Skip to content

INCONTRARSI (tipo a Napoli)

06/12/2016

Sto elaborando una mia idea riguardo gli incontri con i lettori. Non è più quella di tanti anni fa, in cui pensavo che gli incontri migliori dipendessero dalla misura della coppa e dal colore degli occhi, è più un’idea di come dovrebbero essere, rispetto a come a volte ti capita di farli.

dig

(sopra, il Vesuvio che veglia sui fumettisti con un passato geologico)

Non è che sia chissà quale idea, eh? Semplicemente, dopo i due tour promozionali, prima con BAO PUBLISHING e poi con PANINI COMICS, mi sono reso conto di come sia infinitamente più divertente un incontro in una città specifica, rispetto a quelli alle fiere del fumetto, dove è tutto abbastanza caotico e ognuno vorrebbe portarsi via un pezzo dell’autore. Anzi, a proposito, chi avesse portato via QUEL pezzo, si metta una mano sul cuore, mi servirebbe ancora.

Lo so, ho detto una bella banalità, ma che fosse invece meglio andare alle fiere, dove potevo incontrare più lettori in un colpo solo, ci ho creduto per molti anni, complice anche il fatto che non avessi mai molto tempo.

Adesso non è che questo tempo sia aumentato, eh? Però la qualità degli incontri è talmente diversa e siamo tutti talmente a nostro agio, lettori e autori, che devo ammetterlo, gli incontri di questo tipo mi sono mancati.

sdr

(Lettori di Napoli che vegliano sul Vesuvio)

Spero di avere occasioni per spostarmi anche in città dove qualcuno voleva che andassi. Ho voluto spostarmi prepotentemente al sud, con il tour Panini Comics, toccando Catania, Roma, Bari, Napoli, per via che difficilmente ci sarei andato, ma c’è chi reclama da tempo Firenze, o una città a caso del Veneto, per non parlare di città del centro Italia, abbastanza dimenticate da io.

Dai, ce la farò, vedrete!

Dai!

Ai!

I!

 

p.s. Di seguito, grazie a Luigi Nunziante, un resoconto dell’incontro alla Feltrinelli di Napoli, tenuto il 22 novembre 2016!

Engiòi!

http://everpopblog.blogspot.it/2016/12/intervista-leo-ortolani-feltrinelli-napoli-22-novembre.html

Annunci

From → Uncategorized

19 commenti
  1. Antonella M permalink

    Ti guardiamo con gli occhi di un bambino (cit). La tua firma alla Feltrinelli di Milano è stata una bella occasione, a una fiera non so se avrei avuto la pazienza di fare la fila.

  2. nocciolo permalink

    Ci vediamo a Udine …

  3. Buon compleanno in ritardo! Attendiamo rece di Rogue One perdio!!

  4. Phitio permalink

    A proposito di recensioni, L’ultimo trailer di Logan, wolverine, fa presagire di una storia e di una sceneggiatura con i contromaroni, magari si riparano anche le palle 😀 😀

    • Phitio permalink

      Non mi sbagliavo, i vari recensori sono entusiasti di questo film. Ora vedremo quello che ne penso io 🙂

  5. beccofrusone garrulo permalink

    Dovevi intitolarlo “Vedi Napoli e poi muori!”, nel senso del blog.
    Sei solo chiacchere e cip cip! Chiacchere e cip cip! Anzi no, sei er mejo, e Rat-man mi mancherà un casino.
    Con affetto.
    BFG

  6. simone permalink

    blog gia abbandonato come il forum?

  7. Phitio permalink

    Scrivo le mie impressioni sul film Logan in breve, qui dove non so se qualcuno se le leggera’ mai, ma non importa

    Film STRE-PI-TO-SO. Cura ogni problema di incrinazione, distacco, iper-rotazione o rottura di palle.
    Nella mia personale classifica di genere, va diritto al primo posto, e molto in alto posti nella classifica dei film in generale. Mai visto un film che ti prende per il cuore e le viscere e te le strizza in questo modo, tanto meno un film di supereroi.

    Vai a vederlo, Leo.

    Anche se non credo tu abbia bisogno di incoraggiamenti da parte di sconosciuti 😀

  8. beccofrusone garrulo permalink

    Leo, dopo che Rat-Man sarà concluso, ci ammalieresti con una raffica di recensioni random, di film di tua scelta? Hanno un potenziale di gradimento incredibile.
    Hai la fortuna di saper creare oche dalle uova d’oro così d’emblée, e non la sfrutti fino in fondo?
    Secondo me, scusa se mi permetto, sei lievemente assuefatto di social, la nuova para-droga del trillennio, ti prego, svesti i panni di Hacker e riduciti a novello Arpagone, deliziaci con quella roba che hai tu, che manco so come chiamarla tanto è inesplicabile, che non aspettiamo altro che spendere i nostri dindini, per i capitoli 2, 3, 4, 5, ecc… de “Il Buio in Sala”!!!!! Eddaiiiiiii…. LEO! LEO! LEO! Faccele vedéééééé, faccelé ammiràààààààà!!!!!!

    • Lo farei fin da adesso,se ne avessi il tempo. Altro che social.Si chiama vita. Tra famiglia (che molti amici e colleghi non hanno e quindi riescono ad avere più tempo)e lavoro, a malapena ho tempo di respirare…ma le recensioni usciranno, vedrai.

      • beccofrusone garrulo permalink

        Grazie infinite Leo! …e scusa.
        Sono rimasto con la visione ai tempi di quando i papà non alzavano neanche un bicchiere da tavola, che poi arrivavi a 18 anni e ti chiedevi: “ma chi cacchio è sto tizio?” E lui di te: “ma di chi è figlio questo?”.
        Menomale che oggi le cose sono migliorate e c’è più senso di responsabilità.

      • beccofrusone garrulo permalink

        Oddio…

        Memo, per quando non so cosa dire:
        “Collegare cavi fra cervello e falangi, prima di accendere”.

        Ciao Leo.

      • Phitio permalink

        Come padre di due bambine come te, tutta la mia comprensione 😀

  9. beccofrusone garrulo permalink

    Caro Leo, volevo segnalarti una cosa che mi fatto abbastanza sorridere, probabilmente per la sua casualità, ho notato che, rispetto ai film ufficiali, sui Fantastici Quattro, iGdGv.2, è sicuramente il film sui FQ, meglio riuscito finora.
    La coppia Gamora, Star Lord = Sue e Reed.
    Gamora è proprio tosta e risoluta come Sue, quando deve esserlo.
    Drax è Ben al 100%. Per la simpatia, il coraggio e nel modo in cui hanno voluto renderlo più introspettivo e sensibile.
    Rocket Ragù e Baby Groot sono entrambe parti di Johnny.
    Nebula richiama Malice e Mantis, Alicia.
    Dicono che sono una famiglia e scazzano, come tale, di continuo tra loro.
    Avventure di proporzioni galattiche, a sfondo cosmico-piratesco, contro esseri divini, che mi hanno ricordato un po’ i parallelismi mostrati nelle prime storie “quando Ben diventa il Pirata Barbanera”.
    Non sono un fan dei Guardiani della Galassia, molto furbetto, però rispetto ai film che hanno fatto sul fantastico quartetto, questo, secondo me, è il più “Fantastici Quattro”.
    Magari ho detto un’eresia, per te, che li hai capiti ed amati fin dall’infanzia ed avrai sicuramente un’idea di cosa vorresti vedere, ai miei occhi, però, son sembrati qualcosa di molto vicino.

    Ciao.

  10. Ciao! Volevo dirti che ho letto il tuo ultimo libro… e ho scritto una recensione a riguardo. Magari non ti interessa, ma, così, se ti andasse di sapere cosa ne penso è qua:
    https://diaridellostomaco.wordpress.com/2017/05/26/recensione-il-libro-delle-meraviglie/
    Grazie per tutto quello che fai per noi con i tuoi disegni

  11. beccofrusone garrulo permalink

    Cit. di Leo:
    “Niente resterà impunito.”

    Orpo… ho sublimato! °.°

  12. Phitio permalink

    Pare che Wonder Woman sia bello
    Pare che L’uomo ragno, homecoming, sia bello

    E io ultimamente non ho tempo di scappare al cinema nemmeno per ripararmi da un temporale lungo la via

  13. gabriele permalink

    Rat-man è morto, viva Rat-man!
    Ho conosciuto Leo sui prati a margine del palasport di Lucca, quando durate la fiera dei fumetti vendeva con un tavolinetto pieghevole i suoi autoprodotti: era lì, insieme a noi “comuni mortali” che non potevamo permetterci un banco all’interno della struttura, si scambiavano cordialmente due parole…
    La passione è nata quasi da subito, tra acquisti folli, prime notizie in rete, primi contatti tra collezionisti a scambiarsi materiale ma con il coltello tra i denti…
    …e allora andiamo con ordine, ovvero gli acquisti folli vuoi per spesa e/o vuoi per inseguimento: la chimera del dossier città Verona del ‘92, rincorso in una biblioteca a Verona solo per vederlo (ma poi trovato), gli sciacalli elettronici del ’96, l’immorale albo di nozze, una delle 100 ragno comic shop 2000 ed una delle 200 laz-rat-inni, la carta principe azzurro con le due locandine lega ufficiale del gioco senza nome etc. etc.
    Poi le prime notizie in rete: i primordi del sito, il fans club, qualche annuncio di compravendita, su tutti e prima di tutti il buon Alessandro con cui scambiare e confrontarsi (e che sempre prima di tutti ha ceduto il collezionare).
    Ed infine “il materiale”, dove Rat-man è sostanzialmente morto ben prima della Collection 122. Parliamo di un delirio di uscite, ristampe, tirature folli, tra cui solo per fare qualche esempio: salire dalla Collection al Tutto Rat-man al Gigante al Colori, sette Infinite Statue e due Piccettino (tre con il bundle), l’omaggio svizzero per dieci (10!) partecipanti, quanti Star-rats volete e Il signore dei ratti, etc. etc. (qui ci sta ancora meglio che sopra).
    Per mia fortuna, quindi, mi è stato concesso un punto di non-ritorno, l’occasione per dire BASTA ad un simile scempio, smettendo con questo settembre di comprare e collezionare “materiale” di Leo, anche semplicemente di seguire Leo nelle nuove – se così si può dire… – avventure editoriali sempre che poi, tanto per cambiare, non accada qualche rinascita improvvisa… in fondo, un bel clone non si nega a nessuno!
    Tutt’al più cercherò ancora di recuperare qualcuna delle poche cose del passato che ancora mancano, tanto per evitare che la lacrimuccia della nostalgia si asciughi completamente; queste poche righe sono pertanto un addio, a cui aggiungere null’altro se non:
    Rat-man è morto, viva Rat-man.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: