Skip to content

STAR TREK – L’ira di INTO DARKNESS – la recensione

14/06/2013

Il mondo si divide tra fan di Guerre Stellari e fan di Star Trek.
Sì, a volte piacciono entrambe le serie, ma se uno dovesse obbligarvi a fare una scelta, credo che nessuno avrebbe dubbi su dove schierarsi.
Poi ci sono gli altri, quelli che sono indifferenti a entrambe le serie, e che anzi, ci guardano senza comprendere. E sono quelli che useremo come forza lavoro a basso prezzo. O come alimento.
Gli Eloi, insomma.

Per sgombrare il campo dai dubbi, vi dirò che la prima volta che mi sono messo in maschera per carnevale, mi sono vestito da Spock. La seconda volta da DARTH VADER. Ma la terza, da Capitano Kirk.

Quando ho comprato l’auto, nel 2005, la prima volta che sono uscito in strada, ho messo nel lettore cd questa musica:

Essendo un Vecchio, per me i personaggi di STAR TREK restano questi:

cast

Infine, credo di essere l’unico, o uno dei pochi, ad avere provato interesse fisico per il Capitano Janeway.

Gran bella donna.

Gran bella donna.

Che adesso ha 58 anni, è larga come una costellazione e potrebbe interpretare un film di Ken Loach nella parte dell’operaia disillusa e alcolizzata.
Pazienza. Nemmeno io, sono messo bene.
E’ il tempo che passa.

E quindi, sono andato a vedere INTO DARKNESS- STAR TREK.
Attenzione, la recensione stessa è uno SPOILER. Ma non è mica colpa mia.

01

02

03

04

05

06

07

08

09

10

11

Questa mi era rimasta inutilizzata, la metto qui in fondo.

star trek 04

308 commenti
  1. Richie permalink

    vi propongo questa recensione “politica”.
    http://www.carmillaonline.com/2013/06/17/five-stars-into-darkness/

  2. Alan permalink

    Ah, meno male, non sono l’unico ad aver avuto pulsioni per Kate Mulgrew in gioventù.

  3. aver visto il film è giustificato SOLO dalla lettura della tua recensione. A proposito del bikini gratuito, mi ha ricordato follemente (per spiegare ai molti a cosa alludi quando parlavi di “fastidio nella sceneggiatura”) una sequenza di un film orrendo, di serie z, che ovviamente conosco benissimo e che si chiama Virus – L’inferno dei morti viventi. Ecco il link per vedere l’inizio della scena in questione (dal minuto 32, prego), chiaramente dopo che si erano visti morti ammazzati per 30 minuti (altra scena analoga sarebbe quella della donna contro lo squalo contro lo zombie in zombie2 di Lucio Fulci, ma questa secondo me è ancora più bella)
    buona visione, e grazie

  4. facciamo minuto 34, scusa

  5. Filo permalink

    Il capitano Janeway in canotta sudata col mitragliatore phaser è stato il mio amore di ragazzino.

  6. Vale permalink

    92 minuti di applausi per il can… ehm… bassotto.
    Devo dire, cospargendomi il capo di cenere, che se ho conosciuto Star Trek è tutto merito dell infame JJ…
    Ebbene si, vidi come prima cosa quello, dopodichè, incuriosita, decisi di farmi prestare tutta la serie classica in vhs da un mio amico patito del telefilm il quale per pietà mi regalò i suddetti vhs, che tanto lui aveva già tutto in blu ray rimasterizzato ripitturato con Spock che sembra davvero verde e gli inediti delle vacanze insieme di Shatner e Nimoy.
    Dopo qualche giorno di inevitabile adattamento all annisessantaggine della serie, trascorsi un amena estate visionando la completa TOS più tutti i film TOS, tra cui, per l appunto, L Ira di Khan, il che mi causò scompensi cardiovascolari e costrinse mio marito ed i miei amici a sedarmi pesantemente durante la successiva visione dei primi 15 minuti di Up.
    Si, si, lo sapevo perfettamente che Spock non era davvero morto etc etc, ma sono una fanciulla sensibile e con un debole per i Vulcaniani.
    Perchè sono tornata al cinema a dare soldi a JJ?
    Soltanto in virtù del mio debole più recente per i consulenti investigativi della BBC. Ho sperato fino all ultimo di veder comparire anche Bilbo Baggins per poter completare il mio quadretto perfetto da fangirl sfegatata, ma JJ non ha voluto che Martin Freeman entrasse nel cast. Per consolazione, aspetterò la seconda puntata dello Hobbit, la terza serie di Sherlock, e leggerò fanfiction.
    E cercherò di convincere il mio ex moroso a prestarmi gli albi di Venerdì 12.

  7. Marty permalink

    Considerando che se mi ci metto sono intransigente e forse la più talebana dei fan di ST…
    Adoro questi personaggi, sono in linea con quelli della TOS e nel contempo li trovo più interessanti.
    Che abbia copiato il secondo film… o che ci si sia ispirato pare quasi ovvio, e temo che se dovesse uscire una serie RE(boot)TOS ne uscirebbe una scopiazzatura in chiave post-distruzione-di-vulcano e quindi ispirandosi molto, mentre gradirei di più una cosa molto molto più audace da un punto di vista della fantasia.

    Posso fare due appunti due di cosa ho visto io?
    1. Spock che accetta di scendere nel vulcano per salvare il pianeta… forse l’altro Spock non lo avrebbe fatto, ma questo ha visto morire il suo pianeta natale… e considerando che non è un vulcaniano puro al 100%…
    2. Bones è semplicemente fantastico. Lo trovo forse il più riuscito dei personaggi.
    3. L’urlo ci sta tutto perché, per ammissione se non sbaglio di Spock nella TOS, i vulcaniani non è che siano immuni dalle emozioni, solo le contrllano e le imbrigliano. Provano emozioni così forti che solo nel pon-farr danno sfogo… a me questo vulcaniano che le mostra piace.

    Resta inteso che ora vorrei che nel terzo uscisse qualcosa di veramente nuovo… ci sono quintali di persone che hanno scritto racconti originali (anche nei siti dei fan) e alcuni sono molto interessanti quanto a spunti narrativi. Andassero a cercare in giro se loro son privi di fantasia!😀

  8. A me quello che fa andare in bestia è che di fantascientifico non ci sia una cippa di nulla. Dove sono i viaggi? Hai un’astronave che può piegare lo spazio catapultandosi ovunque, hai i Klingon con la liingua cacofonica e gli sparvieri invisibili, le guerre eugenetiche, e che ci fai?
    Scazzottate, terrorismo e fughe di radiazioni. Ma per Diooooo! Sto str… di JJ non riesce proprio ad inventare nient’altro?

    Poi, ho capito che c’è la sospensione dell’incredulità, però se ti piace Star Trek vuoi “quella incredulità”.

    Kirk non poteva mettersi una tuta antiradiazioni? Se le cinture ti si formano addosso allora anche le tute… Ma poi che cavolo, l’Enterprise va a plutonio? E poi l’ammiraglio pazzo… Una nave immensa senza equipaggio che può azionare il primo terrorista che capita in plancia….
    Sono queste le cose che ti mettono addosso una violenza… Mi viene da piangere.

  9. Direi piuttosto in linea con l’opinione di Chester A. Bum😀

    • bellissima recensione!!

    • Talented Ripley permalink

      Al minuto 2.37 sono ufficialmente deceduta dalle risate. Grazie per questa chicca.
      Comunque l’interpretazione di Cumberbacciach è fra le poche cose degne di nota di questo film. L’interpretazione e, *ahem, tutto il resto😀

  10. Io sono probabilmente il primo in italiano ad aver fondato un club su Star Trek con tanto di annuncio sui giornali, fanzine periodica, adesivi, ecc… parlo del lontano 1978. Il mio piccolo club ha poi dato il calcio di avvio a quello che è oggi il club “ufficiale” italiano anche se aimè i responsabili non hanno mai sentito la necessità di farmi un piccolo ringraziamento per la serie “infinita” di favori che gli feci all’epoca, parlo di materiale per il club, contatti con editori, pubblicità presso i miei abbonati, ecc… Bando alle polemiche, dopo tanti anni e tanto materiale ed informazioni accumulate mi è ormai chiarissimo (leggetevi un pò di interviste in casa Paramount) che per i produttori americani il marchio Star Trek è solo uno dei tanti prodotti commerciali per fare soldi. Certo devono rispettare un certo clichè dati gli illustri natali ed il successo planetario. Ma in fondo si tratta di affari. Quindi non arrabbiatevi, non crucciatevi (esiste questo termine ?) non disperatevi, ecc…
    Guardate al reboot come ad un classico film di fantascienza tutto azione ed effetti speciali e sorridete quando J.J.Abrams vi fa l’occhiolino. Detto questo la recensione in fumetto mi ha fatto scompisciare dalle risate e voglio fare un sentito ringraziamento a Leo per la sua arguzia.
    P.S. sei sicuro che tutti sappiano chi sono gli Eloi ?
    Per noi vecchietti è un classico ma per gli applenomani di oggi ?
    Live long and prosper…

  11. LORE! permalink

    BHO…. io anche da fan di star-trek trovo il film visivamente bello, non è un opera di shakespeare ma più come una grossa coppa di gelato dove affogare.

    poi sì, come tutti i film, ha incongruenze!
    oltre a quelle elencate c’è anche la scena dove l’enterprise (dopo del tempo negli abissi) ascende dalle acque di un oceano alieno…. ok è visivamente bello ma ditemi voi come fa una nave progettata per il vuoto dello spazio resistere alla pressione di tonnellate d’acqua senza accartocciarsi!
    quindi si, ci spendo anche volentieri 2 ore di vita ma non è che cerco costantemente il pelo nell’uovo cosa che comunque faccio
    (so di essere incongruente)

    CIAO!

    • Riccardo permalink

      hahaha e meno male che te lo dici da solo! haha …ora corri a mettere “mi piace” alla pagina di feisbùk del film!😉

  12. Personalmente potevano chiamare questo film “Pippo alla conquista dello spazio” e avrebbe avuto più senso. Quando ho sentito, all’alba del primo film della nuova saga, che c’era di mezzo Abrams, ho invocato il dio protettore delle stampanti a getto d’inchiostro… figuratevi adesso…

  13. Unidays permalink

    Star Wars VII si appresta a essere il peggior sequel dai tempi dell’Eneide

  14. Andrea permalink

    In fervente attesa di una tua recensione per Man of Steel. È l’unica cosa che può dare un po’ di significato alla sua visione.

  15. Riccardo permalink

    Concordo in tutto e per tutto con Leo. Nonostante ciò i commenti positivi e gli incassi sono alle stelle purtroppo. Segnali di come, al giorno d’oggi, la banalità sia diffusa e conseguentemente come chi intende vendersi alla massa sia laudamente ripagato per questa ragione…
    Comunque diceva una certa persona saggia “chi non ha peccato lanci la prima pietra” altrimenti per ovvie ragioni tutto perde di senso. Ed io sarei contento di avere Leo come nostro “sassaiolo” di fiducia😉

  16. Belli i tempi di star trek voyager, ma scusa ma proprio Janeway? ma scusa e 7 di nove con tutti quei fili elettrici per la ricarica borg?

    ma almeno è all’altezza di star trek l’ira del bastardino?

    e la famosa nave della fderazione coi motori sotto il piatto si vede?

    • iome permalink

      beh, sempre meglio che la biondina inutile innamorata del criceto alieno. Il giorno che li hanno cacciati per sostituirli con 7-of-9 ho stappato lo spumante.
      E´il duetto di “you are may suúnshine” con il Dottore e’ il piu’ bel musical di tutti tempi

  17. ehehe il test del geologo… Quello che fa raul bove in Alien vs Predator? “Se mi date un campione di roccia, posso datarvi la piramide”.

  18. ombra diafana permalink

    Chi lo dice che i fans si dividono tra StarTrek e GuerreStellari? Per me il non-plus-ultra è Doctor Who!! Leo, non deludermi, dimmi che anche tu lo segui e lo ami…

    • Eh, non vorrei deluderti, ma ti dirò che ho seguito solo quello che trasmisero negli anni 70 sulla RAI e devo dire che mi piacque parecchio. Ce la si faceva anche sotto dalla paura con i Dalek, se non ricordo male…

  19. La strisca è fantastica. Da morir dal ridere. Proprio come il film, una divertente parodia di Star Trek, fra le meglio realizzate. C’è anche della feroce satira nei confronti del fandom, una vendetta degli autori per le critiche ricevute.

  20. Johann Gambolputty of Ulm permalink

    Io ho riso alla “battuta” del vulcano distruttore di mondi, ma non sono un geologo.😛

    “Maestra e mercenario”, e il tenente Aiello lol.

    Anch’io ho avuto la stessa impressione dell’occhiolino continuo. Non è così che si cita qualcosa, dai.

    D’accordissimo anche sul cameo inutile di Nimoy. Alla fine, di Star Trek questo film non aveva niente; mi ha annoiato fin dall’inizio (ma la recitazione è buona); ma alla fine, cos’era questa Oscurità nella quale dovevano entrare?

    • iw6cpk permalink

      Non mi preoccuperei molto del vulcano distruttore di mondi. Volendo fare uno sforzo di indulgenza, nella storia, vulcani che hanno causato immani disastri sono esistiti e l’attivitá vulcanica é stata sollevata come una delle possibili cause dell’estinzione dei dinosauri.
      Ciò che è ridicolo é volerci far credere che per collocare un dispositivo all’interno del vulcano non c’é altro modo di far scendere un uomo attaccato con un cavo ad una navetta.
      Il cavo si spezza, la navetta rischia la distruzione per il calore e i detriti ma l’uomo, che fa un volo di una decina di metri o forse piu cadendo sull’unico sperone di roccia circondato di un mare di lava fusa e rigurgitante con onde altissime, non si fa nulla solo perche é vulcaniano. E come in tutte le scene del mondo girate in ambienti con il calore estremo,il protagonista non muore perché non tocca fisicamente la lava che gli sta a 5 metri, ignorando che l’aria che lo circonda avrebbe la stessa temperatura del magma.
      Tutto questo proprio all’inizio del film ti scogliona veramente tanto…

  21. L’ha ribloggato su BarneyPanofskye ha commentato:
    Lascio a Leo Ortolani il compito di scrivere la mia recensione di “Star Trek – Into Darkness”. Sicuramente ci sono meno parolacce di quelle che scriverei io…

  22. Fra permalink

    A me è piaciuto ma sono troppo giovane e troppo poco nerd per aver visto il vecchio Star Trek…

  23. E’ la migliore recensione che abbia mai letto. GRAZIE.

  24. Vodka permalink

    Consiglio a tutti gli amanti di star trek e quindi anche a te Leo di vedere il documentario Fan Trek, parla del creatore della serie e dell’ impatto che questa saga ha avuto su migliaia di persone appartenenti a diverse generazioni; se avete sky lo trovate sull’ on demand

  25. ABRAAAAAAAAAAAAAAAAMS!!! D:

  26. Giancarlo permalink

    I personaggi sono decisamente efficaci, i migliori senza dubbio dopo gli originali, la trama è patetica, la sceneggiatura debole, buoni i dialoghi, inutile cammeo della bellissima Alice Eve. Si deduce che nel prossimo film della serie, la trama vedrà comparire delle balene. Saluti
    P.S.
    Recensione spasosissima!!

  27. andrea permalink

    Io sono senza parole… Leo sei il migliore… il mio mito… long life and prosper!

  28. John Fischetti permalink

    Gustosa la recensione. Grazie. A me delle cose Trek manca solo DS9. (Però in compenso ho visto tutta Babylon 5). Devo dire che Into Darkness è un dignitoso film di fantascienza di questi anni, con tutti i suoi buchi di sceneggiatura e le baggianate che riporti ,,, e che di Trek ha pochino davvero. Sarà che l’universo alternativo è come la politica alternativa … Forse avrebbero potuto usare meglio tutti quei soldi, ma dopotutto stanno guadagnando e quindi hanno bel valutato il livello dello spettatore (mi vien da dire … purtroppo). Pensavo fino poco tempo fa che solo gli italiani si facessero buggerare con i cinepanettoni, ma evidentemente il mondo è paese, e la fantascienza è… Transformers, tranne poche eccezioni. “Moon” tra le ultime…

  29. Da quando ho potuto, ho sempre seguito le serie di Star Trek, mi piace molto pur non essendo un fan sfegatato, mi è piaciuta abbastanza Enterprise, il prequel di tutte le altre serie.

    Abrams ho potuto apprezzarlo, anche se non sempre, in Lost e Fringe. A mio parere è un creativo, non un regista di originalità; è in grado di trasformare un prodotto in qualcosa di appetibile per tutti pur non risultando (del tutto) banale, a volte tenta qualcosa di più ma sembra “farla fuori dal vaso”, come in Alcatraz.

    Il punto di vista principale, secondo me, è che lui deve far soldi in una qualche maniera perché i prodotti mentali non sembrano piacere:

    – Lost lascia la libertà d’immaginazione agli spettatori e la gente si lamenta perché vuole le cose scritte ed esplicite;
    – Fringe tra regia, recitazione, trama e fotografia spara fuori sperimentazioni ed usi di alto livello e viene minacciato di cancellazione, tantoché l’ultima serie è la più banale tra tutte;

    indi per cui non si può creare un film solo per nostalgici e fan accaniti: una nicchia; da qui la scusa del reboot temporale per dire “non aspettatevi la serie classica”.

    In ogni caso, sembra che i film vengano serviti, più che per i fan, per tutte quelle persone che al solo sentire “Star Trek” ti puntano il dito contro e cominciano ad emettere un urlo per indicare la presenza di un Nerd nella stanza. A due di queste ho fatto vedere i film ed ora sono rinchiuse nei loro appartamenti a passare in rassegna tutte le serie classiche.

    Il film si fa seguire, è recitato bene ed evita la moda del prologo di un’ora come in Thor, Man of Steel e altri pellicoloni; i personaggi sembrano in linea con quelli vecchi, forse più macchiette ma comunque in linea; il tutto non sembra essere creato solo per 3D come i film sopracitati; ovviamente ha un aspetto commerciale e tutte le comparsate ed occhiolini non credo siano messe lì solo per far scena, nei telefilm Abrams faceva spesso queste mosse per poi incastrare tutto a dovere (non sono un romantico ma il tulipano bianco di Fringe è una chicca che solo Abrams poteva fare).

    Il mio parere da 26enne? Se vogliamo qualcosa di originale, fuori dagli schemi e di fervida immaginazione dedichiamoci alla lettura di libri e fumetti che stimolano e che grazie alla tecnologia possono sopravvivere al mondo della commercializzazione; i film sono sempre stati estetici ed il loro scopo è vendere, non possono accontantare tutti, soprattutto se la maggioranza ha gusti banali. Se non sbaglio Star Trek classico venne cancellato per quanto abbia avuto rivalsa successivamente, la maggioranza ritené che non era il caso di farlo proseguire.

    Mi scuso per il papiro🙂

  30. Gab permalink

    mio umile e personalissimo omaggio al blog di leortola, a star trek, al tempo carnevalesco che fu…

    ciao!

    http://www.freequency.it/blog/3512/leo-ortolani-che-blog/

    • Grazie! Il “mio” Spock, inoltre, era poverissimo…non avevo nemmeno le orecchie a punta…°___°
      Ma bastava vedermi…ero serio.

  31. Brusapa Jon permalink

    Credo che un link nel messaggio mi farà precipitare nello spam, ma non c’è Gloria senza Teo.

    Posso segnalare questo trailer “sincero”?

    • LORE permalink

      io i fans flyer il trovo forse la cosa migliore del film!!! rendono benissimo l’atmosfera e rendono tutto più reale!!!

  32. alessio permalink

    sei sempre grandissimo leo… muoio dalle risate ogni volta che ti leggo… ripenso sempre alla birra alla spina di ratman con la rosa al bacone del bar e, rido ancora… in bocca al lupo!!!

  33. Stefano permalink

    Io l’ho trovato molto bello e, da vecchio amante della vecchia serie, ho di nuovo ritrovato l’atmosfera
    dei vecchi personaggi, li trovo tutti azzeccati comprese le situazioni comiche. Ottime scene ed effetti speciali.
    Come al solito in un forum di italiani vedresti commenti negativi anche se fosse Roddenberry in persona dall’aldilà a fare i film.
    Commenti assurdi, incredibile. Se si tratta di films reboot significa che si basano prendendo informazioni dai vecchi films, nel secondo c’era kahn e lo hanno rimesso con modifiche per attualizzare un attimo la storia e non fare un copia incolla. Dovevano viaggiare per due ore sui vari pianeti come nella serie???. Poi l’Enterprise non regge l’acqua? Costruita sulla terra, in grado di uscire dall’atmosfera e di andare in curvatura dove la massa si appesantisce all’ennesima potenza con la velocità della luce, vuoi che non resista a stare nell’acqua? Avete un po di fantasia? I soliti criticoni da tecnici della nazionale. Sapete tutto voi e poi alla fine non sapete una mazza, infatti é il film piu’ visto di Star Trek della storia…Churchill aveva ragione…

  34. Michele permalink

    Simpatica la recensione. Alla fine il film è godibile e riesce a suo modo a rendere interessante l’amicizia tra Kirk e Spock. Ovviamente non ci sono paragoni con la serie originale ma vabbè…unico appunto. Nel primo film Star Trek The Movie del 79 si vedono le cinture di sicurezza in una particolare scena del film, probabilmente inserite grazie alla consulenza del grande Isaac Asimov.

  35. Luna permalink

    Se non fossi sentimentalmente legata a star trek io into the darkness non riuscirei nemmeno a guardarlo… Mi farebbe dare di stomaco. Qui la questione è: che cosa ti piace in un film? Se la risposta non è scazzottate ed effetti speciali , questi film non possono piacerti….
    A me star wars ha sempre fatto schifo… Odiavo quel robot giallo e mi è sempre sembrato più un fantasy che fantascienza. Pensate che da piccola prima di vedere star trek mio padre mi fece guardare star wars e quando mi presentò la videocassetta della serie classica non volevo vederla per paura che fosse come star wars. Per fortuna gli diedi ascolto e la guardai.l mio primo episodio fu viaggio a babel… Avevo 11 anni… E star wars già allora mi sembrava noioso come pochi film… J j fa bene ad andare a dirigere star wars… Quello è il posto per lui!

  36. Andrea permalink

    ..premetto che non sono mai stato un fan di Star Trek e il film in questione ho aspettato che Sky lo programmasse in prima serata, detto questo a me il film non è affatto dispiaciuto….probabilmente verrò lapidato subito, ma mi ha divertito..per carità non lo considero un opera cinematografica, ma nemmeno un film da buttare…l’unico grande difetto, comune purtroppo a molti film hollywoodiani e la farcitura esagerata delle scene d’azione e mi riferisco ai combattimenti a mani nude degli attori, che in questi film sono tutti dei piccoli Ken Shiro! Comunque rimane un film che è costato 190 milioni e ne ha incassati piu di 400 quindi come diceva Chiambretti “comunque vada sarà un successo”!

    • Ma non è tanto per quello… il film è piacevole visto per conto proprio, ma il titolo “Star Trek” presuppone una serie di requisiti che mancavano. Insomma è appunto la differenza tra Kenshiro e il film che è stato prodotto in suo onore: non c’è NIENTE di quel bellissimo anime.

  37. Mah… a me è bastato il primo film dove il povero Spock viene catapultato nell’universo dei bimbominkia, non a caso si apre un BUCO NERO che ci sta tutto. Invece per parlare di Star Trek, anche a me piaceva Janeway e considero Voyager una delle serie più riuscite. Sempre speranzoso di vedere uno Star Trek XI… ah dimenticavo di dirle che il fumetto è sensazionale.

  38. LE CINTUREDISEGNATESULLAMAGLIAAAAAAAAAAAAAAAAaaaaaaarrrrggghhhhh orgh!

Trackbacks & Pingbacks

  1. STAR TREK – L’ira di INTO DARKNESS – la recensione | Come Non Detto | Tomma's blognotes
  2. Un’estate di Cinema Seriale | Sono Cose Serie
  3. Star Trek into darkness: un divertissment ad alta definizione | SemioBo
  4. Star Trek: Into The Darkness. Una fantastica occasione mancata. | Il Cronobinetto
  5. Leo pubblica la recensione a fumetti di Riddick - BadComics.it
  6. Le vostre opinioni impopolari - Pagina 626
  7. Star Wars Episodio VII: Il Risveglio della Forza, recensione senza spoiler | VG247.it

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: