Skip to content

Letteratura e mia mamma

14/10/2016

Siccome ho da lavorare tantissimo, non riesco a mettere niente sul blog. Che suona strano, perché pare che oggigiorno il lavoro dei fumettisti sia quello di mettere le cose in internet. Invece no, lo preciso, perché sennò ci credete davvero, così come potreste arrivare a credere che i fumettisti vivano suggendo il nettare dai fiori, invece che prendendo dei soldi in cambio delle cose che (speriamo) comprate in edicola o in libreria.

In ogni modo, siccome poi mia mamma si è lamentata che non c’è niente di nuovo sul blog, pronti! Che la mamma, è la mamma. Se fosse lei il mio editore, non avrei scampo. Esigentissima, continua a dirmi che “non la faccio più ridere come una volta”, mi telefona dicendo “dimmi qualcosa di divertente”. Nemmeno Andrea Plazzi, fa così.

A ogni modo, mi sono ricordato che ho da parte questa breve storia che non mi hanno pubblicato, chissà poi perchè, su come avendo scritto un libro, IL BUIO IN SALA (Bao Publishing), quello sulle recensioni cinematografiche, lo ricordo a chi fosse uscito dal coma solo oggi (bentornato!), avendo scritto questo libro, dicevo, mi hanno invitato ai festival della letteratura. Cosa che prima se ne guardavano bene, perchè scrivevo solo fumetti. Fortunatamente non lo hanno aperto, è andata bene così.

Mi hanno invitato e poi mi hanno chiesto di fare una storia su di me che vengo invitato ai festival della letteratura. Io ho fatto questa storia, l’hanno letta, han visto che era un fumetto, l’hanno scartata.

E io ve la metto qui. Leggila, mamma, mi raccomando, eh?

festival-01

 

festival-02

 

festival-03

 

festival-04

 

festival-05

 

festival-06

 

festival-07

 

festival-08

 

festival-09

 

festival-10

 

festival-11

 

festival-12p.s. E già che ci siamo, ne approfitto per ringraziare pubblicamente la mia professoressa di italiano del liceo, Rita Baiocchi, che a colpi di 5, 5 e mezzo, dal 5 al 6, mi ha insegnato a scrivere.

 

From → Uncategorized

33 commenti
  1. Paolo"Pisolo"Ciaravino permalink

    Non è che abbia fatto sto gran lavoro la Baiocchi!😀😛
    Scherzo, sei un grande!

  2. ANTONELLA M permalink

    Volessi ridere leggerei Lercio, forse. Sei un grande, grazie del blog ma , soprattutto, dei fumetti

  3. Chissà se Dylan l’avevano mai invitato al Salone del Libro….boh.
    Che dopo un autore teatrale e un cantautore menestrello, non si sa mai.🙂

  4. Dario permalink

    Era da tempo che non mi facevi ridere così tanto! grazie!

  5. rez permalink

    voglio il commento della mamma! ;D

    • GnarluzWord696 permalink

      anch’io! anch’io!!!!
      Vorrei ricordare anche io un libro “Bussa alla porta del tuo cuore e sussurra: -Buongiorno! ha un minuto per parlare di Geova?”

  6. beccofrusone garrulo permalink

    Ragioni da artista Leo, è proprio per i dindini che dovresti diminuire i primi piani su Facebook ed aumentare le storielle sul blog, perché poi quelle puoi trasformarle in bei crediti sonanti, almeno, così è quello che farei io, ragionando sul medio/lungo periodo.
    Altrimenti ti metti nudo e fai il sirenetto su fb, farebbe comunque ridere e poi ci vendi il calendario.
    Chiaramente io non sono un artista e tantomeno ho il tuo genio. Ciao!

    • beccofrusone garrulo permalink

      E benché tu abbia assolutamente ragione nel pubblicizzarti, e mantenerti presente tra il pubblico, testimoniando le tue fatiche in giro per l’Italia, ed abbia professionisti dell’editoria di livello Top come amici e consiglieri, ecco, come tuo ammiratore vorrei dirti, che forse, a volte, vorrei veder di meno te, quando posti foto non legate ai tuoi impegni, anche se un autoscatto ed il caricamento di una foto, non richiedono il tempo e l’impegno di una storia, però creano poi disappunto se, pur senza essere scuse, in quanto credo a ciò che dici, immagino che la tua vita sia davvero pienissima d’impegni, alla fine manca totalmente la tua presenza. Con l’uscita del libro, comunque, credo sia stato dovuto anche a questo, ultimamente. Ciao

      • beccofrusone garrulo permalink

        P.s. Scusa se mi sono permesso, non avendone il diritto e non sapendo niente.
        Ho pensato che potesse essere vista così da qualcuno, a me cambia poco, ma proprio perché ho sempre ammirato il tuo lavoro, non vorrei ti criticassero.

      • Ma figurati, qui ci veniamo a rilassare, è il bello dei social. Almeno per me!:)

      • beccofrusone garrulo permalink

        P.p.s. La battuta sulle 72 vergini… se qualcuno dovesse offendersi, Je suis Ortolanì! Voilà!

      • Ma, più che il lavoro, è la famiglia, a impegnare. Non posso competere con gli amici e colleghi più giovani e con meno bambini, ma come sempre, s fa come si può, con quel che si ha. Ma del resto, cerco di non farmi nemmeno troppo condizionare dall’esserci, come sto comunque facendo, bellamente. E infatti in estate ho praticamente interrotto blog e fb…mi restava twitter, portatile e praticissimo!:D

    • Eh, il fatto è che non avendo molto tempo per pubblicare cose sul blog, per dimostrare di essere vivo posto ogni tanto su fb. Ma tornerò sul blog, appena passata la tempesta di..aspetta…pare nutella!…Ah, no.

  7. Leggi B. Dylan, pare sia un must have.

  8. Gabriele permalink

    Fosse anche una volta ogni quattro mesi, ne vale sempre la pena.
    La quattro stagioni di Ortolani, suona anche bene.
    Già che ti sei palesato comunque, c’è per caso qualche problema su rat-man.org?
    Di solito il sito segnalava con puntualità ogni notizia/uscita inerente al mondo ortolaniano, ora l’ultimo aggiornamento è fermo al 25 settembre, mi sono dovuto ricordare da solo di acquistare il gigante di Ottobre, son cose brutte.
    E già che siamo in clima di domandoni, aggiornamenti sui pupazzetti?
    I 1000 volti di Rat-Man forse era esagerato, ma gli 8 volti mi paiono pochini.

    • E’ una cosa che va ripensata, che mandarla in edicola non ci ha aiutato. Sono finiti nel gorgo decimatore della distribuzione alla cippa di cane.

  9. mourinho permalink

    Bentornato sul blog Leo! Fai benissimo a ricordarci che un fumettista ha anche una vita off-line.
    PS: Non guardando i social s’incominciava a pensare che ti fosse successo qualcosa. Qui si era preoccupati!

  10. Marco Bonamici permalink

    Grazie grazie grazie

  11. Lun permalink

    Fai scompisciare dalle risate come sempre, però, parlare di letteratura proprio quando danno il Nobel a quello lì, è come fare battute sugli ebrei nelle camere a gas ad un sopravvissuto del nazismo. 😦

    Faccio bene a controllare sempre questo blog però, che ogni tanto lo aggiorni coi tuoi mitici fumetti!!

  12. Il cosplay di Emily Brontë è meraviglioso.

  13. Se il premio fossero 72 cassate siciliane, se ne potrebbe parlare. Ma credo che mi dovrei travestire da Vatel e creare una bomba sporca di cioccolato. Il difficile sarebbe non mangiarmela!

  14. Mi sa che non è piaciuto il terrorista (che è un peccato, è una trovata molto divertente)

  15. max kaine permalink

    bravo, vignetta coraggiosa

  16. Tatiana A. C. permalink

    Ciao Leo, ciao a tutti, siamo Tatiana e Davide.
    Davide è un tuo grande fan da molti anni e recentemente ha contagiato anche Tatiana, che da due anni è detentrice della Rat Agenda e sta aspettando trepidante la nuova edizione 2016/2017, quando uscirà? Complimenti da tutti e due, anche per il tuo ultimo post su Mantova, dove purtroppo non abbiamo fatto in tempo a venire. Davide ti aveva già incontrato a Torino lo scorso maggio, allo stand della Bao, era l’ultimo della fila. Vorremmo chiederti: ci sarai vero a Lucca Comics? Speriamo il 30 e 31 ottobre.
    A presto,
    Tatiana & Davide

  17. Andrew permalink

    I due momenti che mi hanno steso sono stati:
    – Il cosplayer di Ungaretti
    – Bussa al tuo cuore e urla: “lettura del gas!”

    Di quest’ultima mi faccio un quadretto e l’appendo in ufficio.

    Grazie di cuore Leo.

    P.S.
    lo so che non vivi del nettare dei fiori ma… a quando la recensione a fumetti di Star Trek Beyond?

  18. larobee permalink

    Non credevo avresti disegnato una storia sul Festivaletteratura.
    E non credevo che, disegnandola, avresti evitato di inserire quel “è giallo” che ha fatto rotolare per terra i fortunati come me che erano lì a sentirti.
    Dillo alla tua mamma, che venga a vederti quando parli in pubblico. Lì fai ridere sempre, anche quando ti fanno domande serie😉

  19. Fuz permalink

    Grazie, Leo.

  20. Federico permalink

    Bellissima Leo 😆. Ribadisco che il tuo blog è formidabile, sopratutto per quello come me che con fb non hanno nulla a che fare.. Grazie per le continue risate! Ciao!!

Trackbacks & Pingbacks

  1. Il fumetto inedito di Leo Ortolani per Festivaletteratura 2016 - BadComics.it
  2. Un fumetto inedito di Leo Ortolani per Festivaletteratura 2016

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: