Skip to content

Voi non avete idea

05/06/2013

…delle cose che saltano fuori quando decidi di mettere in ordine le carpette.
O forse sì, ce l’avete, ma insomma, tenendo conto che sono uno che non butta via bozzetti, trame, gag e tutto quelo che potrebbe (o poteva) diventare una storia, aprire una carpetta della fine degli anni 80 mi fa tornare con gli spallotti e gli scaldamuscoli.
E una pettinatura cotonata.
E tanta ingenuità di quella buona.

E ritrovi il sentiero che avevi lasciato per girare a destra, verso i supereroi, verso Rat-Man.
E ti chiedi come sarebbe andata, se avessi preso l’altra strada. Quella che portava a DAKKRISCH.
DAKKRISCH e il segreto della Verdegemma.
E tutte le incredibili creature che dimorano in quelle terre.
E il Buio. E Jame Groel. E Nerobìc. E il Piccolo Popolo. E gli Spaventi. E i Quercioli. E Corvus. E il libro di BUH. E la paperetta di peltro. E tante di quelle cose, che avevo intenzione di creare un mondo fantasy di prima grandezza. E già c’erano stati IL SIGNORE DELLE ZUCCHE (1985) e POLVERO IL CERCATORE (1987). Ma non avevo nemmeno sfiorato il cuore della saga…Non avevo nemmeno iniziato a tessere le trame che avrebbero portato i nostri eroi a scontrarsi con l’esercito della Donna.
Vi dico solo che immaginavo una immensa storia a colori, con vignette lunghe, orizzontali, come fosse uno schermo cinematografico, senza altri formati, come se la vicenda si svolgesse davvero sullo schermo. Come un film. Ma a fumetti, per parafrasare Ade Capone.

Non so se avrò il coraggio di riprendere le fila di quelle cose. Mi paiono così lontane…e come leggo negli appunti sparsi…”ci sono cose che sarebbe meglio non risvegliare”…

dakkrisch

105 commenti
  1. lonibex permalink

    Comprerei qualunque fumetto contenga la paperetta di peltro! (tranne forse quelli della serie 2099)

  2. Laura permalink

    Leo, una delle mie saghe fantasy preferite, che niente ha a che vedere con roba tipo Weiss-Hickman o Terry Brooks, è opera di un certo Terry Pratchett. Non so se hai mai letto nulla di suo, perchè di solito è stipato negli scaffali per ragazzi, ma ha un umorismo tagliente e molto semplice. Mai ridondante e povero di eroi. Se mai ti capitasse, è la “Saga Del Mondo Disco”.
    Ora, mangio i crackers.

    • Schumik permalink

      Vero! Unico nel suo genere!
      Purtroppo spesso la ricerca dei suoi libri corrisponde ad una sorta di spedizione archeologica tra scaffali insospettabili!

      • Laura permalink

        Già! Ma quando saltano fuori sono uno spettacolo da leggere..🙂

    • in realtà la bozza mi ha fatto pensare più al “piccolo popolo dei grandi magazzini”.
      Racconto (trilogia) in effetti “per ragazzi”, visto che parlava di popoli di minuscoli “gnomi” inseriti in un contesto urbano.
      Però la cosa geniale erano le tematiche: i piccoli “gnomi”, che come le falene hanno un ciclo di vita molto più rapido, vedono un giorno umano come se fosse un anno e, dunque, le stagioni dei saldi in un grande magazzino, come se fossero ere geologiche.
      Al punto che chi vive lì dentro è convintissimo per “millenaria” tradizione che non vi sia nulla al di fuori del negozio. E tutto il sistema viene messo in crisi da gnomi che vengono dall’esterno e raccontano di cose cui nessuno ha intenzione di credere.
      In realtà è una saga sul relativismo. Religioso, scientifico e politico. E’ un capolavoro

    • Paolo (Che non mi ricordo mai come firmo i commenti precedenti) permalink

      I nostri (miei e di mia moglie) complimenti per la citazione e per il consigio…personalmente ADORO Pratchett, e ne ho anche comprato due libri in inglese (Anche se non riesco a leggerli… le rare volte che capisco le battute devo fermarmi a riprendere fiato dopo due o tre minuti di ghignata).

      • Laura permalink

        Che bello che siamo in tanti a conoscerlo!
        Dopo di lui, i fantasy mi sembrano sempre troppo impostati. C’è l’elfo che è super forte e vince, il nano che fa ridere ecc.. Lui invece è dissacrante e lo ADORO.

  3. Gigos permalink

    Ah beh, allora non me lo sognai.
    Io me lo ricordo un vecchio, vecchio numero di Rat-man collection in cui in un articolo interno (probabilmente di Leo) si anticipava la prossima ventura pubblicazione di un certo IL SIGNORE DELLE ZUCCHE.
    A quanto pare il buon proposito è stato lasciato cadere fischiettando innocentemente, confidando nella vacuità di una generazione a cui Google ha accorciato la memoria.
    Ma un vero fan (figuriamoci un Rat-fan) certe cose non le dimentica mai. Mai.
    Ora sembrerebbe che Leo si sia dato una zappata sui piedi riportando alla luce una simile promessa non mantenuta nel covo dei fan. Ma non sappiamo fin troppo bene che egli è furbo. Leo a cosa miravi? A un prevedibile e doveroso (e già avvenuto) plebiscito dei fan? Ti serviva il loro avallo per ammorbidire la redazione paninara? O per costringere te stesso a mettere il tutto in agenda, combattendo per procura tendenze pigre e procrastinatrici?
    E comunque mi unisco al coro che dice “fallo”.

  4. Luca B. permalink

    Sinceramente a me non piacciono molto i “recuperi” da vecchie carpette, preferisco qualcosa di NUOVO, qualcosa che faccia dire “finalmente” o “era ora” con o senza Rat-Man non importa, tanto sono sicuro che qualcosa di buono da offrirci ce l’ho hai ancora o sbaglio ?

  5. LeChuck permalink

    Io vado più in là del semplice “fallo!” e dico che non puoi non farlo!

  6. Salve Leo! Una domanda che sicuramente le avranno posto in tanti è: per il dopo Rat-Man ha mai pensato di dedicarsi a più di un progetto, magari in sola veste di sceneggiatore? E’ vero che gran parte della bellezza delle sue opere risiede nel connubio tra testi e disegni, ma, per un’opera “seria” (notare le virgolette🙂 ), sarebbe possibile vederla all’opera solo come scrittore?

  7. Vabbè, Leo, finito Ratman, o fai questo, o fai il geologo.
    Scegli.

  8. Leo questo post esce fuori tagliato!

  9. “A memory that is too painful
    to withstand the light of day”
    Pink Floyd – the final cut🙂

  10. Paolo (Che non mi ricordo mai come firmo i commenti precedenti) permalink

    Anche se c’entra poco, mia moglie e io volevamo ringraziarti millemila volte per averci regalato un’altra pagina di Mucca e Mucco. Io sono quello che porta il fieno commentando Che Due Balle. Come forse ti ho già detto, ci chiamiamo tra di noi proprio Mucco e Mucca grazie a quella bellissima pagina sul Ratto Enigmistico. Ci hai preso proprio…ma del resto essendo sposato da più tempo di noi ne sai… oh se ne sai…Tra l’altro Mia Moglie, maiuscole obbligatorie, mi ricorda di dirti che anche la sua mamma è tua fan..lei li comprava e la mamma doveva leggerli in anteprima! E mi permetto di darti del lei, solo per usare un’altra parte del corpo! Lo FACCIA!!!

  11. Valerio permalink

    L’oscurità ti reclama.. guarda l’abisso, lascia che penetri dentro te! I mostri si stanno risvegliando!!

  12. Dai che ci facciamo altri 100 numeri di questo gioiellino.

    P.s. ma esiste un modo per recapitarli in Uganda…sai com’e’

  13. Yoghi1961 permalink

    Leo, a mio parere qualsiasi idea partorita dalla tua geniale mente che parcheggi nelle suddetta mente e non traduci in catartiche storie e disegni – prendo fiato per l’assenza di punteggiatura – è un prezioso bene sottratto all’umanita. La tua funzione non è solo scrivere belle e divertenti storie, è rendere la routine squallida del 90% delle persone che ti leggono più sopportabile e leggera… tu hai il dovere, visto che ne hai la possibilità, di trasmettere tutto quello che hai dentro. Hai un dono e i doni, si sa, hanno un senso solo se li si regala, non se li si tiene chiusi dentro un cassetto (o una carpetta/cartellina)

    • E’ lo stesso discorso che avevo scritto per uno dei prossimi numeri, poi l’ho messo da parte…”voi avete un dono…e i doni si chiamano così perchè si regalano.”;))

      • Laura permalink

        Come dicevano gli Spartani :”Da un grande potere, derivano grandi responsabilità. Ora finisci la zuppa di sassi”.

  14. Credo che se torni sopra a questa vecchia storia, potrebbe venir fuori una saga esplosiva *.* Non sarebbe male come idea

  15. AlexFrost permalink

    Come faccio a darti i soldi? quando posso averlo?😀

  16. carmine napoli permalink

    beh pensa che potevi rischiare di trovare jumanji!!!

  17. Cangius permalink

    Dai che ci facciamo altri 100 numeri di questo gioiellino.

    P.s. ma esiste un modo per recapitarli in Uganda…sai com’e’

  18. Dai che ci facciamo altri 100 numeri di questo gioiellino.

    ma esiste un modo per recapitarli in Uganda…sai com’e’

  19. Marcolino permalink

    Alcuni dei personaggi sembrano dei pochémon!!! :O

  20. anche leo su dragonero!!

  21. marco moni permalink

    è fantastico….perchè non pubblichi una sagha con questi personaggi veramente?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: