Skip to content

STAR WARS VII-Mi risveglio a Forza

25/12/2015

Vabbè, è Natale e sono qui a postare una recensione che forse non tutti avete visto il film, però non contiene spoiler grossi. Tipo che Jar Jar è tornato e stavolta Greedo ha sparato per primo.

Consideratelo il mio regalo. Se lo avete già, ho lo scontrino. Passate delle buone feste.

SWVII 01

SWVII 02

SWVII 03

SWVII 04

SWVII 05

SWVII 06

SWVII 07

SWVII 08SWVII 09

SWVII 10SWVII 11SWVII 12SWVII 13

SWVII 14

SWVII 15SWVII 16

SWVII 17

From → Uncategorized

392 commenti
  1. Ciao Leo!
    sono andato finalmente a vedere Ep. VII. E con le migliori intenzioni. Dopo aver metabolizzato per bene Ep. 1-3… E sono vicino alle lacrime… A parte il “buco con la trama intorno”, che magari potrà essere riallacciato e recuperato nei prossimi film (magari cambiando regista e sceneggiatori), ci ho trovato un colossale spreco di grandiosa tecnologia, grafica e, tutto sommato, pure recitazione. La premessa era “il primo ordine è basato sui nazisti riparati in Sudamerica”, tipo “I ragazzi venuti dal Brasile”. E la premessa è stata tradita: un’intera trilogia serve a spiegare al pubblico come la Repubblica riesca a sconfiggere l’Impero (con tutti i deficit del caso), e nel primo film successivo la Repubblica (Coruscant, non l’orlo esterno) viene totalmente spazzata via da un’arma che si alimenta “succhiando il proprio sole”, costruita sotto il naso dei servizi repubblicani… appositamente per quello scopo…. Beh: è questo che non digerisco del nuovo corso. Nei 6 film precedenti gli Ewoks, e perfino Jar Jar erano “accidenti comici” in una saga epica. In questo film l’epica non c’è affatto! L’unica possibilità di resurrezione della trama epica sarebbe scoprire che in realtà Snoke non esiste e il vero comandante del Primo Ordine è il generale Hux (l’unico cattivo cattivissimo del film, e unico che sembra avere un ricordo decente dell’età imperiale). Purtroppo, anche questa possibilità è mandata in vacca dalla scena in cui gli viene ordinato di “tornare” da Snoke… portandosi dietro Kylo Ren”.
    Dopo di che: molti pezzi sono godibili e belli, e pure divertenti. E’ l’insieme che, al momento, è del tutto deficitario. Silvia Ziche fece di meglio con il Topokolossal!

  2. Andrea 70 permalink

    La recensione di Leo è,come al solito,una bomba;l’ho letta prima di vedere il film,l’ho riletta dopo e mi ha fatto divertire sempre.Concordo che la trama abbia forzature,buchi,ecc.(ma pure in episodio I e VI ce ne sono fa vendere),Kylo Ren senza maschera non si può vedere,é vero frigna(Anakin allora?Faccio brutti sogni:frigno,mi preoccupo dei brutti sogni:frigno,non mi fanno Maestro:frigno,non mi mandano in missione:frigno,mi offrono il potere del Lato Oscuro:frigno,Obi Wan penso mi rubi la moglie:frigno!).Attendo di vedere almeno lo sviluppo della trama per stroncare o meno i film,comunque sia,finalmente:MI SONO DIVERTITO!!!Ho ritrovato l’atmosfera e l’ironia della trilogia originale(vabbè,è un reboot di Episodio IV!),le strizzate d’occhio mi sono piaciute:la chicca del guasto al motivatore del Millenium Falcon fa’ tornare indietro di 40 anni;(a proposito:possibile che in una galassia dove si costruiscono armi iperboliche,non si riesca a trovare un motivatore decente?Pure C1P8 l’aveva guasto!E poi,che funzione svolge un…Motivatore???).Sono uscito dal cinema con la voglia di rivedere il film,cosa che non era accaduta con la trilogia prequel e poi,se è piaciuto pure a Raji,Howard e Leonard😉…

  3. Andrea 70 permalink

    Ovviamente tanto di cappello alla LeoRecensione:mi ha fatto sbellicare prima e dopo la visione del film.Concordo che di buchi,forzature e magagne ce ne siano(come c’erano nelle altre trilogie d’altra parte,in particolare negli episodi I e VI)ma,finalmente:MI SONO DIVERTITO!!!Sono uscito dal cinema con la voglia di rivederlo,cosa che non era accaduta precedentemente;sono tornate l’atmosfera e l’ironia che tanto si apprezzavano nella trilogia originale(in effetti Episodio VII è un reboot di Ep.IV…).Le citazioni sono,a volte smaccate(Han e figlio che si incontrano sulla passerella),a volte sottili(il guasto al motivatore del Millennium Falcon,a proposito:in una galassia in cui si costruiscono armi iperboliche,possibile che non si trovi un motivatore decente?Da 40 anni continuano a guastarsi 😉…).Kylo Ren senza maschera non si può guardare,frigna è vero ma pure Anakin…(faccio brutti sogni e mi preoccupo:frigno!Non mi fanno Maestro:frigno!!Me la prendo con Obi Wan:frigno!!!Che faccio appena mi viene messa l’armatura di Darth Fener?Frigno!!!).Comunque sia,prima di stroncare o meno,attendo il seguito e poi la scena finale vale il film…(pure se fra i trulli😁!)

    • Andrea 70 permalink

      Ops! Chiedo scusa…pensavo che il primo commento non fosse stato pubblicato e ne ho scritto un altro…che rincitrullito sono,per punizione girerò nudo per la città solo coperto da un cartello,con la seguente scritta “Episodio I è il migliore della saga!”.

    • Andrea permalink

      Diciamo che Anakin era pure lui frustrato forte. E aveva n corpo tante paure (che, lo sappiamo, portano al Lato Oscuro). Ma non si sfogava con le suppellettili: faceva stragi Sabbipodi (anche femmine e bambini). Una bella brutalità. E una bella contraddizione se pensiamo che in quella pellicola è ancora dalla parte “dei buoni”. Poi in quella dopo, che lo dico a fare: la strage dei Jedini nel Tempio è una di quelle, se pur solo suggerite e non mostrate, di maggior durezza dell’intera saga.

  4. pippopippo12 permalink

    Non ho ancora ben capito il meravigliarsi\indignarsi per i buchi di trama o incongruenze, quando tutta la saga nasce da una capsula con dei droidi dentro e un “non sparate, non ci sono forme di vita”.
    Come magistralmente fatto notare in Star Rats II (ancora rido per l’edizione estesa da un’ora e mezza in più😀 )

  5. kyla permalink

    MAh… che dire… a parte che mi denunceranno, devo smettere di leggere le recensione del “leo” alle 5 di mattina…. sto ancora cercando di riprendere il respiro da quanto ho riso… mondo feste!!
    Analisi oggettiva del film (per quanto si possa): non tutti han visto episodio IV, V e VI, soprattutto dagli attuali 15 agli attuali 25, o comunque gli sono rimasti poco, quindi han fatto un film “riassunto”, visto che questo in pratica per la prima metà è episodio IV, e per la seconda metà V e VI condensati… l’ unico attore iper-pagato deve morire, in fondo poi un “vecchietto figo” non fà presa ed il suo ruolo difficilmente si può cambiare, due piccioni…. il pischello e la pischella come “eroi” nell’ attuale pubblico giovanile fà “identificazione” (hunger games / twilight / etc. anyone?)… trama molto “alleggerita” per essere godibile da un pubblico più ampio, cioè l’ impero e la repubblica sono moooooolto da sfondo dove la sfiga di nascere figlia/o di un jedi è la parte principale se non unica (mentre nel IV, V e VI direi che è molto più predominante ed i jedi sono, per quanto potenti, solo una delle forze in gioco).
    NOTA: il cattivo più ridicolo da dottor zero “il mondo è mioooooo (scappando su un improbabile disco)”.
    Analisi soggettiva: sono uscito dal cine col sorriso sulle labbra… avevo una sensazione di nostalgia appagata… è durata per 5 min poi un mio amico ha detto “ma non l’abbiamo già visto fatto meglio in 3 film? “… da li purtroppo la mia parte razionale ha ricominciato a funzionare ma il direttore, per farsi rendere i soldi del biglietto, era già scappato….
    Purtroppo a tutti quelli a cui era piaciuto mi sta bastando dire la frase “ma non l’avevi già visto fatto meglio in 3 film?” per trasformare i sorrisi in lacrime… non so se continuare o smettere e dire “eeeehhh… nostalgia eehh??!!”.
    Forse mi scorderò semplicemente dell’ evento ed andrò avanti.

  6. beccofrusone garrulo permalink

    Ciao, ho rivisto il film, ed effettivamente, tutto porta a pensare che il legame di sangue con gli Skyywalker esista.
    Tenendo per buono, per questioni di qualità delle sceneggiature, maggiormente il canone ufficiale e marginalmente quelle dell’universo espanso, ma allo stesso tempo la decisione della Disney di distaccarsi dalla trilogia prequel in alcuni dei suoi punti fondanti, mi verrebbe da ipotizzare che Rey, possa essere un clone di Anakin, visto che ai fan, l’idea del concepimento attraverso la Forza, da parte di un Signore del Lato Oscuro non era piaciuta, anche se, personalmente, io la preferisco di gran lunga ad una soluzione debole e stucchevole, come una clonazione, spesso usata come soluzione sbrigativa per una trama che non si riesce a concludere, oppure, che aveva posto fine alla vita di un personaggio, appunto.
    Nonostante ciò, la considerazione che s’impone, verso il padre naturale della saga e per ciò che è stato realizzato in passato, escluderebbero comunque che Rey sia la figlia di Luke.
    Per ciò che riguarda il legame della ragazza col lato oscuro, va notato un particolare che potrebbe essere ulteriormente indicativo. Durante le sue visioni, si vede, uccidere qualcuno da Kylo Ren, costui sembrerebbe essere il Conestabile Zuvio.
    Riporto tradotto da Wookieepedia: “Zuvio guidava la milizia dell’avamposto di Niima. Nel suo ruolo di poliziotto a capo di questa, sul pianeta di Jakku, Zuvio aveva un forte senso della giustizia e non poteva essere corrotto.”.
    Ciao a tutti e W il vecchio e W Rat-Man!

    • beccofrusone garrulo permalink

      Ultimissima davvero, probabilmente Kylo Ren, che ho sentito definire da Francesco Alò (secondo me in maniera azzeccatissima) vagamente ricordante Duffy Duck, passerà di nuovo alla luce, e questo sarebbe fico, o comunque morirà in un gesto di redenzione, più scontato e meno accattivante, già visto.

      • beccofrusone garrulo permalink

        Però se non morirà per salvare qualcuno, come altro potrà espiare tutto il male che ha fatto? Magari trascinando rocce su per Skellig Michael, come De Niro in Mission.😄

      • beccofrusone garrulo permalink

        Però c’è una mamma, o una madre putativa di Rey, che vola via quando lei è bambina. Boh!
        26 Maggio 2017, se non ci sarò, imprecherò di certo dall’inferno.

      • beccofrusone garrulo permalink

        Che cosa stupida ho detto.

      • Non scherziamo……..Kylo Ren è in realtà Herbert Ballerina…..

      • beccofrusone garrulo permalink

        😀😀😀 Ecco perché Mark Hamill somigliava a Padre Maronno, è chiaro.

  7. Paolo (che non mi ricordo mai come ho firmato i commenti precedenti) permalink

    Dai. Vediamo il lato positivo. Jar Jar Abrahams non ha messo le mani su Star Trek in quanto impegnato in questo film. E per me è un lato molto positivo. Non sarò abbastanza nerd se voglio risparmiare soldini per vedere un film? Ok non sono nerd. Mi accontento delle vostre recensioni. Certo che se un professionista (dato di fatto, e non leccata di stivali) come Leo dice che la sceneggiatura poteva essere meglio mi fido. Come se un cuoco mi dicesse che un piatto poteva essere fatto meglio, o un autista di rally mi dicesse che forse non sto guidando bene come dovrei. Se la pasta è scotta è scotta e non si è più nella “critica” che può essere personale ma nella “tecnica”. E secondo Leo la “tecnica” mi pare di capire, è scadente. Certo che è difficile l’equilibrio tra “non devo dire tutto subito sennò non c’è suspance per i film successivi” e “Non posso dire troppo poco sennò non si capisce un tubo”. Sta di fatto che quando tra uno o due anni o tre questo film arriverà in tv me lo guarderò. Certo. Magari dopo essermi fatto un ripasso delle due trilogie precedenti. Tra l’altro quando sento qualcuno dire “non ho visto ep IV” resto senza parole. Come quando mia moglie mi ha detto di non aver mai visto i Blues Brothers. Soprattutto resto senza parole quando lo dice chi incensa questo film. Come quando qualcuno dice che non conosce i Queen o i Led Zeppelin o mi dice che (tornando indietro di anni) Knockin on the heavens door è una canzone dei Guns and Roses rifatta male da Bob Dylan. Ecco. Non so se riesco a spiegarmi. Essere un fan di questo film senza aver mai visto Ep IV e V e VI mi sembra come essere appassionati di Western perché Johnny Deep ha fatto due film e non conoscere John Huston e John Waine.

    • beccofrusone garrulo permalink

      Forse hai ragione, sicuramente Leo può parlare con maggior cognizione di causa, essendo un professionista, rispetto a chi non conosce nemmeno le basi di come va intessuta una storia, e non è solo esperienza la sua, ci è nato con questa attitudine, con questo modo anticonvenzionale di codificare la vita, è un umorista? E’ un comico? E’ sicuramente di più, essendo autore assoluto delle sue storie.
      Fortunatamente qui non mi pare vi siano censure, non vige l’ “ubi maior minor cessat”, ognuno dice la sua, civilmente.
      I commenti espongono solo opinioni legate al proprio sentire, per me è così, non potrebbero esserci altri modi per me di interpretare, e non si esclude che si possa avere torto sul giudizio, ma la cosa divertente è che qui rimane un diritto che ognuno può esprime per ridere insieme o riflettere, il blog di Rat-Man è una figata.
      Poi se ci fosse, che so, Tiziano Sclavi, che invece lo ha trovato stupendo, cosa farei? Niente, perché ho la mia opinione.

      • Paolo (che non mi ricordo mai come ho firmato i commenti precedenti) permalink

        Forse non mi sono spiegato bene (tra l’altro grazie per avermi letto). Non parlo di soggettività di opinione. Parlo di oggettività. Come molti dicevano e come concordo, Ep IV ha dei buchi oggettivi di trama e delle forzature (Non sparate non ci sono forme di vita) e i droidi venduti guarda caso a Luke, ma è un gran bel film, a mio parere (oh a me non è piaciuta la saga di Underworld ma era fatta bene secondo me. Tualiait è fatto oggettivamente da cani). Questo film di cui si parla, ha degli oggettivi buchi di trama (mi pare di capire dalle recensioni) e lo dice Leo. Come dicevo prima, la pasta è scotta, oggettivamente. Che poi il sugo la renda mangiabile e magari anche apprezzabile non lo discuto non avendola assaggiata. Tiziano Sclavi per dire potrebbe trovare la pasta appunto mangiabile o anche buona NONOSTANTE fosse scotta). Saranno mie deformazioni per varie passioni che ho ma cerco di distinguere l’oggettivo dal soggettivo. Il soggettivo per definizione è alla portata di tutti. L’oggettivo meno. Ci vuole cultura per leggerlo al meglio e Leo, essendo del mestiere, appunto lo fa. E mi fido di quello che dice lui. COmunque grazie per avermi letto

      • beccofrusone garrulo permalink

        Sì, infatti, rileggendolo poi mi sono resoconto che avevi già sottointeso tutto ciò.
        Va beh niente di male. Ciao.

      • Phitio permalink

        Ok ora Leo puo’ andar a dare lezioni di sceneggiatura a Kasdan😀

      • beccofrusone garrulo permalink

        E non avrebbe neppure bisogno di cambiare azienda, già ci lavora alla Disney.😀

      • beccofrusone garrulo permalink

        L’idea della spada sfrigolante, infatti, l’hanno fregata a Star Rats. Solo che Leo è un signore e ha fatto finta di niente.

  8. Gloria permalink

    Mi chiedo perchè Hollywood come prototipo del cattivo degli anni 2000 abbia deciso di adottare Renato Zero. Voglio dire, Kylo Ren sembra il figlio sfigato di Severus Piton. Bho.
    Nel momento in cui si è tolto la maschera mi è venuto un crampo al sopracciglio.

    • Il Frigna, secondo me, è una delle novità migliori del film che, se proprio dobbiamo dirla tutta, a me è piaciuto un sacco. Siamo seri: dopo Darth Vader (…prima?) non c’è stato più alcun cattivone di rilievo. Duravano tutti meno di un film. Il Frigna invece buca lo schermo con le sue orecchie a sventola e i suoi scatti d’ira da bimbominkia isterico. È un anti-antieroe fatto e finito, che rompe tutti gli schemi con una tracotanza mista a fragilità mai vista nella serie. Anakin era il “cattivo dentro” che aveva passato tutti gli esami da Jedi e, per cupidigia e amore, aveva preferito continuare gli studi nel lato oscuro. Kylo Ren invece è il minchietta che sa tutto lui e abbandona gli studi perché vuole essere tutto e subito come il nonno, l’ombra di cui non sa liberarsi. Tutto sembra ruotare attorno alla carriera di sith intrapresa da Kylo Ren: l’ascesa del Primo Ordine, il divorzio di Han e Leia, anche la fuga di Luke Skywalker verso il buco nella mappa. Tutto lascia presagire che nei prossimi episodi ne vedremo nelle belle. In ogni caso, è un personaggio in divenire da cui possiamo aspettarci di tutto. E se davvero l’ep. VII è un riassunto della prima trilogia, significa per forza di cose che gli episodi VIII e IX dovranno dire qualcosa di nuovo.

  9. Non scherziamo……..Kylo Ren è in realtà Herbert Ballerina…..

  10. io so solo che, appena uscito dal cinema, ho dovuto evitare una pozza di vomito lasciata da uno dei figli (piccoli) di uno spettatore. E forse non avevano nemmeno visto i “primi” tre.

  11. Carlo permalink

    Faccio i complimenti a Leo perchè come al suo solito la recensione mi ha fatto piegare però non sono d’accordo con i contenuti espressi da lui e dai commentatori, al di là del fatto che a me il film sia piaciuto, parlo dell’approccio alla creatività.
    La trilogia prequel è criticabile perchè ormai è detto e stradetto, si discosta troppo dai film originali soprattutto a livello visivo e di fotografia. Si resta di primo acchito spiazzati da ciò che si vede e il senso di estraneità permane per tutti i film seguenti. Io non vedo nell’operazione di Lucas nulla di innovativo e coraggioso: ha semplicemente preso il nome della sua creazione per fare qualcosa di completamente diverso in linea con le sue all’epoca attuali visioni, ma ciò che si è visto non era Star Wars. L’avesse chiamato in altra maniera, o si fosse prodigato in una nuova storia avrei accettato la teoria del coraggio creativo, ma non così. E come molti videogiochi del periodo, impastati di poligoni che ora appaiono ridicoli, allo stesso modo quei secondi film sono invecchiati male, è come paragonare, per chi ama i videogiochi, un Super Castlevania IV o un Castlevania SOTN a un qualsivoglia gioco 3d per la prima playstation: da una parte una tecnologia vecchia al suo massimo splendore, dall’altra una agli albori e perfettibile che giocoforza invecchia e invecchia male.

    Se si vuole fare qualcosa di nuovo, lo si inventa prendendo spunto qua e là ma creando una sceneggiatura originale. Non è un caso che Episodio I venga spesso messo a paragone con Matrix, è paragonare il vecchio che vuole apparire rinfrescato (e non ce la fa) al nuovo che è effettivamente fresco.

    Quindi, se io vado a vedere Star Wars so cosa aspettarmi: voglio vedere una nuova storia ambientata in quel mondo lì, non essere spiazzato attirato da un nome che poi rivela un contenuto diverso. Se quella storia, quel mondo non mi attirano più, faccio ciò che ho fatto con lo Hobbit, vale a dire, ignoro il film, ma mai considerei creativo un Silmarillion con spade laser e fulminatori.

    Ora verrò giustamente criticato per essere un conservatore cinematografico, e avreste parzialmente ragione. Però io adoro emozionarmi con un nuovo film o libro, come amo rivivere vecchie storie ed emozioni: sono due aspetti due facce della stessa medaglia.
    Non sono contento se vengo attratto al cinema da un nome che fa presagire qualcosa, e quel qualcosa non è. Non è creatività e non è coraggio.

    Per quello ho apprezzato il film: non sono andato a vedere il passato anno nessun nuovo film di vecchi franchise per un motivo molto semplice, mi hanno stufato. Ho guardato opere nuove e storie coraggiose (esempio lampante the martian, film lentissimissimissimo) da star wars mi aspettavo quello che ho visto.

    Leo alla fine parla di expendables, bene il concetto è quello. E’ una stupidaggine (come alla fine lo è star wars) ma è la nostra piccola stupidaggine. A me Expendables ha stancato (all’episodio 2 ho ronfato con tanto di bavetta sulla poltrona) e il 4 non lo andrò a vedere, ma non mi sento di criticare chi ama quella storietta e vuole vedere sempre la stessa solfa. Ci sta.

    Ultima postilla (poi la chiudo con sto papiro che mi sto annoiando da solo) ma un bell’esempio di creatività dentro un franchise è Creed. Rocky ormai era stantio, non se ne poteva più, l’ultimo film era stanco ebbene, senza chiamarlo Rocky, Stallone ha prodotto un nuovo film dell’universo Rocky, con una storia alla Rocky, senza che sia Rocky e senza chiamarlo Rocky e questo, dal mio punto di vista, è coraggio e creatività.

  12. CDG permalink

    Ciao Leo, bellissima recensione!!! Meglio del film stesso!!! Anch’io sono rimasto un pò deluso da Star Wars VII (bene o male per gli stessi motivi), però sono felice che con la sua uscita hai potuto creare e condividere questa esilarante recensione😉 Ripeto è meglio del film stesso!!!

  13. Ahah sono piegato dalle risate. Complimenti, divertentissimo.
    Nulla da dire sulle tue osservazioni, però a me il film è piaciuto😛

  14. kylo permalink

    Ho visto il film tre volte. Solo alla seconda ho capito che è un film nel suo genere perfetto. Trama scontata e banale non vi è dubbio ma tutto quello per cui è stato criticato non ha fondamento di esistere. Kylo ren è un villain superbo e dopo quegli aborti Di Maul, Dooku e del robot asmatico finalmente possiamo tirare un sospiro di sollievo. Oltretutto è interpretato da uno dei migliori giovani attori sulla piazza. Cosa vogliamo di più? Stesso per Rey. Perfetta. Finn insieme a BB8 invece sono le spalle comiche del film ma vogliamo veramente paragonarle a Jar Jar? dai su. Il film è girato in pellicola e senza il fastidiosissimo green screen che aveva caratterizzato la trilogia prequel. Solo per questo darei a JJ un bacio. Anzi due.
    Ok è un reboot del quattro del cinque e del sei messi assieme. Dove è il problema? E’ un film che deve dare l’incipit per una nuova storia, presentare i nuovi personaggi, ricollegarsi alla trilogia vecchia…e guarda un pò…fa tutto questo e senza neanche troppi buchi di trama. Giusto un paio e nemmeno cosi fastidiosi. Not bad. Ovviamente bisogna entrare in sala col cervello acceso altrimenti è ovvio che all’uscita ci domandiamo “ehmaperchè?perchè?perchè?”

  15. tonyfugassa permalink

    commento di un bambino di 8 anni a fine film: “papà c’è poca forza in questo risveglio della forza”

  16. Recensione bellissima, concordo in tutto. Sono certa che non commetterò l’errore di andare a vedere al cinema i prossimi episodi e grazie al cielo non guardo la TV perciò li eviterò anche quando giungeranno al piccolo schermo.

  17. kylo permalink

    Se la trilogia originale è un piatto di lasagne, JJA con Ep7 ha proposto un piatto di lasagne usando ragù di cinghiale, salsa speziata agrodolce e un diverso tipo di pasta, con il resto del menù ancora ignoto.

    Lucas con Ep1-2-3 ha proposto una vellutata di sterco in salsa di urina con un delicato flan di patate.

  18. Chris permalink

    Grazie Leo per questa recensione. Adesso, quando qualcuno mi chiede cosa penso di Episodio VII, posso semplificare e linkare questa pagina invece di mettermi a tirare madonne.
    La vera grande oscenità a mio parere è il fatto che tutto il film è un enorme remake di Episodio IV, se non consideriamo ovviamente tutti i buchi di trama che lo rendono un enorme buco con una trama attorno (come già commentato in precedenza, perdonatemi la citazione), i personaggi scontatissimi (e a tratti patetici) e l’assurda prevedibilità del suo seguito.
    E per inciso, se davvero fanno Il Primo Ordine Colpisce Ancora e Il Ritorno Dello Jedi 2.0, forse mi ritroverò ad apprezzare di più quelle tre oscenità che sono Episodi I, II, III.

  19. Phitio permalink

    Vi suggerisco di leggere l’analisi fatta da chris stuckman su YouTube riguardo al “ma ep VII è uguale a ep IV” e scoprirete che il problema siamo noi. Noi che se fa i prequel li schifiamo perché “non sono come gli originali, che erano belli” e se vediamo ep VII lo trattiamo male dicendo ” è troppo uguale agli originali” . La vogliamo sia cotta che cruda insomma, e non ci piace mezza cotta.
    Io ci sono rimasto di sale quando, prendendo una trilogia iconica come quella di Indiana jones come esempio, ha dimostrato sequenze e strutture, che sono in realtà tre volte lo stesso film. Compreso i quarto che, siccome ha provato a fare qualcosa di diverso, lo trattiamo come i prequel di star wars.
    Davvero guardatevelo. Parla anche dei personaggi, dei punti di forza e di debolezza di ep VII e dell’errore di prospettiva che in parecchi stiamo facendo.
    A me è piaciuto senza riserve, quest’ultimo film. Saluti

    • beccofrusone garrulo permalink

      Ciao Phitio, ho visto il video, ma preferisco di gran lunga come l’hai detto tu.😉

      Volevo dire, che ho letto di recente un articolo di Paolo Barnard (che se viene a sapere che uno scrive dei suoi articoli, per una cosa distraente come Star Wars, come minimo ti incenerisce, neanche t’insulta) comunque l’articolo ha questo titolo: IL VERO POTERE UCCIDE IL VERO POTERE SENZA PIETA’. AUTOAMPUTAZIONE PER VINCERE.
      Ed ho pensato a quanto geniale, colto e lungimirante si sia dimostrato per l’ennesima volta George Lucas, io ci ho visto la Federazione dei Mercanti.
      Barnard ti chiedo scusa, vero che la realtà è una cosa e il sogno un’altra; che ci sia spazio per tutto, senza confondere le cose.

    • Allora, come fatto notare da alcuni il I ha diverse somiglianze con il IV con tanto di jedi maestro che nel VII almeno non c’è. Del III sapevamo come sarebbe andata a finire anche se è più o meno ben raccontato. Peccato che Ankin passi al lato oscuro quasi come se niente fosse anche più di come si dice in giro “Rei usa la forza dopo poco”. Il II invece si, aveva una trama interessante perché doveva parlare di un periodo solo accenato nel IV, ma sappiamo come è andata.
      Io ho letto e sentito critiche ai prequel perché ha una storia politica farraginosa, alcuni personaggi non ben caratterizzati,
      Riguardo Indiana Jones, non capisco come si possa comparare il tempio maledetto con il precedente e il successivo solo perché è degli anni 80. Non ci sono i nazisti, c’ è solo lo spostamento iniziale e poi è ambientato tutto in India, c’ è un bambino, Indiana non parte per cercare, ma capita per caso li, più che ironia vi sono siparietti comici, qui il nostro ha voce in capitolo nella sconfitta di Mola ram… riguardo l’ ultima crociata ha si una schema base simile, ma riesce a non ripetersi inserendo un personaggio come Henry Jones, la donna stavolta non è da salvare, c’ è una spalla comica come Marcus Brody e altre situazioni e location che non mi pare ci siano nel primo film. Insomma, in questo genere di opere è chiaro che si ha un canovaccio di base, ma non necessariamente è vedere tre volte lo stesso film dai!

  20. Ah, meno male, ero convinto che paresse solo a me un lungometraggio fatto da dei fan scatenati, e non un cult-stramovie di una delle maggiori aziende mondiali.

  21. Ah, ah! Questa si è una analisi simpatica e divertente! ^^ Tra l’ altro fa notare (una delle poche) come Von Sydow e Phantasma facciano un cameo e quasi cameo e basta!

Trackbacks & Pingbacks

  1. The Force Awakens – Il Risveglio della Forza (2015) | Ombre e Luci – Fabio's Blog
  2. Star Wars: Il (non) risveglio della Forza | Dead Parrot - Il blog che si strugge di dolore per i fiordi
  3. SABATOBLOGGER 22. I blog che seguo | intempestivoviandante's Blog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: