Skip to content

IL RISVEGLIO DEL NERD

E alla fine, dopo tante doglie, è arrivato un piccolo teaser di STAR WARS VII, il risveglio della Forza.

Che essendo un teaser è molto breve. Per Forza! Oh!Oh!Oh! Scusate. Umorismo di lato oscuro.

Essendo stato atteso come un nuovo avvento, vediamone una recensione,dai. Che io l’ho atteso per mezzo pomeriggio, poi dovevo uscire, sono uscito io, è uscito anche il teaser. Saran dispetti? E poi tutti lì a messaggiarmi L’HAI VISTO? L’HAI VISTO?

Se non vi ho risposto, è perchè vi voglio bene.

Ora, zitti tutti. Eccolo.

 

TEASER 01

 

TEASER 02

 

TEASER 03

TEASER 04

 

TEASER 05

 

TEASER 06

 

TEASER 07

TEASER 07 001

TEASER 07 002

TEASER 07 003

 

 

ANSIA DA TIMELINE

In questi mesi, per non farsi scappare gli spettatori, per dire loro di risparmiare, che stanno arrivando un sacco di film di supereroi al cinema, le varie case di produzione hanno buttato fuori le cosiddette “timeline”, delle anticipazioni di titoli, legandoli a una data precisa, così sappiamo già cosa ci aspetta fino a… Per ora la MARVEL arriva al 2018.

E’ discreta.

Non vuole esagerare.

E con l’aiuto della timeline, posso anticipare le mie recensioni. Lo faccio solo per la Marvel, che so che ci teneva.

TIMELINE 01

 

TIMELINE 02

 

TIMELINE 03

 

TIMELINE 04

 

TIMELINE 05

 

TIMELINE 06

 

TIMELINE 07

 

TIMELINE 08

 

TIMELINE 09

NUES 2014 o, se preferite, INTERVALLO

Amici che ancora resistete a fare refresh, con la speranza di vedere qualcosa di pubblicato sul blog, soprattutto dopo l’uscita di INTERSTELLAR, bentrovati!

So che ho trascurato il blog a favaore di un più “mordi e fuggi” su facebook, luogo di perdizione (e soprattutto di tempo), che però funziona proprio per la sua velocità nel postere due righe, un disegno, una foto…qui devo fare tremila passaggi, prima di dire “ciao”.

Ma va bene così, dai.

Volevo dire che sono a pochi giorni ancora dalla fine di uno spaventoso tunnel spaziotemporale in cui sono finito per varie cose, di cui parleremo più avanti.

THE WALKING RAT è solo una di esse.

So che vi mancano le recensioni, che senza una guida saggia e avveduta, state andando a vedere un po’ di tutto, come brancolando nella notte, solo che non è la notte, è che siete entrati tardi nella sala, e adesso vi muovete come quello del manifesto dello SPACE CINEMA, che non si sa dove stia guardando , ma soprattutto non si capisce perchè non si sieda, invece di rovinare la visione aquelli seduti dietro.

Ebbene, datemi il tempo di riposare e torneranno. Ne ho visto tanti anch’io, tipo che giusto nei giorni scorsi, si fa avanti con prepotenza il bisogno di recensire le tartarughe mutanti ninjia, perchè non è possibile che siamo ancora qui a fare finta che gli anni 80 non siano esistiti.

Comunque!

nell’attesa, una carrellata di foto, gentilmente concesse da Mirko Ennas:

che era a Cagliari, il weekend scorso, ai miei due incontri nell’ambito di NUES 2014, insieme all’amico e sovrintendente Andrea Plazzi.
Si è fatto un gran chiacchiericcio di fumetti e di scienza e fumetto, anzi, di COMICS and SCIENCE, che quest’anno vede alle matite il bravo Tuono Pettinato, con la sua ORAMAI.
Con Bepi Vigna alla Mediateca del Mediterraneo

Con Bepi Vigna alla Mediateca del Mediterraneo

 

Non ho capito la domanda, si vede dallo sguardo dell'allodola.

Non ho capito la domanda, si vede dallo sguardo dell’allodola.

 

Dopo la prova orale, lo scritto.

Dopo la prova orale, lo scritto.

 

Con Mirko Ennas, l'autore di tutte le foto, tranne questa.

Con Mirko Ennas, l’autore di tutte le foto, tranne questa.

 

Con il Sovrintendente, che una piccola vacanza a entrambi ci voleva.

Con il Sovrintendente, che una piccola vacanza a entrambi ci voleva.

 

Con l'amico di Mirko, che usa quella cosa che tengo in mano facendo il Rambo delle foto, con smorfia di ridere.

Con l’amico di Mirko, che usa quella cosa che tengo in mano facendo il Rambo delle foto, con smorfia di ridere.

 

A parlare di scienza, che faccio tanto il figo della divulgazione, ma poi si vede, che mi cade la testa. Anche perchè per tutta la notte ho sognato che ero sveglio.

A parlare di scienza, che faccio tanto il figo della divulgazione, ma poi si vede, che mi cade la testa. Anche perchè per tutta la notte ho sognato che ero sveglio.

 

il Sovrintendente, invece, ha dormito benissimo, e adesso è tutto matematico.

il Sovrintendente, invece, ha dormito benissimo, e adesso è tutto matematico.

 

Il fantasma di Tuono Pettinato incombe su di noi. Poi farà cadere sul pubblico un enorme lampadario di cristallo.

Il fantasma di Tuono Pettinato incombe su di noi. Poi farà cadere sul pubblico un enorme lampadario di cristallo.

THE. WALKING. RAT.

Ormai è stata annunciata, posso dirlo anch’io:

i numeri dal 106 al 109 compongono la saga di THE WALKING DEAD, omaggio alla più celebre serie a fumetti THE WALKING DEAD, diventata pure una serie tv di successo, entrambe le quali mi hanno azzannato senza mollarmi più.

E come sempre succede, ho dovuto rifarla a modo mio.

Copertina RMC n.106 (The walking rat) CORRETTA

 

Più sotto, vedrete che hanno mostrato due immagini. Quella del logo di Rat-Man che diviene teschio è l’immagine ufficiale della copertina del Rat-Man 106. L’altra, è l’immagine dell’albetto allegato che, come accadde per il numero 100, verrà dato in omaggio nelle fumetterie che parteciperanno al lancio della trilogia.

L’albetto non contiene una storia, ma un articolo e una decina di immagini dei nostri eroi zombizzati.

Più avanti, ve la racconterò meglio.

lancio di THE WALKING RAT a Lucca Comics

lancio di THE WALKING RAT a Lucca Comics

 

THE ALKING DEAD - cover albetto allegato

THE WALKING DEAD – cover albetto allegato

 

Un po’ così.

 

Dicevo, che si resta un po’ così, a termine di una corsa furiosa, da scacchista, dove ogni mossa doveva condurre a quel risultato lì, fino a prendere le cose per sfinimento, prima che sfinissero te.

Con la bellissima musica di Sidney Bechet, in cui mi sono imbattuto per caso, perchè utilizzata anche da Woody Allen in Midnight in Paris.

Ovviamente non è finita così, ma per stanotte sì.

E mi concedo il lusso di non dire niente su questo blog, dove in effetti i miei silenzi sono stati lunghi. Ma non potevo distrarmi.

Giusto dei morsi veloci alla pagina ufficiale di facebook e via.

Ma qui, dove sono di casa, spero mi abbiate scusato l’assenza.

Qualunque cosa annunceranno domani a Lucca Comics, nella conferenza Panini, sappiate che ho finito di scriverla stasera. Nessuna anticipazione.

Ci sarà tempo di conversare, su questa e altre cose, più avanti. Stasera mi piace pensare, che tutto questo scrivere, tutte queste lettere messe in fila sui fogli, si sciolgano e svaniscano, sulle note di Si tu vois ma mére.

Fumassi, sarebbe ora della sigaretta.

LA GLADIATORA

LA GLADIATORA

 

L’ho già scritto su Comicus, l’ho scritto sulla pagina facebook, ve lo segnalo anche sul blog, poveretto, che non è mica figlio di nessuno, anche se nessuno lo aggiorna (ahahaha questa ha fatto ridere molto Polifemo) ve lo scrivo anche qui, dicevo, così intanto lo sapete, poi ve lo ricordo quando sta per uscire: sul RMG11 in uscita a gennaio (campa cavallo), ci sarà del materiale inedito.
Vi avevo anticipato che qualcosa si sarebbe mosso in questo senso, dal momento che nelle cartelle che vado ad aprire trovo gag e idee per storie che altrimenti non uscirebbero più…e allora le metto qui.

Così su RAT-MAN GIGANTE 11, vicino a CINZIA LA BARBARA! e a OPERZAZIONE GEODE!, ci sarà una storia di 12 pagine realizzata sulla base di qualche gag e due idee che avevo messo da parte.

La storia si intitola LA GLADIATORA ed è proprio quel che sembra, una parodia di quel GLADIATORE di Ridley Scott, con la nostra Cinzia protagonista.

Era il periodo di Cinzia la Barbara e sul successo di quell’episodio stavo progettando qualcosa di simile, poi, come succede spesso, il tempo mi ha trascinato verso altre spiaggie.

Sono contento di avere dato ascolto a quei pochi frammenti di idea, perchè secondo me è venuta fuori una cosa divertente, tipo quelle che realizzo a corredo delle Rat-Agende.
Anzi.
Non è detto che non la utilizzi a corredo di una prossima Rat-Agenda, se ci sarà, nel 2015.
:)

Ciao, bambola.

Copia di Copia di RAT PIGOTTA

 

 

Perchè qui non stiamo mica a pettinarle, le bambole, ma le facciamo, grazie anche a Elisabetta Zoppi di Prato.

Al momento non posso dire di più. Ma tra pochi giorni, posso farvi vedere altro.

Magari qualcuno ha già capito tutto.

Se sì, potrebbe spiegarlo anche a me?

GH!

 

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 3.041 follower