrogante ed attaccabrighe, a cui guai impensati capitano addosso costringendolo a tirare fuori il meglio di sé. Negli ultimi due, invece, John McClane è un ex poliziotto sbandato, arrogante ed attaccabrighe che va attivamente a caccia di guai, e più sono insormontabili e meglio è. Nel modo di Warhammer, sarebbe un Sventratroll (e qui basta spiegazioni, se non lo sai te lo cerchi😀 )
    Ciao Leo, buon lavoro!

  15. Johann Gambolputty of Ulm permalink

    Iniziato a vedere solo perchè Leo ne ha parlato bene… e guardato fino alla fine solo perchè ne volevo parlare con cognizione di causa.
    Un film che non ha ragione di esistere, pretestuoso, spento, una gangster story insulsa. Ambientazione suburbana con la stessa presenza scenica di una ghost town, da lasciare basiti. Personaggi… quali personaggi? Una sagoma di cartone è più coinvolgente. Un film che vuole andare avanti tramite dialoghi “forbitamente cazzuti” ma che invece ti svuotano come un’idrovora (il top si raggiunge con un clamorosamente ridicolo “tu vuoi fica?”)… e non ho capito il senso del sottofondo socio-politico-economico, che c’entra? Mah.

    Non riesco a capire quale dovrebbe essere il punto di forza, il motivo per vederlo. Personalmente sconsigliatissimo.

    • Be’, il bello di un’opera è che ognuno la vede a modo suo.Sicuramente ci vuole una buona capacità attoriale, quando il film ti inchioda a dei dialoghi e l’azione è tutta in Dai Ard. Le sagome di cartone penso però che siano in altri film.

  16. cavallogolooso permalink

    Reblogged this on Depresso Gioioso and commented:
    Io pure me lo aggio piaciato il COGAN; eravamo in DUE in sala. Ma.

  17. LORENZO permalink

    quel film io l’ho visto già 3 volte e non ho ancora capito la trama!!!
    sarà perché dormivo?
    (scherzi a parte credo che abbia una buona regia)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: